NEWS

Un nuovo autovelox multa anche chi è al telefono

22 marzo 2017

Già in uso nel Lazio, sta per arrivare su tutte le strade italiane. Multe immediate anche per chi è al telefono.

Un nuovo autovelox multa anche chi è al telefono

VEDE LONTANO E REGISTRA - L’autovelox registra tutto quello che vede, nel raggio di oltre un chilometro: piovono multe per gli automobilisti che non si attengono alla regole del Codice della strada. Non è uno scenario di fantasia, e preoccupante per tanti italiani, ma la realtà che si sta sviluppando intorno al nuovo Telelaser Trucam, dispositivo già in uso dalla polizia stradale su alcune strade a rischio del Belpaese, come la Pontina nel Lazio e la statale 131 nella zona di Oristano. Anche se la sperimentazione è stata fatta solo in un paio di aree, in realtà sono già 382 i comandi di polizia locale, in tutta Italia, che hanno deciso di adottare il nuovo autovelox “multifunzione” e che inizieranno ad usarlo nei prossimi giorni.

PROVA VIDEO PER TUTTE LE INFRAZIONI - Il Trucam rileva l’infrazione di velocità e la filma per poi archiviare tutto il materiale in un hard disk che è quasi una “scatola nera”. Subito dopo, avviene la verbalizzazione dell’infrazione e la multa da pagare per gli automobilisti indisciplinati. Il punto sta nella prova video: il Trucam registra il movimento dell’auto quando si trova a un chilometro e duecento metri di distanza, senza dover aspettare il passaggio delle vetture nelle vicinanze. Così facendo, filma ogni attimo dell’infrazione, rendendo più difficoltosa l’approvazione dei ricorsi presentati dagli automobilisti al giudice di pace. Il raggio laser del dispositivo, equipaggiato con telecamera ad alta definizione, acchiappa la vettura e il guidatore, proiettando tutto sullo schermo touch sotto gli occhi dell’agente. Con la funzionalità zoom, l’agente potrà anche controllare se il guidatore sta commettendo altre infrazioni, come guidare con il telefono in mano, o se gli occupanti hanno allacciato le cinture. Inoltre, la lettura della targa con il dispositivo consente di sapere in tempo reale se la vettura è assicurata, se è revisionata e i dati del proprietario; in quest’ultimo caso, si tratta di un valido auto contro i ladri d’auto. Senza dimenticare che il Trucam riconosce se nel mirino c’è un’auto, una moto o un camion, adattando così limiti di velocità ed infrazioni segnalate per le varie categorie di veicoli. 

MULTA IMMEDIATA - Grazie al nuovo sistema, gli agenti possono fermare il veicolo e contestargli in seduta stante l’infrazione, facendola notare all’automobilista con la prova video. L’accuratezza è talmente elevata da indicare, attraverso il GPS, il punto esatto dell’infrazione. E, come se tutto questo non fosse abbastanza, il telelaser di ultima generazione funziona anche al buio senza alcun problema. Considerando che i comportamenti errati più diffusi, secondo i dati Istat, sono l’uso del telefono alla guida, l’eccessiva velocità e la mancata distanza di sicurezza, si annunciano tempi duri per i trasgressori.





