NEWS

Porsche Taycan: una derapata da record

Pubblicato 24 novembre 2020

L’istruttore di guida Dennis Retera ha percorso 210 giri del circuito senza mai puntare le ruote anteriori verso la curva. Una prova da Guinness.

Porsche Taycan: una derapata da record

IN SOVRASTERZO - Il Guinness dei Primati certificano imprese di vario tipo che riguardano i più disparati settori, compreso quello automobilistico. Solitamente sono i record di velocità massima quelli più ambiti, ma negli ultimi tempi, congiuntamente con la diffusione delle auto elettriche, abbiamo visto anche primati di diversa natura. Fa parte dei record “strani” quello stabilito dalla Porsche Taycan, che è riuscita ad entrare nel Guinness dei Primati per avere effettuato la derapata più lunga mai realizzata con un veicolo elettrico. 

SEMPRE DI TRAVERSO - A guidare la Porsche Taycan è stato il capo istruttore Porsche, Dennis Retera, il quale, in 55 minuti, ha completato 210 giri dell’anello di derapata lungo 200 metri del Porsche Experience Centre del Circuito di Hockenheim senza mai puntare le ruote anteriori verso la curva, per un totale complessivo di 42,171 km (46 km/h la velocità media). Il tentativo si è svolto sotto la supervisione del giudice ufficiale del Guinness dei Primati, Joanne Brent, sul circuito irrigato riservato alle prove di guida dinamica, che si estende su un’area di 80 metri di diametro. Per la rilevazione dei dati sono stati utilizzati sensori GPS e di velocità d'imbardata posti all'interno del veicolo, oltre alla telecamera installata sul tetto della torre di controllo della pista, impiegata per filmare la corsa che ha determinato il record.

GLI ALTRI RECORD - Questo non è il primo record stabilito dalla Porsche Taycan, che è detentrice anche di altri primati come la gara di resistenza di 24 ore su 3.425 km svoltasi sul tracciato di Nardò, del miglior tempo (7:42 minuti), realizzato nella categoria di appartenenza sul Nürburgring Nordschleife, e dei 26 sprint da fermo a 200 km/h presso il campo d'aviazione di Lahr.

Porsche Taycan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
153
82
24
8
29
VOTO MEDIO
4,1
4.08784
296




Aggiungi un commento
Ritratto di Flynn
24 novembre 2020 - 18:05
6
Mmm sul bagnato,,,, c’è tantissimo del pilota e poco del veicolo. Comunque sempre bellissima la Taycan, probabilmente la più bella elettrica del momento.
Ritratto di Quello la
24 novembre 2020 - 18:21
Non probabilmente... certamente !
Ritratto di Flynn
24 novembre 2020 - 19:43
6
Lo penso anch’io. Ma meglio usare un avverbio di dubbio. Sia mai che qualche tifoso della Model S se la prenda a male.
Ritratto di domila
24 novembre 2020 - 19:51
D’accordissimo
Ritratto di Giuliopedrali
24 novembre 2020 - 18:24
Si la più bella se non si condidera la Xpeng P7 forse più banale e normale però se cosideriamo che questi con sto nome impronunciabile combattono già ad armi pari con un'altro nome impronunciabile : Porsche, poi c'è anche una certa Lucid Air americana, il punto è che sembrava facesse sfraceli sta Taycan come vendite, già tutte prenotate, invece se guardiamo Olanda o Norvegia dove si vendono davvero queste supercar elettriche, sono annichilite da VW ed MG ovviamente molto più economiche ma quelle fanno notizia davvero essendo sul podio.
Ritratto di Quello la
24 novembre 2020 - 18:40
Sai che devo ammettere che sia la Xpeng che la Lucid sono niente male? Certo, a pari prezzo prenderei la Porsche, però niente male davvero!
Ritratto di Giuliopedrali
24 novembre 2020 - 18:53
La Xpeng dovrebbe stare sui 45.000 Euro la Taycan tra i 112.000 e i 184.000: cosa prenderesti ? ecco quelli sono cinesi cioè extraterrestri, tutti pensano che la Xpeng (e anche la BYD Han) sia come la Taycan, la Tesla S o Lucid Air che costano tra il doppio e il triplo, sono simili in tutto tranne il prezzo appunto... Aspettiamo che questi arrivino e mettiamoci a piangere per le occasioni perdute dalla nostra industria.
Ritratto di Quello la
24 novembre 2020 - 19:31
No, lasciamo perdere il modello cinese, per carità (oggi è la seconda volta che mi trovo a parlare di geopolitica... ma non era un sito di macchine questo? :-)))
Ritratto di Giuliopedrali
24 novembre 2020 - 21:06
E chi parla di politica o di geopolitica, automobilisticamente parlando eravamo noi che facevamo le Giuliette Sprint o le Giulia durante il boom economico che erano 1300 e andavano come un 2000 o un 3000 tedesco o inglese, tutto là il parallelismo.
Ritratto di littlesea
25 novembre 2020 - 07:19
1
Qualcuno forse dimentica che in Cina esiste un regime...troppo facile così...
Pagine