NEWS

Si chiama PF0 la hypercar elettrica della Pininfarina

18 aprile 2018

Sarà una supersportiva con prestazioni da competizione la prima auto firmata dalla Automobili Pininfarina, al debutto nel 2020

Si chiama PF0 la hypercar elettrica della Pininfarina

UN BOLIDE DA 400 KM/H - Dopo l’annuncio dei giorni scorsi della creazione, da parte del gruppo Mahindra, di una nuova casa automobilistica, denominata Automobili Pininfarina (qui la news), arrivano i primi dettagli sul modello che vedremo in produzione in piccola serie. La vettura del debutto è la hypercar elettrica Automobili Pininfarina PF0, che vedremo nel 2019 per poi essere commercializzata a partire dal 2020. Alla linea avveniristica percepibile dai bozzetti ufficiali dovrebbero aggiungersi allestimenti di lusso e prestazioni da auto da corsa. Gli obiettivi prefissati sono di una velocità superiore ai 400 km/h con accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 2”, valore che sale a 12” per raggiungere i 300 km/h, sempre con partenza da fermo. Ambiziosa è pure l’autonomia prevista di oltre 500 km.

TECNOLOGIA DA FORMULA E - La Auotomobili Pininfarina PF0 sarà realizzata con il supporto tecnico della Mahindra, che porterà la sua esperienza maturata nel campionato del mondo di Formula E con la divisione Racing. Un’esperienza determinante per lo sviluppo della hypercar PF0 e per ottenere le prestazioni volute. Il design è affidato a Luca Borgogno della Pininfarina (a sinistra nella foto), azienda separata dalla neonata Automobili Pininfarina guidata da Michael Perschke (a sinistra nella foto), l’ex amministratore delegato di Audi India. Quanto allo stile, sono stati divulgati i primi bozzetti che saranno discussi privatamente nei prossimi mesi con i potenziali clienti in occasione di incontri esclusivi ed eventi automobilistici, il primo dei quali si è tenuto a Roma presso il Palazzo Barberini. 

Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
18 aprile 2018 - 17:00
Qualcuno ha detto che è uno scandalo o una perdita di identità produrre auto con fondi orientali, e produrre SUV, intanto però vediamo una hypercar, poi l'ultima auto su cui mi ricordo la targhetta Pininfarina era la Hyundai Matrix, qua mi sembra si stia un pochettino risalendo la china...