NEWS

Range Rover Sport: il successo l’ha cambiata, ma nel modo giusto

Pubblicato 11 maggio 2022

Resta fedele alla formula che ne ha decretato il successo la nuova generazione della Range Rover Sport, già ordinabile con prezzi da 95.300 a 146.200 euro.

Range Rover Sport: il successo l’ha cambiata, ma nel modo giusto

EVOLUZIONE DI UN SUCCESSO - La Land Rover non vuole perdere tempo: la nuova generazione della Range Rover Sport può già essere configurata sul sito del costruttore e ordinata. Un’urgenza comprensibile per il modello più importante dell’intera gamma, che dal 2004 ad oggi è stato venduto in oltre 1 milione di esemplari, e ora debutta nella sua terza generazione, evoluta in termini di aspetto e contenuti, in grado di fare un doveroso salto tecnologico.

ELEGANTE E GRINTOSA - Dal punto di vista estetico la Range Rover Sport resiste alla moda dilagante dei frontali dominati da mascherine enormi e spesso di cattivo gusto, in favore di forme equilibrate, superfici tese e armonicamente raccordate tra loro. Il cui risultato è un’auto sì imponente e monumentale, ma anche elegante e non priva di una certa grinta. Le dimensioni sono le seguenti: 495 cm di lunghezza, 200 cm di larghezza, 182 cm di altezza, con un passo di 300 cm. Gli sbalzi sono ridotti, a tutto vantaggio dell’abitabilità interna, e il frontale si distingue per un parabrezza molto inclinato e per una sottile mascherina che si estende in orizzontale e che integra i fari a led. Il profilo laterale liscio e levigato è messo in risalto dai grandi passaruota dove risaltano i generosi cerchi in lega. Profilo del tetto leggermente inclinato e portellone dove, oltre ai due fanali a led orizzontale che integrano una fascia nera con all’interno la scritta Range Rover, si può notare la leggera bombatura appena sotto. Conferisce ulteriore dinamicità alla carrozzeria l’alettone posizionato appena sopra il portellone e il tetto in nero, che contrasta con il colore della carrozzeria.

TANTE TECNOLOGIA PER LA DINAMICA - La nuova Range Rover Sport poggia su una nuova ossatura; la piattaforma è infatti la MLA-Flex, che secondo la casa inglese garantisce una rigidità torsionale fino al 35% superiore rispetto alla precedente generazione. Piattaforma che lavora di concerto con il nuovo “cervello” Dynamic Response Pro, che funziona con l'ultima generazione di sospensioni pneumatiche Dynamic Air Suspension (di serie) a volume variabile, che garantisce il controllo del rollio grazie al sistema elettronico attivo a 48 volt, in grado di applicare fino a 1.400 Nm di coppia su ciascun asse. Le sospensioni dinamiche, inoltre, sfruttando le informazioni processate dal Dynamic Response Pro e dal navigatore satellitare variano la pressione all’interno delle camere a seconda delle condizioni di guida e del manto stradale. La tecnologia Adaptive Dynamics 2 controlla continuamente gli ammortizzatori per ridurre i movimenti indesiderati della scocca. La giusta agilità in curva viene assicurata dal sistema a quattro ruote sterzanti, quelle posteriori fino a 7,3 gradi nella direzione opposta a quella delle ruote anteriori alle basse velocità, mentre alle alte velocità anche le ruote anteriori girano nella medesima direzione.

TUTTI IN UN PACCHETTO - Tutti i sistemi di controllo delle sospensioni della Range Rover Sport sono racchiusi nello Stormer Handling Pack, che include Dynamic Response Pro, le quattro ruote sterzanti, il differenziale a controllo elettronico con Torque Vectoring by Braking e i programmi configurabili. Quest’ultimo offre la possibilità di personalizzare le modalità di guida, sia su strada che in off-road. Tutti gli elementi di questo pacchetto sono di serie sui propulsori P510e PHEV e P530. 

PENSA ANCHE ALL’OFF-ROAD - Passo in avanti anche per quanto riguarda le prestazioni in off road. La Range Rover Sport, dotata di serie della trazione integrale, può contare sul sistema Terrain Response 2, che sincronizza la trazione al tipo di terreno che si sta affrontando, inoltre è presente anche un cruise control specifico per i terreni difficili, in grado di tenere costante la velocità anche in fuoristrada.

LUSSO E TECNOLOGIA - Tanto il lusso e la tecnologia all’interno della nuova Range Rover Sport. A partire dal sistema Cabin Air Purification Pro di nuova generazione, che filtra particelle fino a PM2.51 e, secondo la casa, con la tecnologia nanoe X contribuisce a ridurre significativamente odori, allergeni, batteri e virus, tra cui anche il virus SARS-CoV-2. Un altro dispositivo nanoe X è montato nella seconda fila di sedili, per fornire una qualità dell'aria costante in tutto l’abitacolo. Lo stile dell’abitacolo è pulito e minimale. Al centro della plancia c’è lo schermo dell’infotainment Pivi Pro dotato di un touchscreen curvo da 13,1 pollici. Anche la strumentazione è digitale ed è visibile su quello che la casa chiama Interactive Driver Display da 13,7 pollici.

