NEWS

Peugeot 508 SW: per la praticità non rinuncia allo stile

6 giugno 2018

Più bassa e corta, la nuova Peugeot 508 SW ha un look grintoso (anche all'interno) e una carrozzeria che strizza l'occhio ai papà sportivi.

Peugeot 508 SW: per la praticità non rinuncia allo stile

PUNTA SU LINEE DECISE - Il look morbido e tondeggiante della vecchia Peugeot 508 è un lontano ricordo per il costruttore francese, che negli ultimi tempi ha puntato su linee tese e accattivanti e lavorato per "snellire" visivamente i suoi modelli. Di questo cambiamento beneficia anche la nuova edizione della Peugeot 508 Station Wagon, mostrata oggi in anteprima ma attesa negli autosaloni a partire da gennaio 2019, quando dovrà vedersela con Opel Insignia Grand Sport, Volkswagen Passat e Ford Mondeo, berline medie a trazione anteriore o integrale che l'hanno scorso sono state vendute in 1.400.000 di esemplari a livello europeo. La Peugeot 508 SW 2018 riprende lo stile della berlina, quindi ha linee decise, fari rastremati e fiancate che esprimono solidità, complice la linea dei vetri laterali che si restringe verso il montante del tetto posteriore.

PIÙ COMPATTA - Come sulla sorella berlina anche in questo caso i fanali posteriori sono a led e si trovano integrati dentro un fascione nero lucido. La Peugeot 508 Station Wagon utilizza la piattaforma a trazione anteriore EMP2, rivista in funzione della lunghezza maggiorata di 3 cm rispetto alla berlina: i cm da un paraurti all'altro sono 478, 5 in meno della vecchia edizione, mentre l'altezza passa da 140 a 142 cm ma rimane comunque inferiore di 5 cm nel paragone con la 508 SW in vendita fino a poche settimane fa. La sagoma dell'auto appare quindi più filante. Il costruttore francese non sembra aver sacrificato la praticità in funzione dello stile, visto che la nuova famigliare ha un bagagliaio da 530 a 1.780 litri e soprattutto una "bocca" di carico più bassa e larga, quindi ideale per caricare anche grossi oggetti senza affaticare la schiena.

PLANCIA IN STILE AEREO - L'interno della Peugeot 508 Station Wagon è uguale a quello della berlina, quindi ritroviamo il volante e gli strumenti posizionati nel modo tipico delle ultime Peugeot: si chiama i-Cockpit e prevede il volante ribassato, un cruscotto digitale (di 12,3”) montato più in alto del normale e una consolle centrale avvolgente. Qui è presente inoltre lo schermo del sistema multimediale, di 8” sugli allestimenti meno costosi e di 10” su quelli più curati. Fra le dotazioni per la sicurezza ci sono la frenata automatica d’emergenza, il regolatore di velocità che ferma l’auto nel traffico e lo scanner notturno, in grado di far risaltare sullo schermo pedoni o animali in situazioni di scarsissima visibilità. I motori non sono ancora stati annunciati, ma dovrebbero essere i 4 cilindri turbo a benzina 1.6 da 180 CV e 2.0 da 225 CV e i diesel 1.5 da 130 CV e 2.0 da 160 CV e 180 CV.

Peugeot 508 SW 1.5 BlueHDi 130 CV Allure EAT8
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
19
13
1
2
5
VOTO MEDIO
4,0
3.975
40


Aggiungi un commento
Ritratto di Alfiere
6 giugno 2018 - 11:20
1
Ragazzi, mi sembra di vedere la successione spirituale della 156...SPETTACOLARE
Ritratto di MAXTONE
6 giugno 2018 - 11:53
1
Sigh...povera 156 se avesse dovuto avere un erede pesante e anonima come questa.
Ritratto di Alfiere
6 giugno 2018 - 14:05
1
Ora, anonima è una c***ata colossale da qualunque punto di visto, anche soggettivo. Sul pesante, si, non è semplicissima, ma il gusto soggettivo si può usare.
Ritratto di MAXTONE
6 giugno 2018 - 14:31
1
La sedan lo è. E, sempre la sedan, ha copiato di sana pianta il taglio della fanaleria della Lexus IS (cosa che notai immediatamente nelle prime foto al salone viste mesi fa) e l'unica differenza risiede nel fatto che nella IS la fanaleria scende, in modo molto più personale, verso il basso a toccare l'arco passaruota mentre sulla Peugeot, in modo molto più anonimo in quanto adottato da mille altre berline, rimane dritta. E della lacrima, introdotta da Renault da anni, al lato dei gruppi ottici anteriori ne vogliamo parlare?
Ritratto di Alfiere
6 giugno 2018 - 15:11
1
Bah, decine di auto hanno la fanaleria che scende sulla calandrà così. La lacrima si è un elemento debuttato su renault, che comunque è PSA ed ha un taglio diverso. A questo punto potremmo dire che dietro ricorda dodge per la fanaleria unita o che ricorda la 159, si insomma, stupidaggini. Non puoi proprio dire che è anonima, altrimenti cosa diciamo delle audi o delle vw, o delle nuove ford? Bah
Ritratto di MAXTONE
6 giugno 2018 - 16:01
1
Non hai capito: La fanaleria è quella posteriore, quando si parla dei fari anteriori di solito li si definisce "gruppi ottici". Comunque, messe da parte le disquisizioni linguistiche, non sarò stato chiaro io e chiedo venia, intendevo che la coda della IS e quella della versione sedan della peugeot mostrano un imbarazzante somiglianza proprio a causa del taglio della fanaleria, prova a prendere l'immagine di una IS vista da dietro, accostala a quella di questa peugeot in versione berlina e mi darai ragione, l'unica differenza è che la fanaleria della Lexus scende perché va idealmente e in modo assai scultoreo a collegarsi quasi senza soluzione di continuità alle bandelle sottoporta.
Ritratto di Fr4ncesco
6 giugno 2018 - 16:24
Renault non c'entra con PSA.
Ritratto di MAXTONE
6 giugno 2018 - 17:12
1
Infatti e allora?
Ritratto di MAXTONE
6 giugno 2018 - 17:13
1
Ah stavi rispondendo ad Alfiere chiedo venia Francy.
Ritratto di Alfiere
7 giugno 2018 - 07:44
1
Giusto, ho detto una stupidaggine. Non cambia il resto: mi pare che le somiglianze con il resto della produzione mondiale non siano notabili.
Pagine