NEWS

Renault Clio 2019: svelati gli interni

28 gennaio 2019

La Renault mostra l’abitacolo della nuova generazione della Clio, che sarà in vendita fra pochi mesi.

Renault Clio 2019: svelati gli interni

UNA STORIA DI SUCCESSO - Lanciata nel 1990, l’utilitaria Renault Clio è fra le auto di maggior successo della casa francese, che nell’arco di quattro generazioni ne ha venduti 15 milioni di esemplari. La quinta serie, attesa al Salone dell’auto di Ginevra 2019 (7-17 marzo), viene anticipata oggi dalle prime foto dell’interno, che si annuncia più tecnologico e curato, andando così a colmare uno fra i punti deboli della serie oggi in vendita. La casa francese afferma infatti di aver prestato maggior attenzione ai materiali, in particolare a quelli che rivestono la parte superiore della plancia (sono morbidi al tocco), mentre il dettaglio colorato orizzontale aiuta ad allargare visivamente la zona di guida e a farla sembrare più spaziosa.

> CLIO 2019: VEDI QUI LE FORME DELLA CARROZZERIA

PUNTA SULLA QUALITÀ - La sensazione di qualità all’interno della Renault Clio 2019 migliora inoltre con i piccoli schermi per la temperatura integrati nei controlli del “clima”, con le rifiniture satinate del volante multi-funzione (più piccolo rispetto a prima) e con la leva del cambio accorciata, montata alla sommità di un mobiletto più alto della vecchia Clio, dove la Renault ha ricavato un nuovo portaoggetti. Non mancano poi la ricarica senza fili per gli smartphone predisposti, il freno di stazionamento elettrico e nuove poltrone, più ergonomiche e con tessuti di qualità maggiore. Lo stesso vale per il rivestimento delle portiere: è con materiali morbidi al tocco e integra un sistema d’illuminazione nascosto alla vista.

FA IL “PIENO” DI SCHERMI - L’interno della nuova Renault Clio è più personalizzabile rispetto al passato e ha un aspetto più moderno, in particolare ordinando la strumentazione digitale (di 7” o 10”) e il grande schermo a sfioramento di 9,3” nella consolle, il più ampio di sempre per un’auto della casa francese, rivolto verso il guidatore e sviluppato in verticale come per le più grandi Talisman e Espace. Il sistema multimediale Easy Link si comanda attraverso grandi icone sullo stile degli smartphone. La Renault Clio 2019 avrà un aspetto in linea con il modello odierno, a partire dai fari allungati e dalla mascherina con al centro il grande logo della Renault, ma cambieranno la piattaforma (è la CMF-B delle nuove compatte del gruppo Renault Nissan Mitsubishi) ed i motori: ci sarà anche un ibrido, oltre ai noti benzina 0.9 e diesel 1.5.



Aggiungi un commento
Ritratto di marian123
28 gennaio 2019 - 11:41
Un misto di vw e mazda ma piacevole. Interessante vedere il freno a mano elettronico su una segmento b. Adesso non resta che vedere la qualità, quella attuale fa pena da questo punto di vista.
Ritratto di Agl75
28 gennaio 2019 - 21:27
Pena no ma qualità poca. Gli scricchiolii cominciano appena si esce dal concessionario...
Ritratto di brilla
29 gennaio 2019 - 11:11
La qualità renault ma fatemi il piacere
Ritratto di brilla
29 gennaio 2019 - 11:13
E poi quel tablet appoggia in modo orrendo si vede che non c'è soluzione stilistica almeno quello della golf sembra sia nato così è si integra ottimamente con tutta la plancia
Ritratto di Marco_Tst-97
29 gennaio 2019 - 16:22
Dipende da cosa intendi per integrato: se intendi in linea con la plancia, è una soluzione vecchia, classicheggiante, completamente contraria alle possibilità offerte dai materiali odierni; una soluzione aggettante è al contrario di grande impatto: facci caso, nel bene o nel male stiamo qui a parlarne, mentre nel caso di quello di una Golf sarebbe passato quasi inosservato...
Ritratto di brilla
29 gennaio 2019 - 11:23
Mi dispiace per voi ma il gruppo wv non si batte sia per tecnologia che qualità costruttiva. Ho guidato una golf 4 1.9tdi fatti 450.000 km mai un problema. ..ci sarà un motivo no?
Ritratto di Marco_Tst-97
29 gennaio 2019 - 16:25
La Golf 4 e i modelli usciti successivamente sono molto diversi come qualità costruttiva. Un esempio può essere l'involuzione recente dei materiali, di qualità più scadente rispetto a quelli delle auto del gruppo fino al 2016, ma vari problemi di affidabilità sono stati riscontrati anche in auto del 2006/2007: ho conosciuto una persona che si è ritrovato con una Golf 6 con talmente tanti problemi meccanici che praticamente stava più spesso in officina che nel suo parcheggio, ed aveva neanche 15 000 km...
Ritratto di Gwent
28 gennaio 2019 - 11:55
2
Lavoro eccellente, la plancia è bellissima e anche se i materiali non saranno quelli di una Lexus ma già che siano tornate le plastiche morbide come sulla prima serie è una gran cosa. Un saluto. Gwent.
Ritratto di andrea120374
28 gennaio 2019 - 13:08
2
Anche qui rompi le balle con ste Lexus....ma curati patetico
Ritratto di Roomy79
28 gennaio 2019 - 14:20
1
No quello era maxtone...lui è l’erede, l’originale si è fatto imbalsamare di fianco ad una ct 200 h in un concessionario di romA
Pagine