SUPER SOUND - Praticamente infinite le possibilità di personalizzazione della Range Rover Sport, a partire dal sistema audio Meridian; il Meridian Signature Sound System è quello più avanzato e potente mai montato su una Range Rover Sport, grazie a 29 altoparlanti, al nuovo subwoofer e ai 1.430 W di potenza dell'amplificatore. Include anche quattro altoparlanti nei poggiatesta, che consentono a chi viaggia nei quattro sedili principali del veicolo di sperimentare zone sonore uniche.

I MOTORI - La gamma di propulsori della Range Rover Sport è completamente elettrificata e include due PHEV Extended Range (ibridi plug-in), tre 6 cilindri diesel con tecnologia MHEV (ibrido leggero), e un nuovo V8 Twin Turbo. Nel 2024 la nuova gamma Range Rover Sport si arricchirà di una variante completamente elettrica. 

La versione P510e PHEV della Range Rover Sport garantisce una percorrenza di 100 km in elettrico e combina il motore a benzina Ingenium a sei cilindri di 3.0 litri con un motore elettrico da 105 kW (142 CV) e una batteria da 38,2 kWh, con una potenza totale di 510 CV. Lo 0-100 è di 5,4 secondi. È disponibile anche una versione P440e PHEV, meno potente, che eroga un totale di 440 CV, con gli stessi dati di autonomia ed emissioni di CO2. Lo 0-100 è di 5,8.

L’ammiraglia è la nuova V8 Twin Turbo con 530 CV, che accelera da 0 a 100 km/h in 4,5 secondi. La gamma comprende i 6 cilindri diesel di 3.0 litri D250, D300 e D350 MHEV (il numero dopo la lette sta a identificare i CV). Tutti i propulsori sono abbinati con l’automatico ZF a otto marce.

VIDEO
Land Rover Range Rover Sport
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
21
11
6
3
4
VOTO MEDIO
3,9
3.933335
45


Aggiungi un commento
Ritratto di Quello la
11 maggio 2022 - 09:41
Propongo che Gerry McGovern disegni le auto di tutti i marchi. Senza esclusione di sorta. PS Quel rosso sta bene anche ad un monumento come questo: incredibile.
Ritratto di Volpe bianca
11 maggio 2022 - 09:57
Concordo, questa tonalità di rosso è molto molto bella
Ritratto di Rush
11 maggio 2022 - 10:15
Concordo con voi… quando l’ho presa ero abbastanza convinto del colore…poi il venditore me lo ha sconsigliato perché secondo lui alla lunga stancava…alla fine ho optato per il nero…( sono monotono)…le ultime 6 tutte nere…e anche quella in arrivo…comunque questo rosso è bello.
Ritratto di Quello la
11 maggio 2022 - 10:36
Hai una RRS, caro Rush? Come ti trovi?
Ritratto di Rush
11 maggio 2022 - 10:55
L’ho avuta e ora ho la Velar. Astronave con salotto ma mi ha deluso motoristicamente. Avevo il diesel da 250 cv e si è rotto dopo neanche 30.000 km (probabilmente sfiga). Non molto prestazionale ma l’auto in se è fatta per viaggiare comodamente e non per le sparate a manetta. Coi motori attuali la riprenderei. La velar 300d che ho oltre ad essere molto confortevole è anche prestazionale e quei 50 cv in più fanno davvero la differenza.un vero difetto che ho trovato è che ogni 30/40 mila kilometri pastiglie ma anche dischi da cambiare. La velar a 70 mila km ancora niente…e ho il piedino pesantuccio…quando possibile…
Ritratto di marcoestra
11 maggio 2022 - 14:09
CONCORDO! Mi piace molto lo stile di questo corso del marchio!
Ritratto di Nondicobugie
11 maggio 2022 - 09:43
il portellone è veramente inguardabile... per il resto, dimensioni da astronave a parte, non sarebbe nemmeno male
Ritratto di Volpe bianca
11 maggio 2022 - 09:50
Sempre considerando la tipologia del mezzo, ha una bella linea, tutto sommato non così pesante. Al contrario del posteriore, invece, piuttosto pesante e un po' "vuoto". Belli gli interni, ma non aver integrato lo schermo, è una mancanza piuttosto evidente. Posteriore a parte, rimane piuttosto elegante e raffinata. Buona la scelta dei motori, non oso immaginare quanto sarà il peso della variante elettrica...ma probabilmente sarà bilanciato da una batteria piuttosto corposa. 4 volanti li merita.
Ritratto di Quello la
11 maggio 2022 - 11:12
In effetti, caro Volpe, quello schermo applicato così mi sa di posticcio, precario. Un vero peccato.
Ritratto di Rush
11 maggio 2022 - 22:58
Purtroppo concordo con voi. Quello schermo sa di pugno nello stomaco pensando alla raffinatezza degli interni. A livello di infotainment RR non ha mai brillato e anche il Velar che sembrava più avveniristica mi ha deluso. Intendiamoci fa il suo ma niente di più…molto indietro rispetto a Mercedes… spero che questa nuova RR possa offrire di più… anche perché parte con un listino più elevato. A proposito del listino credo abbiano voluto riallineare la gamma dato che quando uscì la Velar (considerata mezzo gradino sotto la Sport) costava più della Sport. Con questa nuova Sport hanno “approfittato” per riposizionare il prodotto…solo che secondo me hanno un po’ esagerato. 6 anni fa qua do presi la RRS HSE R-Dynamic diesel 249 cv eravamo nell’ordine degli 85k euro…
Pagine