NEWS

La Renault svela i “segreti” del nuovo motore TCe a tre cilindri

21 marzo 2012

Un video mostra le caratteristiche del piccolo 0.9 turbo da 90 CV. Secondo la casa francese permette di “tagliare” i consumi del 25% rispetto a un quattro cilindri di pari potenza. Debutterà sulla nuova Clio a fine anno.

PAROLA D'ORDINE DOWNSIZING - La Renault ha diffuso un video nel quale mostra il funzionamento e le caratteristiche tecniche del nuovo 0.9 TCe a tre cilindri. Un motore che sarà presentato ufficialmente insieme alla prossima generazione della Clio (qui per saperne di più), in occasione del Salone di Parigi, e troverà applicazione anche su altri modelli della casa francese. Costruito con le più moderne tecnologie, è un 900 cm3 a tre cilindri dotato di turbo e iniezione diretta di benzina. Come sui più moderni motori della concorrenza il 0.9 TCe ha una pompa dell'olio a portata variabile e un sistema di fasatura variabile delle valvole per migliorarne il rendimento.  Forte di 90 CV e 135 Nm di coppia, secondo la casa francese rispetto a un tradizionale motore a quattro cilindri di pari potenza, il 0.9 TCe offre consumi “tagliati” del 25%. Un risultato ottenuto anche attraverso l'adozione del sempre più diffuso sistema Start&Stop che spegne il motore quando fermi in coda o al semaforo.

800.000 KM DI TEST - Nonostante la piccola cilindrata, la Renault dichiara che il 0.9 TCe è in grado di offrire un buon piacere di guida, grazie all'erogazione estremamente regolare della coppia su tutto l'arco di utilizzo: il 90% è disponibile da 1.650 a 5.200 giri. Per la sua messa a punto di questo motore, la casa francese dice di averlo testato per oltre 20.000 ore sul banco prove e aver “macinato” più di 800.000 km su strada e in pista.

VIDEO


Aggiungi un commento
Ritratto di Jinzo
21 marzo 2012 - 16:21
ma renault nn mi ha mai ispirato fiducia...pero devo dire che una volta guidai una modus diesel e consumava davvero niente
Ritratto di gig
21 marzo 2012 - 16:53
Concordo!
Ritratto di maxante
21 marzo 2012 - 16:56
I motori della renault sono sempre stati sempre molto affidabili, gli ultimi nati (1.6 diesel e questo 0,9 benzina) sembrano la prosecuzione della specie cilindrate mini e potenze equivalenti a ben altre cubature; personalmente non sono eccessivamente favorevole alla spremitura del downsizing come di moda oramai in tutti i marchi prevalenti, in quanto elettronica, turbo, materiali e tolleranze di montaggio sofisticati comportano necessariamente inconvenienti che, anche se su numeri piccoli, a chi ci incappa provocano problemi spesso insormontabili. Per quanto riguarda la fiducia della progettazione Renault guarda tutto il mondo sportivo e capirai che tra rally, campionati monomarca, e paradossalmente anche in F1 i gruppi francesi spesso sono alla pari se non avanti ai migliori gruppi mondiali. Spesso l'unica pecca vera è la loro innata spocchia ed antipatia nei nostri (come italiani) confronti e spesso anche per tutto il resto del pianeta, tale sentimento del resto penso ricambiato e condiviso.
Ritratto di impala
21 marzo 2012 - 18:38
I motori Renault sempre molto affidabili ??? ... ma dai. Scusa ma tu hai dimenticato i problemi ché hanno avuto i DCI alcuni anni fa, che si spaccavano comé sé fosse vetro? Anché adesso la Renault a problemi di affidabilita con i suoi motori benzina 1.2 tce é il sui 1.2 16V. Un articolo Francese : http://www.autosource.fr/actus/rappel-renault-clio-twingo-modus-moteur-1-2-16v-tce-dacia-logan-sandero/
Ritratto di maxante
21 marzo 2012 - 20:02
scusa hai ragione il "sempre" è esagerato ma io ho avuto modo di utilizzare negli anni varie auto per lavoro (R18 td - R4 benzina - R5 benzina) trattate da operai e dipendenti in maniera quanto più possibile male, ebbene mai problemi seri ai motori, devastate di carrozzeria e rifiniture ma marcianti spesso anche in fuoristrada, comunque il discorso è personale e magari mi puoi sottolineare migliaia di casi di gente a cui le renault si sono liquefatte, è anche questione di fortuna, il richiamo a cui accenni capita anche nelle migliori marche, la valvola che è difettosa ha combinato un casino ma gli utenti a cui si è rotta l'auto magari sono l'1% dei soggetti a richiamo, che sono sempre tanti visti i numeri in gioco, è chiaro che se parli con il soggetto a cui capita magari di notte in autostrada sotto il diluvio (murphi docet) rimarrà sconvolto e dirà che le auto di quella marca sono tutte cessi.
Ritratto di Jinzo
21 marzo 2012 - 20:48
ce errore non ce soluzione...quindi nn ce futuro..niente e perfetto..pero non dimentichero mai vecchie tecnologie e vecchi motori, i fire di fiat delle panda e uno arrivati a 670.000km e nn si rompeva nulla e all'epoca aggiungevi acqua e olio nel motore "ad capocchiam"..adesso se nn tagliandi ai km prestabiliti la macchina ti lascia
Ritratto di axxo78
22 marzo 2012 - 23:43
in casa abbiamo una clio 1.2 16v del 2001 ora ha 125000 km, da quando ne aveva 80000 km da problemi, tra l'altro mai risolti del tutto. Almeno un richiamo avrebbero dovuto farlo!!!! Ergo mai più cavia di nuovi motori Renault!!!!
Ritratto di freeblukite
21 marzo 2012 - 17:00
o diesel ?
Ritratto di maxante
21 marzo 2012 - 17:06
Anche a me è venuto il dubbio ma il termine francese gasoline vuol dire benzina e a circa 55 sec dall'inizio del filmato nello spaccato del motore hanno disegnato delle candele! Chissà forse hanno riciclato spezzoni di animazioni che già avevano. Ciao
Ritratto di Ernst
21 marzo 2012 - 17:22
E' in benzina che si inserisce nel filone ormai intrapreso da molte case dei piccoli turbo benzina frazionati (vedi Ford, Fiat, ecc.). A breve, arriverà anche un 1.2 dci (quindi turbodiesel) sempre a 3 cilindri e derivato dal 1.6 dci.
Pagine