La Volkswagen Tiguan è tutta nuova

15 settembre 2015

La Volkswagen ha presentato la nuova edizione della Tiguan la suv che punta al vertice della sua categoria.

La Volkswagen Tiguan è tutta nuova
NOVITÀ A GRAPPOLO - Era annunciata e attesa, ma la nuova Volkswagen Tiguan che la casa tedesca ha portato sul suo stand di Francoforte riuscirà certamente a sorprendere, non solo ad attirare l’attenzione. La proposta infatti è articolata in quattro vetture che delineano i corposi programmi preparati per la novità che comincerà a essere disponibile nell’aprile del 2016.  
 
CRESCITA DI “IMPORTANZA” - C’è infatti la Tiguan R-Line, che altro non è che la versione sportiva del modello standard, a cinque posti, con allestimento adatto a un uso off road sportiveggiante. Ci sono poi due allestimenti della Tiguan standard: quello pensato per l’uso stradale, e l’altro per la guida in fuoristrada. Infine il quarto tassello: il prototipo della Volkswagen Tiguan GTE ibrida plug in. E se quattro soluzioni paiono poche, si può aggiungere la comunicazione ufficiale che la gamma Tiguan nella primavera del 2017 andrà ad allargarsi con una versione “lunga” con passo allungato, pensata soprattutto per i mercati della Cina e degli Stati Uniti, dove piacciono le grandi dimensioni (che significano anche abitacolo a 7 posti).
 
PIÙ LUNGA, PIÙ LARGA, PIÙ BASSA - Tutto ciò sempre sulla base della piattaforma MQB (modulare trasversale) su cui è stata progettato il modello. Una scelta di fondo che ha consentito di alleggerire di una cinquantina di chilogrammi il peso della vettura, in contrasto con le dimensioni esterne. Rispetto alla Volkswagen Tiguan precedente la lunghezza è cresciuta di 6 cm, arrivando a 448,6 cm; la larghezza ora è 183,9 cm, cioè 3 cm in più; il passo è arrivato a 268,1 cm, cioè 7,7 cm in più. Al contrario, l’altezza è diminuita di 3,3 cm, così che la nuova Tiguan è alta 163,2 cm. Da questo nuovo dimensionamento, scaturisce un aumento delle misure interne all’abitacolo e nel bagagliaio (di 615 litri normalmente o 1.655 quando si abbatte lo schienale dei sedili posteriori; ciò significa 145 litri in più rispetto al modello precedente).
 
 
ACCENTUAZIONE ORIZZONTALE - Le linee della nuova Volkswagen Tiguan, completamente riprogettata rispetto al modello precedente, mettono in risalto un profilo generale più sbilanciato verso la personalità sportiva, rispetto a quella che si è conosciuta finora. Tutto il design del frontale è sviluppato in orizzontale, con le parti cromate che creano una figura unica da un gruppo ottico all’altro, finendo con l’integrarsi con la grafica delle luci a led. Nella parte più bassa tutti gli elementi relativi alle prese d’aria e alle luci secondarie sono racchiusi in una cornice nera sporgente, con un motivo senz’altro originale che spezza l’immagine della parte anteriore del modello. Si fa anche notare il cofano motore solcato da vistose nervature che conferiscono dinamismo all’insieme. 
 
DUE “VOLTI” - Per quanto concerne il frontale, va detto che esse varia a seconda della configurazione della vettura: per quella allestita per l’off road ci sono più protezioni e la distanza da terra è maggiore, consentendo un angolo d’attacco di 26,5 gradi invece dei 18,3 della Tiguan “stradale”. Per la cronaca, l’angolo di uscita è lo stesso per i due allestimenti. A proposito del cofano motore, esso è dotato di una caratteristica particolare di sicurezza: in caso di urto si solleva allontanandosi così dal motore, riducendo in questo modo i rischi che l’eventuale pedone investito vada ad avere un impatto contro la massa non deformabile del motore.
 
