NEWS

Le Renault non andranno oltre i 180 km/h

Pubblicato 26 aprile 2021

Nell’ambito di un piano che mira a ridurre l’impatto ambientale e gli incidenti stradali la casa francese limiterà la velocità massima delle sue auto.

Le Renault non andranno oltre i 180 km/h

NUOVO PIANO - Presentato a inizio da Luca De Meo (nella foto), l’italiano che nel luglio del 2020 è arrivato alla guida del Groupe Renault, Renaulution (qui per saperne di più) è il piano strategico che da qui al 2025 porterà a cambiamenti epocali nella compagnia francese, che lo scorso anno ha registrato perdite per ben 8 miliardi di euro. Un piano che sposta l’attenzione dai volumi alle marginalità e che punta sulle auto medie e sull’elettrificazione (con obiettivi di mercato in Europa per la Renault del 65% dal 2025 e del 90% nel 2030), dicendo addio al motore diesel. 

NUOVI DETTAGLI - Ora, in occasione di un incontro con gli azionisti, il gruppo Renault (che comprende anche Dacia, Lada e Alpine) ha reso pubblica la sua politica di responsabilità sociale e ambientale (RSI) nell’ambito del piano strategico Renaulution. Una politica che poggia su transizione ecologica, sicurezza dei clienti sulle strade e dei collaboratori sul posto di lavoro ed inclusione, e sulla parità dei team.

RIDURRE LE EMISSIONI - Per quanto riguarda la transizione ecologica, il gruppo Renault si impegna a decarbonizzare la sua catena di fornitura cominciando da sei componenti (acciaio, alluminio, polimeri, componenti elettronici, pneumatici e vetro), che rappresentano oggi il 90% dell’impronta ecologica della sua attività. Per il 2030, il Gruppo si prefigge l’obiettivo di ridurre l’impatto ambientale associata ai suoi acquisti del 30% (in CO2 per kg di materiale) e del 50% per quanto riguarda le emissioni derivanti dall’attività di produzione dei suoi stabilimenti.

RIDURRE GLI INCIDENTI - Le “ricette” del Groupe Renault per cercare di ridurre gli incidenti su strada si chiamano “Safety Score” e “Safety Coach”. Il primo è un’applicazione, che utilizzando tutti i sensori presenti sull’auto, incentivando l’utente ad adottare una guida più sicura. Il secondo, invece, permetterà di informare i conducenti in tempo reale dei potenziali rischi sul percorso e segnalerà i luoghi che sono statisticamente più esposti al verificarsi di incidenti. Sarà poi presente anche il “Safe Guardian”, ossia un dispositivo in grado di entrare in funzione in caso di rischio imminente (curva troppo pericolosa, volante non tenuto sotto controllo per un periodo prolungato, o sonnolenza) e di rallentare l’auto ponendola automaticamente in una condizione di sicurezza.

NON PIÙ DI 180 KM/H - La prima vettura a essere dotata di questi dispositivi, oltre a uno specifico sistema di adattamento automatico alla velocità legale (impostata di default), sarà la Renault Megane-E, attesa nel 2022. In ogni caso la velocità di tutte le auto del gruppo Renault sarà limitata e non supererà i 180 km/h. L’unico brand escluso sarà l’Alpine, vista la sua impronta prettamente sportiva.

Renault Clio
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
80
87
40
35
37
VOTO MEDIO
3,5
3.494625
279




Aggiungi un commento
Ritratto di Road Runner Superbird
26 aprile 2021 - 20:32
E certo, perchè è risaputo che la maggior parte degli incidenti avviene dai 181km/h in su.
Ritratto di deutsch
27 aprile 2021 - 09:50
4
ed io che pensavo da 131 in su, allora adeguiamo il limite di velocità autostradale
Ritratto di CIABATTA
26 aprile 2021 - 21:39
Saro` sintetico: per barboni auto elettriche limitate nella velocità (o mezzi pubblici, se continuano ad alzare i prezzi), per i radical chic abbienti elettriche dalle prestazioni mostruose, per i ricchi motore termico ed emissioni a go go. Che bello questo nuovo mondo green, con le terga degli altri...
Ritratto di Meandro78
2 maggio 2021 - 08:08
Per i non abbienti mezzi pubblici e monopattino, la grande moda del momento.
Ritratto di Almeron771
26 aprile 2021 - 22:02
Io avrei fatto 150 km/h comunque è gia un gran passo avanti.
Ritratto di Meandro78
2 maggio 2021 - 08:09
No, 150km/h è troppo poco. Poi diventa un problema nei sorpassi autostradali.
Ritratto di FiestaLory
26 aprile 2021 - 22:05
"Sistema di adattamento automatico alla velocità legale". È questo il vero punto.
Ritratto di Jimgoose
26 aprile 2021 - 23:39
Toyota è limitata a 180 dall'epicicloide del sistema ibrido,ma è molto piu chic dire che l'auto viene limitata per coscienza del suo lungimirante costruttore green piuttosto che ammettere i limiti meccanici della loro soluzione,strategia copiata e cavalcata a seguire dagli altri,si accoderanno in molti,tutti direi e x favorire l'elettrico è probabile si scenda pure di parecchio in futuro
Ritratto di Meandro78
2 maggio 2021 - 08:10
Anche la variante 2.0 da "nonno sprint"?
Ritratto di PONKIO 78
27 aprile 2021 - 00:01
Se negli anni ottanta le auto non avevano nessun aiuto alla guida e alla sicurezza, come abs, asr e tcs, non esistevano i freni a disco e nessun tipo di spie segnalatrici, non esistevano gli airbag e nemmeno i poggia testa... e le frenate erano erano molto più lunghe di adesso.... e tutti questi accessori che ormai non sono neppure optional e li paghiamo perché è giusto che la tecnologia sia premiata per la salvaguardia della sicurezza stradale.... allora che senso ha abbassare i limiti di velocità, tanto se uno è imbe colle ed usa l’auto come un arma allora credo che non cambi nulla.... la sicurezza stradale sta dentro i vostri cervelli, ricordatelo...
Pagine