NEWS

Porsche Classic: apre la prima concessionaria esclusiva

26 novembre 2015

In futuro seguiranno altre strutture dello stesso tipo, dedicate solo alle Porsche non più giovanissime.

Porsche Classic: apre la prima concessionaria esclusiva
NUOVA STRUTTURA - Ad Arnheim (in Olanda) oggi è stato inaugurato il primo Centro Porsche Classic, cioè una concessionaria e officina dedicata esclusivamente alla vetture con più di 10-15 anni di vita, fino alla Porsche 911 serie 996 per intenderci. Attualmente i concessionari Partner Porsche Classic, che lavorano anche per la produzione attuale, sono 24 nel mondo ed entro il 2018 diventeranno un centinaio. Oltre a questa rete più capillare ci sarà poi un piccolo network di Centri Porsche Classic (come quello di Arnheim) dove sono previste tutte le attività relative a manutenzione, riparazione, restauro e vendita.
 
UN ESERCITO DI FANS NEL MONDO - La Porsche mette a disposizione della vasta clientela di auto del passato (si calcola che il 70% di tutte le Porsche prodotte sia ancora in circolazione) tutto quanto può essere necessario per conservare in piena efficienza qualsiasi modello uscito dagli stabilimenti della casa: dai ricambi (52 mila voci a catalogo) alla competenza tecnica per effettuare correttamente gli interventi di restauro e manutenzione sino alla consulenza per ricostruire correttamente la storia dei modelli. Non solo, la rete Porsche Classic offre anche un supporto per chi intende vendere la propria Porsche storica. 
 
DOVE SONO I PARTNER CLASSIC - La rete attuale dei 24 Partner Porsche Classic interessa la Germania (10 centri), Estonia, Francia, Gran Bretagna, Italia (2, uno a Padova e l’altro a Milano), Giappone, Svizzera, Ungheria, Sud Africa, Tailandia e Emirati Arabi Uniti. Altri apriranno presto in Australia, Belgio, Canada e Stati Uniti.


