La Renault Mégane diventa Sporter

22 febbraio 2016

Stile ma anche un bagagliaio molto capiente per la versione station wagon della nuova Renault Mégane.

La Renault Mégane diventa Sporter
PRATICA E SPORTIVA - La Renault è solita utilizzare in Italia il nome Sporter per le sue vetture con carrozzeria station wagon (Talisman e Clio, mentre attualmente la Mégane famigliare si chiama SporTour). Ciò vale anche per l’ultima arrivata nella famiglia, la Renault Mégane Sporter, studiata per abbinare capacità interna e buon comportamento su strada. La Mégane Sporter sarà in vendita entro fine 2016 e verrà esposta durante il Salone dell’automobile di Ginevra (3-13 marzo), occasione nella quale verranno diffuse informazioni più dettagliate.
 
SARÀ PRECISA DA GUIDARE - La Renault Mégane Sporter riprende le linee della versione a cinque porte e richiama il posteriore della Talisman Sporter, grazie alla presenza di fanali molto sottili e dall’andamento orizzontale. La Renault non ha fornito al momento i dati relativi alla lunghezza esterna. L’unica anticipazione riguarda il vano bagagli: la Mégane Sporter, come dichiarato dalla casa, ha il baule più lungo della categoria e potrà quindi caricare un buon numero di bagagli. Un’altra caratteristica della wagon francese sta nella disponibilità delle quattro ruote sterzanti, denominate 4control, che migliorano la dinamica di guida attraverso l’intervento sull’asse posteriore: le ruote sterzano in direzione della curva o in quella opposta, così da migliorare la stabilità alle andature più sostenute o l’agilità nelle manovre in spazi contenuti.
 
