NEWS

Porsche 911: nel 2019 la 992

2 febbraio 2017

Sono già su strada i prototipi della prossima generazione, nome in codice 992, che avrà anche una versione ibrida.

Porsche 911: nel 2019 la 992

HA I FANALI DELLA MISSION E - La Porsche 911 oggi sul mercato verrà sostituita nel 2019 da una nuova generazione, rivista sotto il profilo estetico e basata su una piattaforma destinata in futuro anche alle 718 Boxster e 718 Cayman. Il nuovo modello sta effettuando in questo periodo i tradizionali test di sviluppo su strada ed è stato fotografato da AutoMotorUndSport. L’approccio scelto per il rinnovamento degli esterni sarà come da tradizione molto conservativo: da queste immagini si possono notare differenze nel taglio del cofano anteriore e nell’andamento fai fanali posteriori, che si rifanno al prototipo Mission E, complice la scelta del fascio unico di led. L’alettone sulla coda ha un disegno diverso e verrà integrato meglio nella carrozzeria.

MECCANICA FLESSIBILE - A livello tecnico, secondo le indiscrezioni, la Porsche 911 (il suo codice di progetto è 992) adotterà una base meccanica nuova rispetto a quella odierna, di tipo modulare, che determinerà un marginale incremento nella misura del passo e un più sensibile allargamento delle carreggiate. Per la piattaforma e la scocca saranno usati in maggiore quantità materiali leggeri, utili per contenere ulteriormente i pesi rispetto a oggi, mentre la fibra di carbonio sarà impiegata a livello strutturale sulle più costose e prestazionali versioni GT3 e GT2. La base costruttiva della nuova 911 potrebbe anche influenzare quella utilizzata per le prossime Audi R8 e Lamborghini Huracan.

DAL 2020 ANCHE IBRIDA - L’altra grande novità della Porsche 911 992 consiste nell’abbandono dei motori aspirati, che non verranno utilizzati nemmeno per le varianti super sportive: i sei cilindri boxer turbo saranno aggiornanti e finiranno anche sotto il cofano posteriore delle GT3 e GT3 RS, le uniche oggi a conservare motori privi di sovralimentazione. La potenza delle versioni d’accesso Carrera e Carrera S dovrebbe aumentare di una manciata di cavalli, fino a raggiungere i 375 CV e 430 CV. Secondo le indiscrezioni nel 2020 dovrebbe esordire una versione ibrida con batterie ricaricabili, che garantiranno prestazioni ancora superiori in accelerazione e la possibilità di procede con il solo motore elettrico fino a che le batterie sono esaurite.

Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
2 febbraio 2017 - 13:23
Non mi entusiasma l'assenza di motori aspirati ma soprattutto la modularità del telaio e la condivisione con 718, R8 e Huracan. Non è che perderà anche il motore a sbalzo? Finisce che resta una 911 solo di linea. La Volkswagen con la generalizzazione delle cose farà anche più utili ma sta standardizzando tutto e prodotti del genere perdono di esclusività. Per carità, prestazionalmente sarà superiore dell'attuale sicuramente, ma sarà meno personale. Povera Porsche e povera 911.
Ritratto di AlexTurbo90
3 febbraio 2017 - 02:16
Concordo pienamente!
Ritratto di Flavio Pancione
3 febbraio 2017 - 09:47
7
In effetti la questione mi puzza, addirittura condividere con R8 e hurracan? Nemmeno fossero le peggiori segmento B, insomma almeno auto del genere dovrebbero avere un identità molto personale e caratteristica . Ormai, quando escono i nuovi modelli, di auto che mi piacciono ho praticamente paura che rovinino tutto.. La 911, in particolar modo la classica Carrera non l'ho mai digerita, ma alla luce della novità moderne incentrate su ibrido, cambi automatici, aggravio di peso..hanno capovolto le carte in tavola. La sua classicità fa si che ci offra, ancora il manuale, o la trazione posteriore su gt3, gts, insomma un ottimo "rifugio". Non a caso anche la Cayman secondo me ha un ottima filosofia, e difatti é "piuttosto" desiderabile, e veloce come poche a quel prezzo.
Ritratto di MatteFonta92
2 febbraio 2017 - 13:47
3
La 911 non mi ha mai entusiasmato, ma non apprezzo comunque la decisione da parte di VW di realizzare la prossima generazione su una piattaforma modulare e condivisa con altri modelli, per quanto prestigiosi; la 911 è un'auto particolare e unica nel suo genere (nel bene e nel male) e quindi cercare di "standardizzarla" troppo finirebbe per snaturarla. Non apprezzo nemmeno la scelta dei motori solo turbo.
Ritratto di danym
2 febbraio 2017 - 13:50
ho paura che sarà cosi...mi aspetto che manterranno il motore indietro quel tanto che basta per chiamarlo a sbalzo, ma si sposterà piu' verso l'idea di "centrale". Da fiero possessore di una 997 mi dispiace, ma inutile dire che la guida migliorerà ulteriormente..con buona pace di tutti i tradizionalisti porschisti che ormai sono una minima parte...
Ritratto di Fr4ncesco
2 febbraio 2017 - 14:00
Certo che però la cosa fa incacchiare. Finchè a condividere la meccanica sono auto poco costose ci passa, ma spendere oltre e ben oltre i 100k Euro per avere un modello che differisce da un altro solo per la carrozzeria e un setup diverso della meccanica che però resta quella... Non so se mi spiego. Poi parliamo di una 911, un'icona! Per me è bocciata, le emozioni non si contano solo con i numeri, con questi presupposti questa 911 sta, anche a quella attuale, come la 500 odierna sta alla Nuova 500, con la differenza che la seconda è una citycar. Quindi i puristi si affrettino che hanno tempo fino al 2018 per comprare una vera 911, magari una R o anche una GTS.
Ritratto di danym
2 febbraio 2017 - 14:25
che comunque non è già una vera 911.... Il tempo per i puristi veri è andato dal 97.. Ovviamente sarà sempre peggio, per cui dal punto di vista del "mito" 911, piu' si va avanti piu' si perdono i tratti fondamentali della stessa. E' tecnologia e innovazione e, purtroppo, i puristi sono in netta minoranza rispetto a quelli che hanno i soldi
Ritratto di Fr4ncesco
2 febbraio 2017 - 14:30
Hai perfettamente ragione.
Ritratto di AMG
2 febbraio 2017 - 16:22
Sono d'accordissimo con entrambi. Il declino delle Porsche si potrebbe dire. Mah, non capisco poi tanto queste strategie, evidentemente mi convinco che i costruttori si rendono conto che al cliente moderno non importa quasi nulla quello che sta sotto l'apparenza di un auto, importa solamente il marchio. E dal momento che oggigiorno Porsche ha un marchio molto forte e volendo anche sopravvalutato in un certo senso, possono anche permettersi di guadagnare di più e lasciare qualche finezza costruttiva. Stessa piega che sta prendendo BMW, almeno in parte. Staremo a vedere dove li porta, per me sono all'inizio di un declino così. Ma penso che certe cose le guardi solo uno che è appassionato davvero di auto. Non certo il cliente medio, che sia di utilitarie o sportive. Poi non sento l'impellente necessità di sostituire la recente Porsche.. (dopo questa notizia ancor meno) quanto sarà mai vecchia? Adesso non ricordo ma è stata aggiornata di recente! Con quel bel ritorno a una linea più classicheggiante....
Ritratto di danym
2 febbraio 2017 - 17:05
il problema grave...è che in moltissimo comprano la macchina per il marchio e per il tempo al Ring. Ovviamente sappiamo che la disposizione del motore Porsche non è certo l'ottimale per guida, quindi ovviamente si migliorerà l'handling, la prestazione in generale e quindi potranno sbandierare di aver fatto al Ring grandi tempi....e poi tutti a comprarla perchè è il 911 piu' veloce di sempre.
Pagine