Qoros 3 Hatch: si farà attendere

5 marzo 2014

Dopo la Qoros 3 “con la coda”, il marchio cinese presenta la versione a cinque porte. Che però non arriverà prima di un paio d'anni.

Qoros 3 Hatch: si farà attendere
LAVORI IN CORSO - Forte del successo ottenuto nei crash test Euro NCAP con la berlina Qoros 3 Sedan, il marchio cinese punta su un'immagine di sicurezza in grado di conquistare la fiducia dei clienti europei. Peccato che non siano ancora a punto né la rete commerciale nel vecchio continente, né la conoscenza approfondita della clientela. Un piccolo esperimento verrà fatti in Slovacchia che farà da apripista per la costruzione di una rete di concessionarie in Europa. Ma non la vedremo tanto presto: allo stand ginevrino i responsabili del marchio cinese ci parlano di almeno un paio d'anni. Del resto anche nella stessa Cina le vendite del nuovo marchio non inizieranno prima di metà 2014. Questo vale sia per la berlina Sedan, sia per la nuova 3 Hatch, presentata proprio nella kermesse svizzera. 
 
 
LO SPAZIO NON MANCA - Lunga 440 centimetri la nuova Qoros 3 Hatch offre spazio in abbondanza per passeggeri e bagagli (capacità di carico da 403 a 1105 litri): l'accesso al baule è ampio (solo uno scalino di 18 centimetri tra piano di carico e soglia non è altrettanto pratico). Non delle migliori le finiture del bagagliaio, mentre nell'abitacolo la qualità è buona. Tecnologico lo schermo a sfioramento di 8 pollici nella consolle, di serie per tutta la gamma. 
 
 
CAMBIO A DOPPIA FRIZIONE - La nuova Qoros 3 Hatch, che sarà prodotta nei dintorni di Shanghai, monterà un motore 1.6 a benzina, disponibile sia in versione turbo (da 156 cavalli) sia aspirato (126 CV). Sarà abbinato a un cambio manuale a sei marce oppure a un robotizzato a doppia frizione. Nonostante la commercializzazione sia lontana sono già previsti quattro allestimenti: dalla base Essence (avrà di serie pure il sistema di accesso e avviamento senza chiave) alla ricca Elegance, passando per le Experience e Experience Plus.
Qoros 3 Hatch
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
10
18
12
10
15
VOTO MEDIO
3,0
2.96923
65


Aggiungi un commento
Ritratto di Fr4ncesco
5 marzo 2014 - 17:14
Come già detto negli altri articoli a riguardo, questa vettura ha di cinese solo il capitale e il luogo di costruzione, per il resto è europea e si vede, sia per il design, che per la sicurezza e per la qualità costruttiva. Fossi i dirigenti della Qoros, darei però maggiori priorità alla versione hatch, tipologia più apprezzata in Europa occidentale (e posteriormente nel caso di questa 3, anche meglio riuscita). Se i presupposti sono questi e il progetto va in porto, le case europee dovranno aspettarsi una nuova invasione orientale, dopo quella giapponese e poi coreana.
Ritratto di studio75
5 marzo 2014 - 18:51
5
Il segmento C, in Europa, è offerto in tutte le motorizzazioni e per tutte le tasche. Non vedo nulla di nuovo nel modello cinese che possa attirare potenziali clienti e superare la logica diffidenza per il loro marchio. Forse dovrebbero concentrarsi solo sull mercato asiatico per cercare di scalzare il predominio nipponico; in Europa non c'è storia.
Ritratto di anton79
5 marzo 2014 - 20:12
terrore. ... hahaha....speriamo che la tenga esclusivamente xloro.... che Dio ci protegga di queste cose chiamate Qoros
Ritratto di trautman
5 marzo 2014 - 22:37
Questi hanno comprato un pianale da Magna e i motori da Avl, come pensano di svilupparli in futuro se non sono di loro proprieta'? Forse non hanno neanche le capacita' tecniche per metterci mano.
Ritratto di evilwithin
5 marzo 2014 - 23:15
Occhio che queste non pensano davvero di venderle qui. Se ho capito bene l'idea è di mettere in vendita qui virtualmente le Qoros in modo da poterle piazzare in Cina come "auto vendute in Europa"... Insomma una mossa per guadagnare prestigio in patria. Del resto cosa gli importa vendere qualche decina di migliaia di veicoli in un mercato saturo come il nostro, quando il loro è il mercato più grande del mondo? L'Europa serve come "certificazione di qualità" da spendere altrove, come pura immagine, non come mercato vero...
Ritratto di byro87
6 marzo 2014 - 00:18
Ma volete dirmi che ci sarà qualche disperato che comprerà sta cinesata??? ahahaha
Ritratto di Moreno1999
6 marzo 2014 - 08:09
4
...dove sembrerà ancora più vecchia di quello che sembra già adesso. Tanto di qoros in italia ne venderanno forse 5 o 6 se va bene.
Ritratto di PariTheBest93
6 marzo 2014 - 09:36
3
Beata ignoranza, solo perché è cinese partono i soliti commenti sterotipati, le qoros di cinese hanno solo il passaporto (e prezzi più bassi del 10% rispetto alla concorrenza europa, però a fronte di una dotazione completa)... In più la 3 berlina è l'auto più sicura del 2013, e naturalmente la due volumi punta a questo obiettivo... Però Moreno1999 ha ragione, probabilmente in Italia, almeno all'inizio, ne vedremo poche, tutto dipende se riusciranno a farsi un nome in europa, fondamentale per "sfondare"...
Ritratto di onavli§46
6 marzo 2014 - 11:17
sono già abbastanza sazi, di modelli e di produttività delle svariate case. Sussiste peraltro una sovra capacità proprio produttiva di numero pezzi, che nel prossimo biennio, vedrà la chiusura di diversi opifici, e nella migliore delle ipotesi, di un ridimensionamento del prodotto. Qoros, nel suo complesso, manca di quella indispensabile organizzazione commerciale, che se non affrontata preventivamente (specialmente in questi periodi), rischia di fare solo annunci di mera pubblicità, ma non certo mercato e vendite.. L'auto potrà anche essere valida e competitiva, ma oggi come oggi, le case aggrediscono letteralmente il potenziale cliente in ogni dimensione. Per cui, sia l'inesauribile crisi economica, che avrà secondo esperti economisti, curve molto altalenanti, e mai più stabili di prodotto e vendita, nonchè, i ritardi, e le mancate preventivate organizzazioni commerciali di vendita e pur di assistenza di questa Casa cinese, non porteranno certamente alla stessa, una facilità d'inserimento, in un già particolare complesso e sopratutto debole mercato del vecchio continente. Venderà sicuramente nei mercati asiatici, ove la Cina ed altri, al momento, pur con preventivabili flessioni negative di percentuali di vendite, possono ancora farla da padrone.Ma i tempi per l'automotive in generale, cambieranno radicalmente.
Ritratto di serbanrotaru
6 marzo 2014 - 11:57
Continuo la tua ultima frase. I tempi cambiano velocemente e questa Qoros non sembra che stia guardando al futuro come altre case automobilistiche (per lo più giapponesi). L'arrivo in Europa del marchio cinese lo vedo come un esperimento, come una possibilità che gli acquirenti europei si abituino al nome Qoros più che ad una vera "conquista" del mercato. Vedremo.
Pagine