NEWS

Punto contro Punto

31 agosto 2009

Quanto cambia la nuova Fiat Punto Evo rispetto alla Grande Punto? Andiamo a verificarlo in questo confronto all'ultimo dettaglio.

CAMBIA TANTO - Fuori ci sono una nuova mascherina, diversi paraurti e fanali posteriori inediti. Dentro, una nuova plancia e nuovi tessuti per i sedili. Le modifiche apportate alla Punto Evo rispetto alla Grande Punto sono tante. Così, per “scovarle” tutte abbiamo messo fianco a fianco i due modelli.

DAVANTI – Per riconoscere al primo colpo d'occhio la Punto Evo dal vecchio modello basta osservare il frontale, la parte dove si sono concentrate buona parte delle modifiche. La prima cosa che si nota è senza dubbio la nuova “bocca” tagliata in due dal fascione paracolpi, sovrastata dalla mascherina cromata con al centro il logo Fiat: quest'ultima richiama quella della 500.

punto_evo_frontale_1.jpg

grande_punto_frontale_1.jpg

Il frontale della Punto Evo (foto più in alto) è decisamente più aggressivo. Piacerà come quello della Grande Punto, opera del "maestro" Giugiaro?

Però, ad un occhio attento non dovrebbero sfuggire neanche le modifiche ai fanali. Nonostante la loro forma non cambi, sulla Evo hanno una cornice scura e non incorporano più gli indicatori di direzione, spostati direttamente sul fascione (in una posizione più vulnerabile). Infine, i fendinebbia  sono stati posti al centro del paraurti, nella grossa presa d'aria.

fiat_punto_evo_fanale.jpg

fiat_grande_punto_fanale.jpg

Il faro della Punto Evo (sopra) ha una cornice esterna scura rispetto a quello della Grande Punto.

DIETRO – Se il frontale è stato rivoluzionato, meno lavoro ha interessato il posteriore: le modifiche maggiori riguardano il paraurti e i fanali. Come per quello anteriore, il paraurti della Punto Evo è attraversato da un fascione paracolpi che integra la targa. Mentre i catarifrangenti e la luce della retro, posti nella parte bassa, hanno una forma trapezoidale e non più a mezza luna.

punto_evo_dietro_1.jpg

grande_punto_dietro_1.jpg

Diverso anche il paraurti: la Punto Evo (sopra) ha il fascione che incorpora la targa.

I fanali, nonostante mantengano le stesse dimensioni e lo sviluppo verticale di quelli della Grande Punto, sono completamente nuovi. Hanno una cornice scura, gli indicatori di direzione sono trasparenti, e le luci di posizione a led hanno una forma di “C”. Ultimo dettaglio, la sigla del modello sulla Punto Evo si trova al centro del portellone e ha una grafica nuova.

punto_evo_dietro_2.jpg

grande_punto_dietro_2.jpg

I nuovi fanali posteriori della Punto Evo (sopra) sono a led.

DENTRO – Se fuori la Punto Evo appare diversa, dentro le modifiche sono più radicali. L'abitacolo sembra aver fatto il salto di qualità presentandosi meno “freddo” e decisamente più raffinato.

La plancia ha forme arrotondate, con la parte alta ricoperta di plastica morbida al tatto, al pari della fascia centrale colorata in tinta con gli interni. Al centro si nota la nuova radio incorporata e i diversi comandi per la climatizzazione, dalla foggia più moderna e dall'aspetto più raffinato.

fiat_punto_evo_interno_1.jpg

fiat_grande_punto_interno_1_small.jpg

L'abitacolo della Punto Evo (sopra), grazie alla nuova plancia appare costruita con materiali di migliore qualità.

 

Sopra le "bocchette d'areazione" centrali ci sono un cassettino dove riporre delle monete o delle tessere e il supporto per il Blue&Me - TomTom, il nuovo navigatore satellitare portatile che gestisce pure le funzioni telefono.

Nuova anche la strumentazione a “binocolo”, ripresa da quella della Bravo, con ben in evidenzia il tachimetro e il contagiri e al centro un piccolo display dove vengono visualizzate le informazioni di servizio.