MOTORI NOTI - La Renault Mégane Sporter è fotografata in allestimento GT, il più ricco, che prevede una lunga serie di particolari estetici: i cerchi in lega sono personalizzati, i profili laterali hanno finitura anodizzata e l’impianto di scarico prevede terminali cromati, mentre nell’abitacolo si trovano finiture dedicate e materiali di qualità superiore. A disposizione vi saranno quasi certamente i motori già visti sulla Renault Mégane berlina, ovvero i benzina TCe 1.2 (100 CV, 130 CV) e 1.6 (205 CV) ed i diesel DCi 1.5 (90 CV, 110 CV, 130 CV) e 1.6 (165 CV). Previsto anche il cambio automatico doppia frizione.
Renault Mégane Sporter
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
16
22
11
7
8
VOTO MEDIO
3,5
3.484375
64
Aggiungi un commento
Ritratto di cris25
22 febbraio 2016 - 12:45
1
Sicuramente migliorata sotto tutti i punti di vista rispetto al passato, non mi convincono però quei fanali posteriori che oltre ad essere secondo me poco armonici, la fanno sembrare la più grande Talisman. Solo io la penso così?
22 febbraio 2016 - 13:24
E niente, a me queste mezze wagon con solo una piccola porzione attaccata dietro continuano a sembrare del tutto insignificanti, molto meno attraenti e slanciate (oltre che meno spaziose) delle vere sw.
Ritratto di AMG
22 febbraio 2016 - 15:55
Sono pienamente d'accordo! Parola per parola. Inoltre sono d'accordo con il primo commento per il miglioramento sotto tutti i punti di vista del modello Megane. Che ora trovo assai valido e molto competitivo
Ritratto di xtom
22 febbraio 2016 - 14:05
La Tipo SW non sarà così ricercata nelle linee, ma vincerà la sfida grazie all'elevato rapporto qualità/prezzo
Ritratto di Gianni.ark
22 febbraio 2016 - 14:28
Molto bella... linea dinamica e sportiva... sicuramente meglio dell'attuale. Sabato scorso sono andato dal concessionario a vedere e toccare con mano la 5 porte: dal vivo è ancora più bella e la qualità costruttiva sembra notevole.
Ritratto di Pellich
22 febbraio 2016 - 15:28
Ero al "porte aperte" di questo weekend di lancio. Naturalmente al momento in conce c'è solo la berlina. Che dire? Deludente. I sedili della versione esposta non mi hanno fatto per niente una buona impressione. Erano quelli misto pelle/tessuto .. la prima dall'aspetto lucido e un po' plasticoso (insomma non è vera pelle.. sarà "eco") , il secondo sembrava quello con cui venivano foderati i divani di una volta. Peraltro, sedendomi al posto guida, non scherzo, il sedile o il rivestimento cigolavano. Per il resto non mi sono piaciuti i pannelli porta, rivestiti da una plastica piuttosto economica ed il volante, dalla corona a mio parere fin troppo sottile. Lasciando perdere i comandi del cruise sul tunnel ed il satellite per il volume della radio di fianco al volante (soluzioni che non mi piacciono affatto), il sistema multimediale sembra fatto più con l'intento di stupire per le generose dimensioni che per l'effettiva qualità dell'immagine. Ci si ritrova infatti con icone grosse "come case" e con una mappa stradale enorme che però non gode di chissà quale definizione ed è pure lenta nell'aggiornarsi, nel momento in cui la si fa scorrere. E' possibile poi cambiare il colore dell'ambiente ed il layout del cruscotto digitale, ma mi sembra francamente un po' pochino per farsela interessare.. anche perché, personalmente, mi sono annoiato subito a smanettarci sopra. In definitiva nulla di che, mi aspettavo di più.. soprattutto come impatto visivo dal vivo, tanto da vedermi costretto a rivalutare l'Astra che pensavo essere meno accattivante in confronto.. almeno dalle foto.
Ritratto di torque
22 febbraio 2016 - 17:07
Anch'io l'ho vista nel weekend, e secondo me non è così da buttare, anzi! In concessionaria ne erano presenti tre: una intermedia Zen e due più in alto in gamma, Intens e Bose. Tutte comunque abbastanza ben equipaggiate. Be', toccando con mano ho notato diversi dettagli che mi hanno dato una bella sensazione di qualità: le plastiche della plancia superiore sono imbottite e morbide al tatto; mi piace la strumentazione riconfigurabile presente su tutti i modelli; di bell'aspetto e di impostazione "solida" la leva del freno a mano; divano posteriore comodo e spazioso; il pavimento del bagagliaio è spessissimo e molto pesante, e dà la sensazione che ci si possa caricare anche una coppia di incudini senza problemi. Nella lista di cose che non mi sono piaciute, ci metto invece le plastiche della plancia inferiore, che sembravano molto economiche, e poi anch'io ho odiato il pulsante del cruise control sul tunnel centrale (quando di spazio sul volante ce n'era) e i pannelli porta per cui è stata usata plastica morbida solo sotto il finestrino, per il resto plastiche rigide ed economiche; inoltre nonostante sia in commercio il nuovo 1.6 dCi di cui tutta la stampa parla bene, tutti gli esemplari in salone erano 1.5; la frizione, ad auto spenta, mi è sembrata un po' gommosa, ma la leva del cambio invece molto ergonomica e vicina al conducente. Non male secondo me l'infotainment nella versione col display più grande: consente di visualizzare due schermate simultaneamente, di impostare moltissimi parametri dell'auto, i pulsanti soft touch a margine funzionano bene e restano comunque i comandi fisici per il climatizzatore che aiutano a non distrarsi, diversamente da quanto succede invece su auto come la Peugeot 308 o la Cactus. Non mi piace per niente invece la pratica di dare a un allestimento il nome di un accessorio: "Bose". Cosa vuol dire, l'ha fatta la Bose? Bose non si accontentava di firmare gli altoparlanti? E' un'auto composta dal solo impianto audio? No, molto meglio proporlo come optional come fanno tutti gli altri, senza dover chiamare una macchina col nome di un impianto hifi.
Ritratto di Pellich
22 febbraio 2016 - 18:04
L'equipaggiamento non si discute, ma è l'auto in se ad avermi deluso. L'infotainment in particolare mi è sembrato di quelli che vogliono apparire "pirotecnici" per aspetto, grandezza e colori.. senza essere di fatto però particolarmente performanti o completi. La definizione grafica non mi è parsa granchè, mentre le funzioni alla fine sono sempre le stesse, se si esclude la possibilità di modificare la colorazione base del display e dell'abitacolo. La vettura è una normalissima segmento C di cui si vedono benissimo i limiti costruttivi, ma la cui leva per la Casa vuole essere l'aspetto tecnologico evocato dai display e dalle "lucine" che fanno solo scena ma che non possono aggiungere nulla ad una qualità costruttiva tutto sommato solo nella media. Sono d'accordo poi con te relativamente alla discutibile scelta di chiamare un allestimento col nome di un accessorio. Ciao
Ritratto di domenicofevi
22 febbraio 2016 - 19:07
molto bella!
Ritratto di rikykadjar
22 febbraio 2016 - 22:07
3
Mi piace molto, ma ora questa losanga lì sempre in mezzo stufa. Interni almeno leggendo la prova di alVolante molto buoni. Aspetto di vederla dal vivo.
Pagine