NEWS

Pneumatici invernali: il 15 aprile termina l’obbligo

Pubblicato 08 aprile 2021

Dal 15 aprile 2021 è possibile circolare con dotazione estive. Per effettuare il cambio dei pneumatici invernali con quelli estivi c’è tempo fino al 15 maggio.

Pneumatici invernali: il 15 aprile termina l’obbligo

C’È TEMPO UN MESE - Così come ogni anno il 15 aprile termina l’obbligo, in vigore dal 15 novembre, per tutti gli autoveicoli di circolare con pneumatici invernalI, o di avere la presenza a bordo di dotazioni equivalenti come le catene da neve, sulle strade in cui vige l’obbligo. Così come prevede il decreto ministeriale n. 1049 del 2014, gli automobilisti hanno tempo fino al 15 maggio, per adeguarsi alla normativa.

OCCHIO AL CODICE DI VELOCITÀ - Bisogna precisare che il cambio di pneumatici è obbligatorio solo per coloro che montano pneumatici invernali (riconoscibili dalla marcatura M+S sulla spalla del pneumatico) dotati di codici di velocità inferiori a quelli indicati dalla carta di circolazione. Quindi, i pneumatici invernali M+S con indice di velocità uguale o superiore a quanto indicato sulla carta di circolazione, possono circolare anche in estate. Il codice di velocità specifica appunto la velocità massima sostenibile dal pneumatico ed è indicato da una lettera dell’alfabeto visibile sul fianco della gomma.

IN ESTATE MEGLIO LE ESTIVE - Nonostante sia possibile effettuare il cambio delle gomme invernali con quelle estive fino al 15 maggio è opportuno tenere a mente che con l’aumentare della temperatura del manto stradale c’è una perdita di efficacia, poiché la mescola delle coperture invernali è stata studiata per rendere al meglio da una temperatura di circa 7 °C in giù. Con l’arrivo di temperature più miti, le gomme estive assicurano una migliore resa sotto il profilo dell’efficienza, della sicurezza e del risparmio di carburante, grazie alla loro mescola più dura che si deforma meno con il calore e garantisce una migliore tenuta di strada, spazi di frenata minori e un minore consumo di carburante (garantiscono una minore resistenza al rotolamento).

ANDARE DAL GOMMISTA - Nonostante l’emergenza da Coronavirus, è comunque consentito recarsi dal gommista per effettuare il cambio gomme, poiché gli pneumatici rientrano nelle vendite al dettaglio ammesse nell’allegato 23 del DPCM del 2 marzo 2021 in quanto definiti beni di prima necessità. Questa regola vale per tutto il territorio nazionale, a prescindere del colore della regione. Priva di restrizioni anche l’attività del gommista poiché rientra tra le attività artigianali assimilabili a quelle produttive, quindi non soggetta a restrizioni.





Aggiungi un commento
Ritratto di Andre_a
8 aprile 2021 - 11:56
9
Di già? Questo inverno me lo sono fatto tutto con le estive...
Ritratto di -katayama-
8 aprile 2021 - 12:50
Idem ;)
Ritratto di Volpe bianca
9 aprile 2021 - 17:34
Idem pure io...
Ritratto di preda
8 aprile 2021 - 12:08
Io uso 4 stagioni, che sono poi le gomme con i disegni degli anni 80 e 90, quando non ci si facevano tutte sti problemi mentali e si andava sulla neve come sui rally. Dopo tot km o max 4-5 anni, butto e altre 4 stagioni, non fanno in tempo ad invecchiare, non pago 80 euro all'anno (40 + 40) per continuare ad andare dal gommista e ho sempre gomme nuove. E ciliegina, no pirelli, nemmeno se me le regalano
Ritratto di -katayama-
8 aprile 2021 - 12:54
È quello che farò anch'io appena finisco quelle che ho. Casa di montagna a 2000 metri (è un passo, vabbé), e mai messo le invernali (ma anche in altre località montane di vacanza). Le catene la metto in un secondo (ma non serve praticamente mai). La gente ha disimparato perfino a trovarsi il cvlo con due mani...
Ritratto di Volpe bianca
8 aprile 2021 - 16:58
4-5 anni con le 4 stagioni? Davvero? Io le ho provate una volta ma mi sono durate molto meno...in estate ho notato che si consumano parecchio, poi vivendo in pianura con giornate a 35-38°C....come gomme estive mi hanno sorpreso positivamente le Dunlop Sp Sport, su neve e ghiaccio andavano che era un piacere e soprattutto non partivi lateralmente senza preavviso ma scivolavi gradatamente, un divertimento.... :)))
Ritratto di Mark R
8 aprile 2021 - 22:34
Vivo nel centro della pianura padana, gomme Continental AllSeason Contact (con anche il simbolo 3PMSF non solo M+S) montate a fine 2018, auto ibrida rimessata sempre fuori senza coperture, percorsi ad oggi quasi 44.000 km.. Battistrada residuo alle anteriori circa 5 mm mentre al posteriore circa 5,5 mm incluso il testimone; invertite ogni 10.000 km circa. Credo proprio di arrivare a fare 5 anni o almeno altri 30.000 km
Ritratto di Volpe bianca
8 aprile 2021 - 23:08
@Mark R, fai più o meno gli stessi chilometri che faccio io, non ricordo la marca dei mie all season è passato un po' di tempo ma sicuramente erano di qualità inferiore. Posso immaginare che comunque su ghiaccio e neve la resa cali dopo il terzo anno. Le invernali, montate da novembre a marzo di solito mi durano tre anni, non di più. Ho provato una volta a tenerle per il quarto anno ma non è stata una grande idea. Ovvio che dipende anche dallo stile di guida, a me in generale le gomme non durano molto....tra tutte le estive provate comunque posso tranquillamente dire che le dunlop sp per me sono le migliori sia su asciutto che su bagnato e in particolare per quel che riguarda la tenuta laterale.
Ritratto di Mark R
9 aprile 2021 - 00:16
Io, a parte questo periodo particolare, faccio mediamente 20.000 km/anno. Al 3° anno, per me, rimangono più performanti rispetto alle invernali, di pari età, che poi non usi durante il periodo estivo; ciò non significa che abbiano prestazioni strabilianti. In qualunque caso un'invernale perde gran parte delle sue prestazioni, seppur poco cristallizzata, quando il battistrada è <= 4 mm. Non ci sarà mai il miglior pneumatico, basta cambiare misura e la stessa gomma non è più un'ottima scelta.. Se poi ci aggiungiamo le variabili come assetto, ripartizione dei pesi, altezza del baricentro, trazione etc ancor peggio..
Ritratto di Volpe bianca
9 aprile 2021 - 07:06
@Mark R, più o meno siamo lì, io sono sui 22-23000 a parte sto ultimo anno e mezzo. Sono d'accordo sulle invernali, hanno prestazioni buone i primi due anni, il terzo già sono in calo e il quarto è quasi come non averle. Per le Dunlop estive in effetti le ho provate solo su un'auto (leon), non su quella che ho adesso ad esempio che è molto diversa. Magari quando le cambio le proverò anche su questa così vedrò la differenza.
Pagine