La Porsche a Detroit con la 911 Targa 4 GTS e la Cayenne Turbo S

13 gennaio 2015

Aumentano potenza e prestazioni della suv sportiva e della fascinosa 911 Targa, offerta per la prima volta in variante GTS.

La Porsche a Detroit con la 911 Targa 4 GTS e la Cayenne Turbo S
ANTEPRIME PEPATE - Le vendite vanno a gonfie vele ma la Porsche non ha alcuna intenzione di cullarsi sugli allori. Dopo il lancio della Macan che ha contribuito all’aumento delle vendite nel 2014 (189.950 le vetture immatricolate, +17% rispetto all’anno precedente), la casa di Stoccarda ha presentato al salone di Detroit due novità “tutto pepe”. Negli Stati Uniti, mercato di riferimento per la Porsche, si è infatti celebrata l’anteprima mondiale della 911 Targa 4 GTS e della Cayenne Turbo S. 
 
 
UN BINOMIO NUOVO - Per la prima volta, a 50 anni dalla nascita di questa versione, debutta una Porsche 911 Targa GTS (foto sopra). Che vuol dire iniezione di potenza e affinata dinamica di marcia. Il 3.8 boxer aspirato a sei cilindri eroga 430 CV per una velocità superiore ai 300 km/h e un’accelerazione da 0 a 60 mph (96 km/h) in 4,1 secondi (con trasmissione PDK). Fanno parte della dotazione di serie il pacchetto Sport Chrono, le sospensioni attive PASM, il sistema di scarico sportivo, gli specchietti dal design specifico, i fari bi-xeno con regolazione dinamica del fascio e i cerchi in lega da 20 pollici con dado di serraggio centrale. Numerosi i particolari della carrozzeria rifiniti in nero opaco: dai cerchi ai terminali di scarico passando per gli sfoghi del cofano motore. Resta invariata, rispetto alle altre Targa, l'impostazione con roll-bar in acciaio e tetto in tela ripeigabile automaticamente.
 
 
SUPER SUV - La Porsche Cayenne Turbo S (qui sopra), modello top di gamma della suv tedesca, è equipaggiata con una variante rivista del 4.8 V8 biturbo che arriva a sprigionare 570 CV e 800 Nm di coppia. Aumentano di conseguenze le prestazioni: la velocità massima è di 283 km/h, lo scatto da 0 a 60 mph (96 km/h) è coperto in 3,8 secondi. Quanto basta per consentirle di girare sul vecchio Nürburgring con un tempo inferiore agli 8 minuti (7:59.74 per la precisione). Impianto frenante carboceramico con pinze a dieci pistoncini all’anteriore e quattro al posteriore, sistema di stabilizzazione attiva del rollio, torque vectoring plus (frena la ruota posteriore interna alla curva) e trazione integrale attiva (varia la distribuzione della coppia fra i due assi), contribuiscono a tenere a bada l’esuberanza della Cayenne Turbo S. Di serie i cerchi in lega da 21 pollici, i fari a Led, gli interni in pelle e le finiture in carbonio.
Porsche 911 Targa 4 GTS PDK
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
0
0
0
0
0
VOTO MEDIO
0,0
0
0
Aggiungi un commento
Ritratto di TheStig_97
13 gennaio 2015 - 18:00
Ok i richiami al passato, ma a mio parere questa versione targa della 911 la rovina.
Ritratto di PariTheBest93
13 gennaio 2015 - 18:25
3
Concordo. Preferisco di gran lunga la cabriolet.
Ritratto di robertoGT
13 gennaio 2015 - 18:23
5
Bella macchina veramente la 911 che in questa versione per me ha espresso il massimo delle sue potenzialità, la cayenne è un mostro, sia per quanto riguarda le prestazioni sia per quanto riguarda l'aspetto
Ritratto di robertoGT
13 gennaio 2015 - 18:24
5
Bella macchina veramente la 911 che in questa versione per me ha espresso il massimo delle sue potenzialità, la cayenne è un mostro, sia per quanto riguarda le prestazioni sia per quanto riguarda l'aspetto
Ritratto di edo9
14 gennaio 2015 - 11:20
Porsche di gran classe, non per tutti. Per questo preferisco la versione standard. Questo mix classico-sportivo è affascinante ma allo stesso tempo stona un po'!