NEWS

Quando guidare una Lotus non significa comprarla

10 luglio 2009

Hertz Italia, in collaborazione con la Lotus, ha aggiunto alla sua "fun collection" la Elise SC e la Exige. La SC potrà essere noleggiata in versione speciale, personalizzata con il logo del noto marchio a noleggio.

Quando guidare una Lotus non significa comprarla

 

 

 

 

 

 

UNA LOTUS PER DIVERTIRSI - Quando si deve affittare una macchina spesso la scelta cade sempre o su auto economiche o su auto comode e adatte a lunghi viaggi. Ma perchè non dovrebbe essere possibile affittare una vettura sportiva, magari solo per il piacere di togliersi uno sfizio? Ci hanno pensato alla Hertz Italiana che, in collaborazione con la Lotus, dal mese di luglio metterà a disposizione dei suoi clienti la Elise Sc o la Exige.

Nel caso della scoperta di Hethel non sarà però una Elise “qualunque”, ma una versione speciale per la “Hertz Fun Collection”, la gamma di vetture che il noto marchio di auto a noleggio ha creato per permettere ai suoi clienti di togliersi qualche soddisfazione alla guida di una supercar.

DOPO IL NOLEGGIO QUALCUNO CI FA UN PENSIERINO - "Per molti automobilisti - spiega Andrea Manni, direttore della concessionaria Lotus Roma - l'esperienza di guida sarà più articolata rispetto ad un semplice test drive. Mi aspetto che molti visitino il nostro showroom dopo aver affittato l'auto".

L'amministratore delegato di Lotus, Michael J. Kimberley, si dice “felice che grazie a Hertz italiana, anche le Lotus ora possono entrare nel mercato della auto a noleggio”. I prezzi non sono ancora stati resi noti.

 

 





Aggiungi un commento