LA VERSIONE IBRIDA - Un discorso a parte lo impone la concept car Tiguan GTE ibrida plug in. Il suo sistema di potenza è costituito da un motore 1.4 TSI a benzina da 156 CV e un motore elettrico. Assieme, le due unità creano sistema di potenza da 218 CV. Entrambe le unità inviano la coppia motrice alle ruote anteriori. Il consumo medio di omologazione, secondo i criteri di misurazione in vigore, sono di 1,9 litri per 100 km. Le emissioni di CO2 non vanno oltre i 42 g/km. In modalità “solo elettrico” (E-Mode) la Tiguan GTE può percorrere sino a 50 km senza ricaricare le batterie o fare intervenire il motore termico. La velocità di punta “solo elettrica” è di 130 km. L’autonomia complessiva è di 1.000 km. Il sistema prevede quattro modalità di funzionamento: E-Mode (solo elettrico), Hybrid, Battery Charge e GTE. Al momento dell’avviamento la Tiguan GTE è sempre in modalità elettrica, per poi passare a quella ibrida quando il conducente chiede di più alla vettura.
 
KM AL SOLE - Una soluzione tecnica particolare della Volkswagen Tiguan GTE è il pannello solare sistemato nel tetto. Grazie alla luce solare esso alimenta le batterie elettriche. I tecnici della Volkswagen hanno calcolato che in una situazione di buona insolazione (come nel sud dell’Europa), il sistema è in grado di far muovere la vettura in esclusiva modalità elettrica per 1.000 chilometri all’anno, cioè circa 2,7 km al giorno. Poco, ma comunque un segnale della Volkswagen su una delle direzioni che potrebbe prendere la ricerca per la riduzione delle emissioni. 
 
 
OTTO MOTORI, FINO A 240 CV - Per quanto concerne i motori che muoveranno la nuova Volkswagen Tiguan, la Volkswagen ha annunciato una gamma di potenze che va da 115 a 240 CV, facendo segnare un miglioramento del 24% per quel che riguarda i consumi. Quattro sono i motori a benzina TSI, con potenze da 125, 150, 180 e 220 CV. Altrettanti sono i turbodiesel, con 115, 150, 190 e 240 CV (le ultime due unità sono entrambe due litri di cilindrata). Passi in avanti registra anche il sistema di trazione integrale per il quale è stato adottato il sistema 4MOTION Active Control. Esso prevede quattro modalità di regolazione: Onroad, Snow, Offroad e Offroad Individual. In caso ci si ritrovi su fondi stradali con scarsa aderenza, il sistema ricorre automaticamente alla modalità Offroad. L’offroad Individual è destinato a chi vuole avere sempre il pieno controllo della vettura.
 
L’ELETTRONICA PER AMICA - Tutto ciò con la più completa dotazione di dispositivi elettronici di assistenza alla guida e per la connettività dei dispositivi di connessione degli occupanti. Nell’equipaggiamento per l’assistenza alla guida ci sono il sistema Front Assist che comprende il City Emergency Braking (predisposto per frenare autonomamente in caso di rischio tamponamento nel traffico urbano) e il Pedestrian Monitoring, dispositivo che ha come obiettivo di evitare di investire i pedoni. Non manca il Lane Assist che monitora il corretto mantenimento della posizione nella propria corsia di marcia. Infine, nel malaugurato caso di un incidente c’è l’Automatic Post-Collision Braking System che continua a frenare anche dopo il “botto” così da evitare le conseguenze dovute ai successivi urti che si spesso si verificano quando succedono dei sinistri importanti. 
 
