NEWS

Porsche Taycan: le prime foto spia degli interni

15 maggio 2019

La Taycan, prima auto elettrica della Porsche, in arrivo a fine 2019, sarà inizialmente proposta in tre versioni: base, 4S e Turbo.

Porsche Taycan: le prime foto spia degli interni

RICARICA ULTRARAPIDA - Sta volgendo al termine lo sviluppo della Porsche Taycan, la prima auto elettrica della casa di Zuffenhausen. Man mano che il processo di sviluppo prosegue iniziamo a vedere le forme definitive della vettura che andrà in produzione. Dal punto di vista tecnico, la Porsche Taycan è costruita sulla piattaforma J1, sviluppata dalla casa tedesca e utilizzata anche dall’Audi per la prossima e-tron GT. Sarà in grado di accelerare da zero a 100 km/h in meno di 3,5 secondi ed ha un'autonomia di oltre 500 km (secondo il ciclo di omologazione NEDC). Grazie alle batterie da 800 Volt la ricarica può avvenire in modo estremamente veloce; in 4 minuti si può imbarcare potenza sufficiente per percorrere 100 km, a patto di usare le “mostruose” colonnine da 350 kWh.


Qui sopra la plancia della concept Porsche Mission E Cross Turismo. Dalle foto spia si deduce che è praticamente uguale a quella della Taycan di serie.

TRE VERSIONI - Stando alle indiscrezioni, la Porsche Taycan verrà proposta in tre diverse versioni: base, 4S e Turbo. La base, che dovrebbe avere un prezzo inferiore a 80.000 euro, avrà una batteria da 80 kWh, una potenza di 322 CV e sarà esclusivamente a trazione posteriore. La variante di fascia media, la Taycan 4S, sarà invece equipaggiata con una batteria da 96 kWh e motori elettrici da 320 kW (429 CV) o da 360 kW (483 CV), con prezzi a partire da circa 80-90.000 euro. La top di gamma Taycan Turbo, sarà caratterizzata da una batteria da 96 kWh, un motore da 160 kW (215 CV) all’anteriore e un motore da 300 kW (402 CV) al posteriore; il prezzo dovrebbe partire da oltre 120.000 euro. Nei mesi successivi verranno presentate altre varianti della Taycan; una di esse potrebbe essere la versione Turbo S da 540 kW (724 CV).

COME LA CROSS TURISMO - Nei giorni scorsi sono state scattate alcune immagini spia, apparse su Porsche Taycan Forum, che mostrano per la prima volta gli interni della futura berlina elettrica. Da esse si può constatare che la plancia è sostanzialmente uguale a quella della Mission E Cross Turismo, la concept presentata al salone di Ginevra del 2018 che, a sua volta, anticipa la futura versione station wagon della Porsche Taycan. Ci sono due schermi Lcd orizzontali affiancati e incastonati nella plancia, che si aggiungono al cruscotto, anch'esso digitale, posto di fronte al guidatore. Il tunnel centrale è a dir poco minimalista e non presenta alcun comando fisico: al loro posto schermi a sfioramento con i quali comandare il climatizzatore e le altre funzioni di base della vettura.


La Porsche Taycan ancora camuffata sta ultimando i test di sviluppo in vista del debutto.

GIÀ TANTE PRENOTAZIONI - La presentazione della Porsche Taycan è prevista per il prossimo settembre ed il debutto nelle concessionarie è atteso entro la fine del 2019. Attualmente sono oltre 20.000 i potenziali acquirenti che hanno effettuato la prenotazione versando l’acconto di 2.500 euro. La casa tedesca ha previsto una produzione annua di circa 40.000 unità.

Porsche Taycan
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
20
7
6
2
6
VOTO MEDIO
3,8
3.80488
41


Aggiungi un commento
15 maggio 2019 - 20:57
La domanda sorge spontanea: Perché chiamare "Turbo" la versione più potente quando ovviamente non ci sarà alcun Turbo? Nostalgia degli 80's? Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di stefano.zoppi56
15 maggio 2019 - 21:19
la parola turbo ha ormai assunto una valenza che va oltre il suo mero significato tecnico ormai In tutto il mondo è "turbo" tutto ciò che è inteso come molto veloce. Nello specifico in Porsche la denominazione "turbo" è sempre stata dedicata alla versione più potente di ogni suo modello persino adesso che la sua gamma è quasi totalmente dotata di motori con turbina.
15 maggio 2019 - 22:03
Capito. Beh come dice Francy facciamo anche la Flat-Six con tanto di "tappeto sonoro" riprodotto da altoparlanti esterni e opportunamente registrato dal flat six della nuova Speedster. A suo modo sarebbe molto evocativa. Ironic mode off. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di Fr4ncesco
15 maggio 2019 - 21:05
2
Ero convinto che già fosse in produzione. Comunque propria ridicola la denominazione Turbo. Facciamo anche gli allestimenti V8 e boxer...
Ritratto di Paolo-Brugherio
16 maggio 2019 - 13:05
6
Ci vuole tutta la fantasia tedesca per denominare "turbo" un'auto elettrica....!