Aggiungi un commento
Ritratto di AMG
26 novembre 2015 - 18:26
L'attenzione di Porsche per i modelli storici è sempre stata una cosa eccellente, specie quando si hanno tanti capolavori nell'antico listino. Questa rete ufficiale avrà intorti esosi per Porsche nell'assistenza ufficiale o anche nel comperare e rivendere i modelli ma è comunque una garanzia per chiunque ami quei numerosi fantastici modelli che la Porsche ha fatto. (so perfettamente che a qualche utente non piace Porsche anzi, è l'auto peggior del mondo... ecco visto che lo so evitatemi di commentarvi questi vostri riflessioni Personali e Discutibili.)
Ritratto di G P C
26 novembre 2015 - 21:53
infatti, per me Porsche, ha prodotto e produce le pseudo sportive di serie, peggiori di sempre, 911 in primis e discendenti , quindi, sempre per me, beninteso, le rottamerei tutte, o quasi, specie le attuali, e tra le anziane salverei solo quelle meno amate dai "veri" porschisti, quali 928 , 944 turbo, CarreraGT oltre alle fantastiche e qui mi inchino, realizzazioni da corsa, tra le altre 917, 962, 904
Ritratto di luigi sanna
26 novembre 2015 - 23:48
5
Certo... le peggiori sportive.. come no.... e su quali basi.... la 911 è una vera icona (e in campo sportivo, ha vinto tutto quello che poteva vincere). Nel 99' alla prestigiosa classifica Auto del Secolo, si piazzò 5', Dietro alla Ford T, Mini (prima serie), DS (Pallas), Maggiolino, e 911 appunto.... ma di che vogliamo parlare. Hai scritto bene "per me"... ecco, tienile x te.... pseudo sportive. Ma hai mai guidato una 911 Turbo?
Ritratto di G P C
27 novembre 2015 - 00:54
si, infatti, tocchi proprio il tasto giusto, ho avuto proprio una 996 turbo 2003 e da li' ho cominciato a capire quanto spesso i miti siano assolutamente irrazionali, l'auto peggiore che abbia mai guidato, un top di gamma per giunta per non parlare delle varie 911sc e 964 4s e 997, non mie ma provate, , le peggiori auto dell'intero panorama automobilistico e vendute pure a caro prezzo, senza considerare l'assistenza dei vari centri porsche, terribilmente deludente, tanto per essere gentili...tra una 911 ed una vera supersportiva c'è di mezzo un oceano
Ritratto di G P C
27 novembre 2015 - 01:18
un'auto con il motore fuoribordo, roba da utilitarie egli anni 50 e 60 e tutte le implicazioni fisiche e dinamiche che cio' comporta(di fatto abbandonato da tutti i costruttori per ovvie, scontate ragioni) ed una linea sciatta scialba e ripetitiva da maggiolino coupe, la rendono, di fatto, piaccia o non piaccia una pseudo sportiva o se preferite una pseudo supercar...le vere sportive sono altre
Ritratto di luigi sanna
27 novembre 2015 - 12:08
5
Non discuto l'assistenza.... ma su tutto il resto lasciamo stare, è inutile... ma quale fisica, ma cosa dici... è la caratteristica principale. Una spinta, una motricità, dovuta proprio dal motore a sbalzo. Una linea meravigliosa, sempre fedele a se stessa... ma di che stiamo parlando... di FISICA? Cmq. lascia stare, comprati una Gallardo (Audi)....
Ritratto di AMG
27 novembre 2015 - 15:24
L'evoluzione della tecnica ha comportato migliorie ai motori degli anni 60, se non lo sapessi e il boxer nonostante gli svantaggi (in primis i costi di produzione) ha anche i suoi vantaggi e Porsche ha curato la tecnica delle sue vetture in maniera tale da sfruttare al meglio i vantaggi della sua semi-esclusiva motorizzazione, annullando tutti quelli che sono gli svantaggi di tale disposizione dei cilindri. Commenti assoluti del tipo "motore da utilitaria, o stesso catorcio da 50'anni" sono quantomeno sciocchi.
Ritratto di AMG
27 novembre 2015 - 15:28
Aggiungendo che mi riesce difficile credere tu abbia testato svariate Porsche, vista la gente che commenta questo sito e l'incapacità di provare quanto si afferma, non per te in particolare. Tutti i marchi hanno i loro modelli meno riusciti ma le tue affermazioni così esagerate mi fanno pensare che tu non le abbia provate veramente. A te potranno anche non piacere le Porsche e il loro feeling di guida, ma definirle come dici tu, non è oggettività. O senso critico.
Ritratto di G P C
27 novembre 2015 - 16:11
guarda, liberissimo di non credere, ho avuto 4 porsche, 3 transaxle (924-944turbo e 968cs) ed una 996turbo del 2003, a parte la 924 auto onesta, ma effettivamente sottotono, le transaxle erano auto superbe ed, ovviamente denigrate dai porschisti, mentre la 996 turbo, per quanto potente ed integrale, rollava e beccheggiava, aveva un cambio da fiat 500 d'epoca, un motore sferragliante, un sound penoso, piena zeppa di guai,dall'elettronica alla meccanica, un interno da utilitaria e dava una sensazione complessiva di auto da discount, altro che top di gamma...911sc, inguidabile, 964c4 poco meglio, con entrambe pareva di essere veramente su un maggiolino, un po' meglio 997, ma con motori sempre sottotono (parlo di liscia e 4s), insomma auto che non valgono un centesimo del loro prezzo e del loro assurdo mito, per avere prestazioni decenti bisogna andare sulle turbo, proposte a prezzi invece indecenti ma alla fin fine, è sempre la solita fuoribordo anabolizzata ed allora, no grazie, esistono ferrari Lamborghini e simili, ivi inclusa la GTR che straccia una turbo ad un terzo del prezzo. Aggiungo inoltre, che ormai, porsche, si è allontanata troppo come immagine, è scesa troppo di livello rispetto alle potenziali concorrenti, queste ultime sempre piu' in alto sempre piu' performanti, la porsche è ferma li', da decenni, sempre con le stesse prestazioni, poco piu poco meno e cio' non è serio
Ritratto di G P C
27 novembre 2015 - 15:43
infatti, la Porsche, voleva pensionare la 911 a meta' degli anni 70, reputandola gia' all'epoca,obsoleta, tanto la riteneva tecnologicamente al passo con i tempi e si parla di 40 anni fa! (storia della Porsche, non mie farneticazioni) e pensava di sostituirla con auto decisamente piu' moderne come la sofisticatissima 928 e la 944, poi la storia è andata come è andata, soprattutto grazie ai porschisti "esperti", che di fatto hanno condannato porsche a fare i salti mortali, per rendere la 911 un auto almeno accettabile ma anche a causa della porsche stessa, che, ha proposto, per troppi anni solo questa vettura, determinando di fatto, l'dentificazione del marchio stesso con la 911
Pagine