Aggiungi un commento
Ritratto di mirko.10
22 marzo 2017 - 16:58
3
Benissimo, proprio l'evoluzione del sistema di rilevamento che sognavo! Targa, cell., assicurazione......ma con le inquinanti vw pero'? Hanno o non hanno l'arbre magique?
Ritratto di anarchico2
22 marzo 2017 - 17:00
Benaltrismo d'accatto.
Ritratto di anarchico2
22 marzo 2017 - 17:01
Da noi l'uso dei cellulari è vergognoso grazie alla mancanza di controlli, perfino gli autisti di autobus urbani girano parlando al telefonino.
Ritratto di mirko.10
22 marzo 2017 - 17:26
3
A parte le battutine, se questo sistema riesce a confermare in tempo reale parametri di rilevazione differenti che potrebbero incastrare un guidatore scorretto con più infrazioni in una volta.....finalmente un congegno sofisticato dalle moltitudini possibilità che facilita i controlli, più veloci e che porrebbe fine alla gentaglia maleducata e zz'aurda (o zzalla) nelle ossa che guidano male senza saper di far del male!
Ritratto di federico p
25 marzo 2017 - 23:56
2
Io i limiti cerco sempre di rispettarli,l uso del telefono se possibile ci si ferma oppure non si risponde,la distanza di sicurezza se la si rispetta si viaggia più rilassati oppure non la si rispetta perché altrimenti perdete il posto e arrivate 5 secondi dopo
Ritratto di AngeloM
22 marzo 2017 - 18:30
Ottimo: propongo anche un microchip sottocutaneo per tutti i cittadini, nonchè cartella del pane e alloggio popolare per tutti. Una idea innovativa. Per finire aumento delle accise sui carburanti, dell'iva e dei pedaggi autostradali. Il vero problema è che nel 90% dei casi saranno automobilisti normali a pagare salata qualsiasi distrazione, anche aver guardato un manifesto pubblicitario con la coda dell'occhio, mentre i veri pirati della strada ... A questo punto meglio le telecamere fisse.
Ritratto di AngeloM
22 marzo 2017 - 18:45
Aspetto con ansia l'arrivo delle auto a guida autonoma così si ridurranno gli incidenti e le infrazioni, con tutta sicurezza dell'automobilista, del pedone e del contribuente.
Ritratto di nicktwo
22 marzo 2017 - 21:33
discordo con la maggior parte dei precedenti... la gente veramente quando sta al volante e' distrattissima, e spesso a causa del cellulare,,, quindi almeno un incremento di quel tipo di controllo anche tramite ausilio tecnologico.non puo' che farmi piacere... saluti
Ritratto di gilrabbit
23 marzo 2017 - 08:49
Uno delle cose che dovrebbe fare questa macchinetta è punire amaramente tutti quei pirati della strada (sono questi i veri pirati) che si piazzano a 80 all'ora sulle corsie centrali delle autostrade e non schiodano nemmeno a cannonate. questi non parlano a cellulare ( sono persone corrette) casomai parlano gesticolando col vicino, hanno spesso gli specchietti chiusi così l'auto è più stretta e possono prendere le misure con più facilità per entrare nel box. sono gli stessi che quando scatta un verde hanno bisogno di almeno 10 secondi di tempo di reazione per alzare il piede dalla frizione, sono gli stessi che se vedono un gatto inchiodano senza sapere chi hanno dietro e detto tra noi spesso sono gli stessi che in caso di incidente hanno la peggio dando dagli assassini agli altri. Forse se li portassimo su una Autobahnn germanica ad una velocità media di 150 e più capirebebro che sono incapaci, inadeguati e forse si deciderebbero a riconsegnare quella patente probabilmente presa tramite l'amico dell'amico senza distinguere uno stop da una dare precedenza. Dimenticavo di dire che forse sono gli stessi che ancora non hanno capito le precedenza sulle rotonde convinti che la precedenza ce l'ha chi viene da dx e sono gli stessi che tra una chiacchiera e l'altra imboccano le autostrade contromano. Scusate se scrivo queste cose così amare ma credo che giunto al quasi tremilionesimo kilometro posso permettermi giudizi simili.
Ritratto di aerovinci
23 marzo 2017 - 11:28
La velocità di 80 km/h in corsia centrale è del tutto legale visto che la velocità minima è 60 km/h che poi a te dia fastidio è un altro conto e investire un animale senza prestare poi soccorso è un'infrazione, che poi ti dia fastidio è un altro conto. Sinceramente quelli che trovo pericolosi sono quelli che vanno costantemente oltre il limite perché "hanno l'esperienza" o che ti stanno attaccati al sedere in autostrada per passare senza rispettare la distanza di sicurezza
Pagine