NEWS

Range Rover Evoque: al Ring non è un pesce fuor d’acqua

23 giugno 2012

La difficile pista tedesca non ha incusso alcun timore reverenziale alla nuova suv inglese: nonostante la massa importante la Evoque Coupé ha, infatti, sfoderato una guidabilità di ottimo livello, ben supportata da un brillante e vigoroso 2.2 turbodiesel. Come era lecito attendersi, cambio e freni risultano inadeguati all’impiego al limite.

Range Rover Evoque: al Ring non è un pesce fuor d’acqua

QUI RESPIRA ARIA DI CASA - Si chiama Coupé ed è a suo agio persino sul critico tracciato della Nordschleife, dove è stata lungamente sviluppata. Ma, denominazione a parte, in realtà non ha alcuna parentela con le vetture sportive: un po’ suv un po’ crossover, è realizzata dalla Land Rover, la casa inglese che ha praticamente inventato le fuoristrada di lusso. Oltre a godere di un design che ha già conquistato numerosi automobilisti, vanta anche qualità dinamiche di tutto rispetto, esaltate dal suo brillante 2.2 turbodiesel da 190 cavalli. Al Ring (dove l’abbiamo portata per verificarne il comportamento al limite) la Evoque ha fatto un’ottima figura: nonostante qualche chiazza di umidità dovuta alla pioggia caduta poche ore prima del test, ha spuntato un tempo davvero interessante (9’11”1).

NON ASSOMIGLIA A NESSUN’ALTRA - Le linee tese e spigolose ma bene armonizzate, i fari e la mascherina sottili e, soprattutto, il tetto che scende con decisa inclinazione verso la coda, rendono la fisionomia della Range Rover Evoque moderna e inconfondibile. Solidamente appoggiata sulle grandi ruote di 19 pollici, ha fiancate alte ma filanti che confluiscono in una coda appena accennata, nella cui parte bassa spiccano due eleganti scarichi a losanga.

ATMOSFERA DI CLASSE ALL’INGLESE - Accuratamente realizzato, l’abitacolo propone un ambiente elegante, con finiture di alto livello. La plancia della Range Rover Evoque ha un disegno sobrio, ma lineare e riuscito, con la consolle che ingloba il navigatore quasi sospesa sul massiccio tunnel sottostante, ove trovano posto i comandi del climatizzatore e la leva del cambio. Le poltrone sono molto ben sagomate, e oltre a garantire un corretto contenimento laterale in curva, permettono di scegliere una posizione di guida più bassa rispetto a quelle delle altre suv. Da promuovere la dotazione, che comprende, fra l’altro, i sedili in pelle riscaldabili e regolabili elettricamente, il “clima” automatico, il cruise control e i sensori di distanza; peccato che il navigatore satellitare con telecamera di retromarcia si debba pagare (profumatamente) a parte. Sportivo il cruscotto a due elementi analogici, completato da un efficace display centrale a colori che visualizza le informazioni del computer di bordo.

QUANDO SI SCIVOLA SPINGE ANCHE DIETRO - Il 2.2 a quattro cilindri turbodiesel common-rail della Range Rover Evoque eroga l’apprezzabile potenza di 190 CV a 3500 giri, ma soprattutto la coppia di 420 Nm a 1750 giri: permette di riprendere già con forza a partire da 2000 giri e allunga con disinvoltura fino a 4500 giri. La vettura del nostro test era equipaggiata con un cambio automatico-sequenziale a sei marce godibile nell’suo normale, ma – anche se dotato di pratiche “palette” al volante – non sempre a suo agio in pista, dove non consente di selezionare la marcia giusta col dovuto tempismo. In compenso, la trazione integrale è davvero efficiente e si inserisce automaticamente solo quando serve: se le ruote anteriori cominciano a perdere aderenza, grazie a una frizione Haldex montata al retrotreno la coppia motrice viene distribuita automaticamente, e con percentuali variabili, fra i due assali.

Range rover evoque nurburgring 1

HA UN’INDOLE QUASI SPORTIVA - Ci si sente subito a proprio agio al volante di questa Range Rover Evoque, della quale si apprezza la piacevole prontezza e precisione dello sterzo, oltre agli gli inserimenti in curva davvero progressivi. Una vettura che sembra fatta per la guida fluida e armonica, pennellando una curva dopo l’altra, che fa subito venire voglia di spingere a fondo e di trovare il limite. Ma prima di quello della vettura, si trova quello delle gomme, che “ululano” continuamente ogni volta che si forza l’appoggio in curva. Inaspettatamente agile nei percorsi tortuosi, la Evoque Coupé mostra un rollio controllato, nonostante non sia scevra di oscillazioni quando si forza il ritmo nelle rapide variazioni di traiettoria. In compenso la trazione è efficientissima e il retrotreno non fa brutti scherzi, seguendo diligentemente l’avantreno, controllato da un Esp efficace ma tutt’altro che invadente. I freni sono apprezzabili e modulabili alle piccole pressioni, ma quando gli si chiede tutto non garantiscono tanta grinta decelerante e richiedono un forte carico sul pedale.

 

VIDEO
Land Rover Range Rover Evoque
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
241
90
25
25
39
VOTO MEDIO
4,1
4.116665
420


Aggiungi un commento
Ritratto di Tony9229
23 giugno 2012 - 14:25
...essere troppo fastidioso, ma la prossima volta portateci anche la Panda con il Twinair al Ring :D
Ritratto di Motorsport
23 giugno 2012 - 14:29
se proprio volevano portare un suv al ring portavano almeno una bella x6 che è il suv più sportivo in circolazione.. cosi la prova aveva un po di senso...........
Ritratto di bmw73
23 giugno 2012 - 14:46
ma anche la splash restyling potevano farla vedere al ring
Ritratto di bombolone
26 giugno 2012 - 14:57
Se è per questo, TopGear ci ha portato addirittura un'auto elettrica. E cmq, nn vedo lo scandalo: l'Evoque è stato sviluppato al Ring, è un suv sportivo, cosa c'è di strano se quelli di alvolante lo portano al Nurburgring? Tra l'altro questo tracciato riproduce l'andamento di una strada veloce di montagna e collina, non è certo una pista ad alta velocità. Bel video e complimenti al pilota
Ritratto di opinionista
25 giugno 2012 - 14:51
2
Il suv piu sportivo in circolazione?!? E Porsche Cayenne ?
Ritratto di Motorsport
25 giugno 2012 - 17:06
il suv più performante al mondo e la x5M-X6M vedere le prove.......!
Ritratto di opinionista
25 giugno 2012 - 22:23
2
Ho visto le prove e mi risulta sia nuovo ML 63 AMG v8 con motore a doppia turbina, non il XM 5?
Ritratto di Sandro il sardo
26 giugno 2012 - 15:57
dalla padella alla brace...comunque dopo la evoque come minimo mi aspetto una bella prova al ring con il nuovo isuzu,o magari la niva a gpl
Ritratto di audi94
23 giugno 2012 - 15:35
1
Quotone per il Tony!! Ma dai, ma che senso ha portare suv al Nurg?! Portateci una rs3 piuttosto, o una classe c 63 AMG... Mica sto catorcio!!
Ritratto di bombolone
26 giugno 2012 - 15:03
ma guardati il video prima di sparare sentenze
Pagine