Aggiungi un commento
Ritratto di Montanelli
31 agosto 2009 - 18:34
Ma non potevano cambiare solo la plancia, che era l'unico elemento che andava toccato (era un po' troppo dimessa). I restyling Fiat spesso peggiorano l'estetica delle auto, appesantendola. E poi la linea era di Giugiaro; è come fare un'aggiunta a pennarello su un quadro di Van Gogh. I ritocchi, al limite, vanno fatti fare all'autore.
Ritratto di NdR88
31 agosto 2009 - 21:40
Sono d'accordo con quello che hai detto, ottimo esempio! L'hanno resa, secondo me, troppo pesante all'esterno.
Ritratto di dax77
1 settembre 2009 - 00:59
magari adesso l hanno resa solamente un po piu sportiva puntando sui giovani che sino ad ora hanno puntato all unica scelta rimasta per loro la 1.9mjet da 130cv sport
Ritratto di 911gt2
1 settembre 2009 - 09:15
1
sbagliato! fuori la macchina poteva rimanere così magari andava fatto solo un piccolissimo aggiornamento (come quello dell' annno scorso). Gli interni avevano invece proprio bisogno di una bella rinfrescata!
Ritratto di Sprint105
1 settembre 2009 - 11:30
come già detto, è orribile fuori, forse è migliorata dentro ma la plancia adesso ricorda ancora più da vicino quella della MiTo. Ribadisco: qualcuno ci salvi dal restyling
Ritratto di Marco0987
1 settembre 2009 - 12:16
Secondo mè è migliorata sia fuori che dentro e più sportiva e la qualità dei materiali interni sembra nettamente migliorata anche se rimane sempre un gradino sotto le rivali, come ford fiesta,opel corsa, peugeot207,ecc.
Ritratto di mitico80
1 settembre 2009 - 13:55
ma di tutte queste modifiche ne potevamo fare a meno? siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii a me sembra la stessa gli fanno due paraurti diversi, cambiano due fari e te la fanno pagare ancora di più ? che spettacolo... a prescindere che quelle delle foto saranno il top e costeranno 20000 eurini.. ma due foto della vettura da classico operaio che sceglie la base??? togliete i fari posteriori a led, il clima, la radio, i fendinebbia, i sedili di tessuto inferiore, il volante più economico... alla fine resta sempre la solita fiat cara e ti da poco, Domanda...? ma visto che hanno cambiato i fari anteriori per spostare le frecce, non potevano farli diventare a doppia parabola ? sicuramente illuminano di più, sono più belli e più funzionale, e poi hanno 4 lampade uguali quandi in caso diguasto ad una lampada la si può sostituire velocemente senza avere una scorta dietro tanto i fari alti si usano poco,, poi un altra domanda susate ma quando sento parlare di fiat non mi trattengo, mi potete spiegARE l'utilita del computer di bordo fiat? mella 500 di mia mamma e nel doblò che uso per lavoro (monta lo stesso display della grande punto)il computer di bordo segnala l'autonomia da 2000km a 50km.. ma qual'è l'utilita di conoscere l'autonomia a 2000km..????? a me serve in caso da 50km a 0km quando uno sta per restare a piedi ed invece non lo segna mi spiegate cosa lo mettono a fare ed è pure optional? non ne capisco proprio il senso.. nella mia macchina segna dal pieno fino a quando sto per restare a piedi...
Ritratto di dax77
2 settembre 2009 - 22:20
che disprezzo nei confronti fiat eppure da come ho letto continui ad usarle cambia marca no....poi scusa ma le golf le hai mai viste con un restyling che non si limiti a fari e paraurti,oppure la linea che è sempre la stessa da 30 anni quindi non è solo fiat il problema
Ritratto di ricky.i
3 settembre 2009 - 13:51
Mi sembra un po' esagerata la tua reazione (che poi sarà sicuramente motivata!) anche perchè io ho una fiat punto "classic" del 2003 e, pur essendo poco potente, mi ci trovo bene! Mi trovo d'accordo sul discorso autonomia e costi però c'è anche da dire che la fiat è una delle poche aziende che investe davvero i miliardi nella ricerca sui motori, prima con il multijet e ora con il multiair giusto per fare due esempi... Inoltre sicuramente ci saranno le versioni più economiche anche se di certe cose molti ne farebbero ancora a meno! Volevo rispondere anche a chi ti ha risposto per primo: non mi si può dire che dalla serie 4 alla serie 5 della golf le cose non siano cambiate parecchio eh! Posso capire la serie 6 che è veramente uguale alla 5(anzi più brutta) però secondo me non è vero che è uguale da 30 anni...
Ritratto di mitico80
1 settembre 2009 - 13:57
2
Pagine