Volkswagen Tiguan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
58
43
59
39
113
VOTO MEDIO
2,7
2.660255
312


Aggiungi un commento
Ritratto di follypharma
15 settembre 2015 - 08:49
2
mmmmm devo capire che vuol dire fuoristrada sportiveggiante...
Ritratto di follypharma
15 settembre 2015 - 08:52
2
a parte questo, la linea non e' male, ma il 3/4 anteriore mi ricorda davvero molto la Q5 mentre la 3/4 posteriore invece davvero molto la x3 ..con addirittura i fari a spessore sdoppiato tipici delle bmw da decenni ... le luci posteriori comunque non mi piacciono specie sul portellone, mentre il muso mi piace, sembra una auto piu' importante della uscente. Dentro somiglia molto alla passat e ci sta... forse un pochino troppo seria... direi molto vw, per gli amanti .. a occhio mi pare abbia delle notevoli tasche nelle portiere : bravi... sono comodissime e spesso dimenticate..
Ritratto di Porsche
15 settembre 2015 - 13:31
ho notato anche io le tasche, sembrano grandissime. In generale carina, sicuramente più carina dell'auto che va a sostituire. Secondo me.
Ritratto di Bear Boss
17 settembre 2015 - 03:16
Dopo un periodo di relativo appannamento (2004-2012) VW e' tornata a fare belle automobili: Dalle Golf IV/Jetta in poi ha continuato ad azzeccare modelli, la nuova Passat ne e' un esempio, quarta in Europa ad agosto e Touran e Sportsvan pulite ed eleganti (sebbene un po troppo simili tra loro ma niente di che). Ora con la nuova Tiguan, enorme passo avanti rispetto alla scialba serie precedente, confermano la felice collaborazione con Italdesign: Linee pulitissime e sobrie, perfetto equilibrio formale e bellezza e linearità degli interni i quali come da tradizione VW, non deludono mai per finiture e rigore stilistico
Ritratto di Porsche
17 settembre 2015 - 10:40
ahahahahaha hai ragione !!!!
Ritratto di M93
15 settembre 2015 - 09:08
Volkswagen Tiguan 2016 - A me piace, di gran lunga meglio dell'attuale, fuori ma sopratutto dentro. In ambo i casi, il design è sobrio e lineare, in stile VAG. Propendo, naturalmente, per la variante più votata all'off road: la R-Line la trovo troppo sovraccarica di particolari, specialmente nel frontale, troppo elaborato e pesante imho.
Ritratto di Ercole1994
15 settembre 2015 - 09:15
Ciao Marco, direi che la primissima versione della Tiguan, cioè quella con la mascherina di tipo a "u" era la più bella,il restyling l'ha peggiorata tantissimo.Sulla nuova mi espimo poco, aspetto di vedere un'immagine reale.Un saluto.
Ritratto di M93
15 settembre 2015 - 09:34
@Ercole1994 - Ciao Ercole, di primo acchito la nuova Tiguan mi piace, anche se le foto live saranno più chiare e permetteranno di avere un'idea molto più precisa e reale del mezzo. Del modello uscente (che vidi la prima volta al Motor Show di Bologna nel 2007), invece, io ho più apprezzato la variante ristilizzata, meno originale ma più ricercata nel design, a mio avviso. Un saluto ;)
Ritratto di _NightHawk_
15 settembre 2015 - 10:29
Concordo pienamente con te soprattutto per la R-Line. C'è qualcosa che non mi convince nell'anteriore, forse quella mascherina (zona inferiore) in plastica nera non mi convince del tutto in particolare con un contrasto così forte di colore della vettura. Sarei curioso di vederla con vernice nera o grigio scuro
Ritratto di AMG
15 settembre 2015 - 14:55
Come avevo previsto le foto ufficiali si distaccano dal disegno della notizia precedente. La trovo sinceramente migliorata, il modello precedente era bocciato, questo promosso al 97%. Piccoli dettagli non sono tra i miei preferiti ma l'auto è veramente ottima, migliorata la guida, ed enormemente il design sia interno che esterno, riprende la linea dell'ultima Passat, molto piacevole, sobria, discretamente elegante e sensibilmente premium anche. Modello pertanto non tra i miei preferiti ma tutta un'altra cosa rispetto a quello che va a sostituire. Prevedo prezzi tuttavia relativamente piuttosto alti, che ne abbasserebbero il risultato finale, vedremo.
Pagine