NEWS

La Rimac Concept_One sfida la Bugatti Veyron

25 gennaio 2017

Un eccentrico nobile ha voluto mettere a confronto la sua Bugatti Veyron con la supercar elettrica Rimac Concept_One.

La Rimac Concept_One sfida la Bugatti Veyron

SCONTRO DI GENERE - Il nobile inglese Will Pembroke ha portato in Croazia la sua Bugatti Veyron e raccolto l’invito della Rimac Automobili, con base a Sveta Nedelja, che ha realizzato una coupé elettrica veloce e prestazionale come le più blasonate automobili a benzina. La Rimac Concept_One sviluppa 1088 CV e ha una coppia di 1600 Nm. I valori sono molto simili a quelli dichiarati per la Veyron, quindi Pembroke e il fondatore della Rimac (Mate Rimac) hanno pensato di organizzare una serie di test (nei video qui sotto) per scoprire quale fosse l’automobile più veloce, mettendo a confronto filosofie diverse in materia di tecnica e progettazione: da una parte la Veyron, con un grosso motore a benzina; dall’altra la Concept_One, dotata di un motore elettrico a zero emissioni.

PRESTAZIONI ANALOGHE - La Rimac Concept_One è ormai pronta per la produzione e verrà costruita in 88 esemplari, a causa delle possibilità ancora limitate dell’azienda (fondata meno di dieci anni fa) e del prezzo molto elevato: la coupé è in vendita a circa 1 milione di dollari. I motori sono posizionati all’interno delle singole ruote. La coupé croata è molto sofisticata, complice anche la costruzione della carrozzeria in fibra di carbonio, mentre le batterie hanno una capacità di 82 kWh per un'autonomia fino a 330 km. L’azienda dichiara un tempo sullo 0-100 km/h di 2,8 secondi e una velocità massima pari 355 km/h. La Bugatti Veyron si avvale invece di una meccanica più tradizionale, ancorché molto sofisticata, come testimoniano la disposizione a W dei 16 cilindri e l’impiego di quattro turbo: produce 1.014 CV, scatta a 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e ha una velocità massima di 407 km/h.

Aggiungi un commento
Ritratto di Highway_or_bust
25 gennaio 2017 - 17:50
Per battere una scialba Veyron in un drag race bastava anche una Alfa Romeo 4C, se avessero avuto davvero fegato avrebbero sfidato la Giulia QV, inutile dire che sarebbe stato imbarazzante per la vettura slava arrivare 10 secondi dopo al traguardo...
Ritratto di limboplus
25 gennaio 2017 - 18:27
Addirittura una 4C? Sicuro di non farcela anche te con la tua Alfa di 20 anni fa o con una Tipo? Maledetti troll, avete rovinato questo sito
Ritratto di ELAN
26 gennaio 2017 - 11:26
1
Mi pare che le affermazioni del sig. Highway siano delle leggere str__ate. Poi per carità, ognuno può scrivere ciò che vuole...
Ritratto di Gordo88
25 gennaio 2017 - 18:56
Ma la veyron non ha un sistema di launch control?? Mamma mia quello li è partito proprio male
Ritratto di AlexTurbo90
26 gennaio 2017 - 19:39
Ma infatti è palese che questo video è una pagliacciata escogitata ad arte per far sempre impietoso il confronto tra la Veyron (motore termico) e la Rimac (motore elettrico). Inoltre la Veyron è risaputo che sia pesante come un camion e (per quanto sia comunque elevata la sua coppia) non ha a disposizione ben 1600 Nm come la Rimac. Da notare poi, che quest' ultima (come qualsiasi cess0 elettrico) quando è partita a stento lo si è capito, perché l' unica cosa che si sentiva era il classico "iiiuuuuum"; tanto che è riuscita a farmi risultare piacevole persino il sound della Veyron (che non ho mai apprezzato perché imho è fin troppo cupo e "ovattato" per essere una hypercar).
Ritratto di AlexTurbo90
26 gennaio 2017 - 19:49
Far sembrare*
Ritratto di Vespa Primavera
29 gennaio 2017 - 12:53
Guarda la partenza al rallentatore.. https://www.instagram.com/p/BPVOMVHhCpD/
Ritratto di meo_tamigi
26 gennaio 2017 - 08:54
L'effetto trump non impedirà al termico di sparire entro la prima metà di questo secolo. I diesel, nonostante le iniezioni di acqua, di cerina e del lavoro del filtro anti particolato Sono al 25 % di efficienza. Cambiare il rapporto di compressione ha dato qualche giorno in più di vita al grande malato terminale. Per la mobilità privata, ormai le speranze che sopravviva ad un attacco da parte dei governi mondiali è pura utopia. I benzina hanno solo dopato le proprie prestazioni con la creatina del mondo dei motori, l'ibrido. Con il risultato che già ora, in commercio troviamo anche macchine che puntano al termico solo come sostegno del modulo elettrico (ampera). Le batterie miglioreranno ulteriormente e a ritmi incredibili, l'effetto trump non puô battere l'effetto musk e il fatto che, tutto il mondo vuole le batterie. Il termico lo vogliono solo le case automobilistiche che si rifiutano di veder bruciare in 10 anni centinaia di miliardi di dollari in ricerca e sviluppo spesi negli ultimi 50 anni. Così è, non mi mancherà il termico anche se mi piacerebbe vederlo sopravvivere nel motorsport e magari sui circuiti per sezioni private. A quel punto le bmw i2000 o le 75 o le lotus di 30 anni torneranno ad avere un senso, a poco prezzo, per chi nel cambiare marcia prova qualcosa.
Ritratto di Canale Tesla
26 gennaio 2017 - 16:10
Ottima analisi. Condivido in pieno.
Ritratto di monodrone
26 gennaio 2017 - 09:48
Il bidone della Bugatti bruciata senza pietà, come il cattivo gusto dell'inglese. Electric rules!!!!
Pagine