NEWS

Omicidio stradale, funziona? C’è chi dice no

28 dicembre 2016

Primi bilanci dopo l’introduzione del reato di omicidio stradale: a confronto opinioni diverse. E non tutte di segno positivo.

Omicidio stradale, funziona? C’è chi dice no

“NIENTE CONDANNE ESEMPLARI” - A nove mesi dall’introduzione del reato di omicidio e lesioni stradali (fine marzo 2016, vedi qui), il sito del quotidiano La Repubblica fa un primo bilancio: confrontando i periodi luglio-novembre del 2015 e del 2016, parla di numeri “estremamente deludenti, con incidenti, morti e feriti calati del 3,1%, 4,8% e 3,7%”. E aggiunge: “Non c’è stata un’ondata di arresti in flagranza, non c’è stata una significativa diminuzione di incidenti e morti (anzi i dati di luglio e agosto mostrano un picco di crescita preoccupante), le condanne esemplari sono ancora lontane”. Invece, “il primo effetto concreto della legge rischia di essere piuttosto un diluvio di patenti revocate in automatico a migliaia di automobilisti rei, magari, di aver provocato un banale colpo di frusta in un tamponamento”. Il motivo? Con l’omicidio stradale, si punisce col ritiro della patente per cinque anni anche chi causa lesioni fisiche gravi.

L’OPINIONE DELL’ASAPS - Non la pensa così l’Asaps (l’associazione Amici della Polizia stradale): “C’è un calo di 40 morti nei primi sei mesi dall’entrata in vigore della legge, passati da 604 a 564, con un bel segno meno del 6,62%. Se mantenessimo questo calo fino al 2020, il risultato sarebbe un -33,1%: un buon risultato”. Discorso diverso per la parte della legge che prevede la revoca della patente per cinque anni in conseguenza di ogni incidente con lesioni gravi, anche senza abuso di alcol o droga: “Un’assurdità. Ma questo aspetto, pur discutibile, non deve essere un buon motivo per demolire la legge”.

Aggiungi un commento
Ritratto di Gianlupo
28 dicembre 2016 - 16:52
“Un’assurdità. Ma questo aspetto, pur discutibile, non deve essere un buon motivo per demolire la legge”. Chiamalo "aspetto discutibile"... Praticamente fotti la vita d'una persona per via d'una disgrazia che può capitare a tutti: solo un "aspetto" certo, come no. Tutti in casa intubati allora, che così non si fa male più nessuno. Purtroppo quando il legislatore non sa fare il suo lavoro... Eppoi: "demolire", addirittura. Mi par di capire, quindi, che abbiano tolto dal vocabolario i verbi emendare, correggere, ecc. Di bene in meglio... Una nazione senza speranze.
Ritratto di CV
28 dicembre 2016 - 19:02
E uno degli "effetti collaterali" della nuova legge è stato quello di far aumentare le fughe degli automobilisti che hanno causato un incidente per timore di condanne penali e revoche della patente. Vanno alleggerite le pene per chi causa incidenti senza essere sotto l'effetto di droga o alcol e non ha commesso gravi imprudenze nella guida.
Ritratto di anarchico2
2 gennaio 2017 - 10:29
La pena capitale solo per gli idioti, sperando non si siano riprodotti.
Ritratto di NiK2408
28 dicembre 2016 - 21:10
Abominevole mostro giuridico. Mai vista tanta ignoranza condensata. Addirittura se caschi dal motorino DA SOBRIO col passeggero che si fa male, ti contestano l'inosservanza dell'art. relativo alla guida in sicurezza.. quindi multa + lesioni 40gg =revoca patente x 5ANNI e tutto l'iter processuale e da 3a12mesi di condanna! Tutti senza passeggero allora! Questo è terrorismo legislativo. Assurda.., ormai sostenuta solo dalle associazioni delle vittime della strada. Forza ON. Giovanardi, siamo tutti con Lei!!!!
Ritratto di ValerioCh90
29 dicembre 2016 - 10:51
Legge inutile. Quando esisteva già l'omicidio colposo con l'aggravante della guida (e qui in seguito le eventuali aggravanti di guida in stato di ebbrezza ecc) si introduce un nuovo tipo di omicidio. Ma chi ha proposto questa legge ha mai fatto almeno una lezione di diritto? Poi appunto si rischia veramente di sospendere la patente per chi tampona solamente un'altra macchina.
Ritratto di PongoII
29 dicembre 2016 - 11:38
7
Ebbi già modo di asserire che tale innovazione non era altro che un'ennesima trovata pubblicitaria del Pinocchietto che non potendo dare 80 euro agli incolpevoli morti per sinistri stradali e benché sia avvocato (!!!) ha tralasciato che il CP già contemplava il "dolo eventuale". Bastava applicare la Legge (esistente) circostanza che notoriamente non ci fa brillare nel Mondo, anziché crearne una che potrebbe generare le citate assurdità. Un tempo chi veniva tamponato aveva di "default" il colpo di frusta per raschiare qualcosa all'assicurazione della controparte, circostanza che comunque mi pare non sia più riconosciuta a cuor leggero, ora è da vedere se si vorrà anche privare l'altro automobilista della patente per 5 anni... Ma tanto tutto rientra nell'applicabilità della Legge...
Ritratto di anarchico2
2 gennaio 2017 - 10:31
Peccato che sia stata sponsorizzata dalla destra fascista e manettara.
Ritratto di Rav
29 dicembre 2016 - 11:51
2
A che servono le "condanne esemplari"? A nulla se non ad appagare quei boccaloni che ci credono e non vedono che poi controlli non se ne fanno. Personalmente preferisco che la legge venga applicata senza sbandieramenti al posto di quel che succede troppo spesso, ovvero che il primo beccato viene messo alla gogna ma poi tutto finisce nel dimenticatoio, controlli non se ne fanno, la legge non viene applicata e tutto torna come prima. Resto del parere che le regole già ci fossero e quest'omicidio stradale sia solo un modo per dare il contentino a chi gridava "ci vuole una legge", invece di far applicare le norme già in vigore. Però spero anche che anche i giudici distinguano i semplici "incidenti" da colpe più gravi con aggravanti di alcool, droga o spericolatezza gratuita. Non giustifico chi fugge, però non si può trattare un banale tamponamento e un incidente causato da un ubriaco alla stessa maniera. Vedremo a lungo andare se la legge porterà benefici, resta il fatto che servano i controlli anche per prevenire gli incidenti oltre alle pene da applicare quando questi sono ormai purtroppo successi.
Ritratto di camaro4ever
29 dicembre 2016 - 17:21
3
ennesima dimostrazione del livello qualitativo (ormai sotto zero) dei legislatori italiani. Anzichè fare nuove leggi senza averne ponderato il reale impatto sulla vita dei cittadini, facessero applicare quelle che già esistono da decenni!!
Ritratto di paolone86
31 dicembre 2016 - 17:14
Una legge insensata ed anche inutile che rischia di diventare un ecatombe per le patenti in un paese in cui l'auto si è costretti ad averla ed utilizzarla quotidianamente tralasciando che sia sacrosanto punire l'ubriaco e il drogato alla guida se investo disgraziatamente un pedone e gli rompo due costole non posso finire senza patente per 5 anni o mi pagano il taxi per recarmi al lavoro??
Pagine