Come è fatta la Renault Megane RS

12 settembre 2017

Patrice Ratti, responsabile delle Renault RS stradali, ci descrive la nuova bomba da 280 cavalli.

Come è fatta la Renault Megane RS

Sotto i riflettori di Francoforte ha debuttato la Renault Megane RS, versione più sportiva dell'apprezzata berlina francese. Mossa da un 1.8 turbo da 280 CV (con 390 Nm di coppia massima già disponibili a 2400 giri) presenta anche caratteristiche tecniche che la rendono unica, come ci ha spiegato il responsabile delle Renault RS stradali Patrice Ratti. La vettura sarà disponibile in Italia nel 2018, probabilmente dalla fine di marzo, con prezzi a partire da circa 35.000 euro.

La Renault Megane RS s’inserisce nel settore delle berline ad alte prestazioni, dove l’offerta non manca. Su quali plus punta la vostra vettura?
La Renault Megane RS è l’unica a disporre di serie delle quattro ruote sterzanti, che garantiscono un’elevata agilità nei percorsi tortuosi e una notevole stabilità nella marcia ad alta velocità. Inoltre, l’auto sa adattarsi meglio alle esigenze dei clienti perché è disponibile sia con il cambio manuale sia con quello a doppia frizione, entrambi a sei marce, e con due tipi di telaio. Il primo è lo Sport, più versatile e sviluppato per un utilizzo della vettura prevalentemente su strade aperte al traffico. Il secondo, si chiama Cup ed è rivolto a coloro che intendono impegnare la RS anche in pista, per puro divertimento. Quindi, la taratura di molle e ammortizzatori è più rigida, le barre antirollio hanno un diametro maggiore e c’è il differenziale meccanico autobloccante.

Dal punto di vista estetico come si distingue la RS dalle altre Megane?
La Megane ha già un aspetto sportivo e le modifiche apportate alla RS sono funzionali alle prestazioni. Per esempio, i parafanghi più bombati si devono alle carreggiate allargate di 50 mm all’avantreno e di 45 mm al retrotreno. Il diffusore aerodinamico inserito nel paraurti posteriore, che integra l’uscita centrale del tubo di scarico, dà maggiore deportanza alle alte velocità, “schiacciando” al suolo la vettura a vantaggio della stabilità. Specifiche per questo modello anche le ruote, con pneumatici 245/35 R 19. Fra gli optional, i freni in ghisa e alluminio dal diametro di 355 mm, 15 in più di quelli della precedente Megane RS.

La Renault Megane RS avrà ulteriori sviluppi? Ci sarà una versione 4x4?
Certamente, alla fine del 2018 debutterà la RS da 300 CV, sempre con il 1.8 turbo del modello da 280 CV, ma con una testata riprogettata con i motoristi del nostro team di Formula 1. Non è prevista una versione a trazione integrale, perché questa soluzione comporta un aggravio di peso considerevole. Per ottenere un eccellente grip, lavoriamo su altri aspetti dell’auto, come l’assetto.

Ci può dare qualche numero sulle prestazioni?
Al momento posso dire che nell’accelerazione da 0 a 100 km/h la nuova Megane RS ha spuntato un tempo inferiore ai 6,1 secondi del modello in via di pensionamento.

Avremo una Megane Alpine?
No, RS è già un marchio all’interno della gamma Renault e con Alpine condividiamo soltanto la meccanica, a cominciare dai motori, per il resto siamo due realtà distinte con l’Alpine che realizza vetture con carrozzeria specifica.

Ci può parlare della realtà RS?
Dalla metà degli anni 90 è diventato il marchio sportivo all’interno dell’offerta Renault: l’anno scorso ha venduto nel mondo oltre 46.000 vetture, incluse quelle con gli allestimenti GT Line e GT. Per un terzo sono state assorbite dal mercato francese, un altro terzo dal resto dell’Europa e il restante nel mondo. Per il 2017 contiamo di conquistare 50.000 clienti.

Per la Renault Megane RS è previsto un impegno nelle competizioni?
Come vettura ufficiale Renault no, perché tale incarico è già ricoperto dalla Clio RS. Tuttavia, team privati si sono già attivati per sviluppare in autonomia della Megane RS da corsa.

Renault Mégane
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
88
110
63
67
66
VOTO MEDIO
3,2
3.22081
394
Aggiungi un commento
Ritratto di hulk74
12 settembre 2017 - 17:22
Perfettamente d'accordo
Ritratto di Ercole1994
12 settembre 2017 - 13:46
Offre contenuti notevoli ma, l'estetica non è poi così dissimile dalla meno pepata GT. Non dico che sia brutta (anzi!), ma la vecchia Megane Coupé RS, età molto più personale. Un vero peccato che le hatchback sportive a 3 porte, stiano scomparendo...
Ritratto di el doni
12 settembre 2017 - 13:50
Già ho notato pure io questa cosa..peccato perché le vetture a 3 porte hanno quel tocco di personalità di più
12 settembre 2017 - 13:55
Vero poi penso alla Delta Integrale e mi dico "se avava le 5p lei le possono avere tutte" e mi conforto xD
Ritratto di Ercole1994
12 settembre 2017 - 14:05
Il Deltone lo puoi fare anche a 7 porte, ma rimane sempre notevole ahah
Ritratto di hulk74
12 settembre 2017 - 17:24
Mi si stringe il cuore a pensare al deltone
12 settembre 2017 - 17:55
Vedila su un altro punto di vista, se non è in produzione non significa che non esista xD
12 settembre 2017 - 13:50
Intervista molto precisa ed esaustiva. Mi piace la possibilità di scelta tra il manuale e l'automatico e soprattutto tra la Sport e la Cup. Non la vedo però corsaiola come le precedente; è abbastanza borghese il che può piacere a chi vuole un profilo più basso e maggiore sfruttabilità. Chissà la 300CV. Belli i led davanti che ricordano la bandiera a scacchi, il motore mi sembra valido.
12 settembre 2017 - 15:18
La Trophy e la precedente RS però già da ferme erano pistaiole con la plastica invece dei vetri, l'abitacolo ridotto all'osso, i sedili da corsa ecc. Erano auto da track day.
Ritratto di Ercole1994
12 settembre 2017 - 14:07
Non bisogna dimenticare, che la Cup ha anche un telaio e sospensioni più votati ai circuiti, che alla strada. Mi chiedo se faranno anche una versione Trophy, sulla falsariga della vecchia versione.
Pagine