Opel Ampera-e: l'elettrica con 400 km d'autonomia

13 settembre 2016

In anticipo rispetto al Salone di Parigi, dove verrà presentata, la Opel annuncia l'autonomia da record della Ampera-e.

Opel Ampera-e: l'elettrica con 400 km d'autonomia

COME LA CHEVROLET BOLT - L’auto elettrica sicuramente sarà tra i temi principali dell’imminente Salone di Parigi. Si può scommettere che grande attenzione la attirerà, per esempio, la Opel Ampera-e, elettrica a emissioni zero gemella della Chevrolet Bolt, venduta negli Usa. Secondo la casa la vettura è capace di prestazioni brillanti con uno scatto da 0 a 50 km/h in 3,2 secondi. Ma l'aspetto più notevole è l'autonomia, cioè la distanza che riesce a percorrere con la trazione elettrica prima di dover ricorrere alla ricarica: oltre 400 chilometri, che significano almeno il 25% in più della migliore concorrenza. 

AUTONOMIA AL TOP - Il panorama dei modelli elettrici vede infatti la Tesla vantare un’autonomia di 300 km, la Nissan Leaf  250, la Renault Zoe 240, e la Volkswagen Golf 190. I dati sono il risultato dei test di rilevazione effettuati secondo il NEDC, il ciclo di omologazione europeo. In base ai rilevamenti compiuti, la Opel afferma che la Ampera-e è in grado di superare ampiamente i 400 km, un chilometraggio che anche se ridotto nella realtà in conseguenza delle situazioni del traffico, del fondo stradale e dello stile di guida, rappresenta sicuramente una soglia che rende più liberi nell’uso dell’automobile, eliminando l’angoscia ricorrente di chi guida con un mezzo elettrico. E questo con una vettura adatta alla vita di tutti i giorni: è lunga 417 cm e il suo abitacolo è a 5 posti, mentre il vano bagagli ha un volume utile di 380 litri.

POTENZA NOTEVOLE - Il miglioramento realizzato dalla Opel Ampera-e in termini di autonomia deriva dall’impiego di una batteria formata da 288 celle agli ioni di litio, dalla capacità di 60 kWh. La realizzazione è frutto della collaborazione tra Opel e LG Chem. Con una potenza di 204 CV e la coppia massima di 360 Nm, la Opel Ampera-e è un'auto decisamente brillante. Oltre al citato scatto bruciante da fermo è in grado di riprendere da 80 a 120 km/h in 4,5 secondi.

Opel Ampera-e
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
21
20
19
6
11
VOTO MEDIO
3,4
3.44156
77
Aggiungi un commento
Ritratto di Gordo88
13 settembre 2016 - 20:00
La vecchia ampera aveva una tecnologia più complicata(plug in con motore termico che funziona da generatore) invece questa nuova apparentemente più semplice può rappresentare il vero spartiacque alla diffusione dei mezzi elettrici. Autonomia decente e prestazioni di rilievo per un auto di questo segmento, vedremo poi il prezzo e le doti su strada..
Ritratto di Нighway_To_HeII
13 settembre 2016 - 20:12
Una Panda 1.3 Multijet ha 800 km di autonomia e si ricarica in 60 secondi perciò soltanto un ciaparat può dedicare del tempo a leggere quest'auto da perdabal
Ritratto di luigi sanna
14 settembre 2016 - 10:54
5
Tu tra ciaparat e perdabal non ne esci! Cambia disco che diventi penoso, sei peggio di Subaru.. almeno lui è comico!
Ritratto di excinghios
17 settembre 2016 - 15:49
Magari il costo al km di un'auto elettrica è di solo 2cent per l'elettricità, mentre la panda che citi è di 6cent per il gasolio
Ritratto di GIANLUCA MAGNANI
26 ottobre 2016 - 22:51
ma tu fai più di 400km al giorno;se no cosa te ne frega se ne fa 400 o 800 bhooo
13 settembre 2016 - 22:24
Potrebbe allo stato di cose essere la vera alternativa alle vetture termiche che in più sono capaci di svolgere un viaggio di lunghissima distanza, ma 400km nell'uso comune sono più che sufficienti. Dico porrebbe perché non dovrebbe costare più di 25k per essere competitiva.
Ritratto di hulk74
13 settembre 2016 - 23:30
La sorella Bolt costerà 33.000$... immagino un prezzo vicino ai 35.000€ qui in italia. Comunque non male come inizio... BRAVI
13 settembre 2016 - 23:53
Ancora troppo allora. Saranno convenienti quando costeranno come le auto dello stesso segmento di carrozzeria e qualità. Un modo per ovviare al problema sarebbe proporre queste tecnologie con marchi premium, così da giustificare il sovraprezzo anche con una qualità percepita superiore. In realtà non devo pensare di spendere di più perchè è elettrica. Saranno un'alternativa quando la scelta varierà come quella tra un benzina o un gasolio.
Ritratto di hulk74
14 settembre 2016 - 06:32
Altrimenti si fa come in Danimarca: auto elettrica Iva al 20%, auto normale dal 20 al 125% in base a quanto inquina
14 settembre 2016 - 10:29
Ed è sempre un modo per agevolare una tecnologia ancora non sufficientemente competitiva con un motore termico, sfavorendo tra l'altro quest'ultimo (come vogliono fare nei Paesi Bassi mettendoli al bando). La svolta potrebbe arrivare dalla Tesla Model 3, con i prezzi in linea con le concorrenti e una rete propria di colonnine di ricarica.
Pagine