NEWS

Peugeot SR1: segnali dal futuro

8 gennaio 2010

Questo prototipo, che verrà mostrato al Salone di Ginevra, anticipa il nuovo corso stilistico e la tecnologia dei prossimi modelli Peugeot.

ANNO NUOVO, VITA NUOVA - Addio alla “bocca di squalo” delle Peugeot, che per il futuro avranno un aspetto più elegante e raffinato. La Peugeot ha voluto segnare questa svolta con il prototipo SR1, che verrà mostrato al pubblico al prossimo Salone di Ginevra a marzo.

 

Peugeot sr1  06
Le nuove Peugeot avranno un muso più elegante dell'attuale, ispirato a quello della SR1.

 

La SR1 ha una mascherina trapezoidale nettamente più piccola rispetto alla grande "bocca" alla quale eravamo abituati. Anche il grosso "naso" sormontato dal logo Peugeot dei modelli attuali è diventato molto più discreto: non è più in rilievo, ma "scavato" nel cofano motore. I fari sono sottili e a sviluppo orizzontale. Complessivamente il frontale è ben armonizzato con il resto della carrozzeria, che si presenta sotto forma di una filante coupé-cabriolet che, però, ricorda un po' troppo l'Aston Martin V8 Vantage Roadster.

Innovazioni estetiche, ma non solo: il “cuore” della SR1 è il 1.6 turbo a iniezione diretta di benzina da 218 CV abbinato a un motore elettrico da 95 CV collegato alle ruote posteriori. Inoltre ci sono le quattro ruote sterzanti, con le posteriori che, in base alla velocità, ruotano nella stessa direzione o in senso opposto di quelle anteriori, per aumentare la maneggevolezza o la stabilità.

“MORDE LA STRADA” - Lunga 442 cm, larga 192 e alta 125 cm, la Peugeot SR1 grazie a una potenza complessiva di 313 CV e alla trazione integrale sarebbe in grado di raggiungere i 250 km/h e scattare da 0 a 100 km/h in 4,7 secondi. Prestazioni di rilievo, quelle dichiarate dalla Casa francese, unite a consumi sulla carta contenuti: in media la SR1 potrebbe percorrere 20,4 km con un litro di “verde” ed emettere solo 119 g/km di CO2.

Peugeot sr1  08
La plancia è molto avvolgente e il grosso schermo al centro della consolle centrale è rivolto verso il guidatore.

 

C'È POSTO PER TRE - La Peugeot SR1 è un prototipo e, come tale, permette ai progettisti di avventurarsi in nuove e particolari soluzioni anche per l'abitacolo. Salendo virtualmente a bordo della SR1 si scopre che, dietro ai due sedili anteriori, è stato ricavato lo spazio per un terzo passeggero, il cui accesso è agevolato dalla consolle centrale che può scorrere in avanti.

Una soluzione, quest'ultima, che difficilmente troveremo sui modelli di serie, a differenza di alcunci particolari della plancia, rivestita di pelle e impreziosita da finiture in alluminio, nella quale spiccano il grosso schermo, attraverso il quale si possono tenere sott'occhio i parametri dell'auto e i comandi del climatizzatore bi-zona sul tunnel centrale. In mezzo a questi ultimi è posto il piccolo selettore del cambio automatico.



Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
8 gennaio 2010 - 16:04
vero che questa Peugeot somiglia a un'Aston Martin. Comuque ho l'impressione che da quando si è conclusa la collaborazione con la Pininfarina, alla Peugeot non riescano più a disegnare auto belle e anche originali come in passato
Ritratto di bombolone
8 gennaio 2010 - 16:11
Elegante, niente da dire. Per fortuna non vedremo più quelle esageratissime prese d'aria a bocca di squalo, roba da Ferrari nn da Peugeot
Ritratto di Franc-one
8 gennaio 2010 - 16:20
troppe nervature....ma tanto è un prototipo quindi sappiamo tutti che non sarà così e poi la peugeot non ha le palle per fare un'auto del genere...
Ritratto di salvospak
10 gennaio 2010 - 00:42
ignorantino! già le ha avute queste "palle": non vedi che l'ha fatta: c'è l'hai propio sopra l'auto accommpagnata dal trionfante leone a piè di cofano
Ritratto di Franc-one
10 gennaio 2010 - 19:45
ehm io mi riferivo alla introduzione di quest'auto in commercio. Sai quanti soldi bisogna investirci e quanti rischi bisogna prendersi mettendo in commercio quest'auto? credimi sono molti e mi occupo di marketing. Sinceramente non credo che peugeot oserà e rimarrà solo un prototipo in attesa anche di tempi migliori per investire soldi..
Ritratto di bombolone
8 gennaio 2010 - 16:47
È vero, le fiancate sono un filino muscolose... ma qualche passo avanti rispetto al design degli ultimi anni mi sembra innegabile. Forse. :)
Ritratto di badman200
8 gennaio 2010 - 17:43
finalmente la peugeot fa dei passi avanti nel design..il vecchio aveva ormai stufato e le linee erano ormai poco armoniose! ...xò questa coupè assomiglia un po' troppo alle aston martin...ma vabè...è un prototipo...e sappiamo bene che se le peugeot del futuro prenderanno spunto da essa saranno ben diverse
Ritratto di bigshaft
8 gennaio 2010 - 20:49
Mai visto un prototipo che rispecchia l'auto di serie e penso che quest'auto non farà eccezione.
Ritratto di ac086
8 gennaio 2010 - 23:48
Ammetto che le ultime peugeot non sono molto armoniche come forme esterne, vedi 308 o 3008, ma la qualità costruttiva c'è e la voglia di miglirare pure. La mia famiglia ha acquistato sempre auto di varie case senza fossilizzarsi sul monomarca...bhè io vi posso assicurare che la mia vecchia 206 non ha mai dato problemi e che la mia 207 cc sia di ottima qualità interna, cosa che non posso dire della g.punto emotion (posseduta lo stesso in famiglia). Ora posso dire che apprezzo questo nuovo inizio e l'abbandono della "bocca" che stava assumendo dimensioni abnormi. Spero la peugeot si comporti come con la RCZ e ossia tenendo fedelmente nel modello di serie le forme del prototipo....poi se continuerà a realizzare degli interni belli e ben rifiniti sarò contento di riacquistare peugeot....anche perchè dovrà combttere ad armi pari con agguerritissime case....vedi Citroen e Ford che stranamente iniziano a produrre belle macchine (vedi c3 e fiesta). Good luck peugeot....anzi buon lavoro....c'è da lavorare :D ps: bellissima auto....con un simbolo più altisonante farebbe tremare z4 e slk!!!
Ritratto di roberto72
8 gennaio 2010 - 23:57
Decisamente un bell'esercizio di stile. Speriamo non rimanga solo un "esercizio".
Pagine