NEWS

Rinasce l’Abarth 1000 SP

Pubblicato 14 maggio 2021

A 55 anni dal debutto della storica barchetta, l'Abarth ne ripropone una riedizione moderna utilizzando come base l'Alfa Romeo 4C.

Rinasce l’Abarth 1000 SP

UN GRADITO OMAGGIO - L’Abarth 1000 SP è un’auto datata 1966, progettata dall’ingegnere milanese ex Alfa Romeo, Mario Colucci. Si tratta di un progetto molto ambizioso che ha come fondamenta l’Alfa Romeo Abarth 1000, una sportiva realizzata in un unico esemplare e progettata dallo stesso Colucci nel 1958, “vestita” da una carrozzeria realizzata da Bertone su disegno di Franco Scaglione. L’Abarth 1000 SP sfrutta la meccanica della Fiat 600 modificata per partecipare alla categoria Sport Prototipo (il telaio è di tipo tubolare in acciaio), la tipologia di vetture a ruote coperte realizzate esclusivamente per partecipare alle competizioni e quindi costruite in piccola serie. Caratterizzata da linee semplici e filanti, e spinta un 4 cilindri in linea da 105 CV, è stata progettata per eccellere sia nelle corse in salita, sia nelle gare di durata. Grazie alle sue spiccate doti dinamiche, l’Abarth 1000 SP conquistò diverse vittorie internazionali, come quella ottenuta nella sua classe alla 500 km del Nürburgring, nel settembre 1966.

SOTTO È UNA 4C - A 55 anni dal debutto dello storico modello, l’Abarth realizza una one-off moderna che si ispira alla storica vettura, derivata tecnicamente dall’Alfa Romeo 4C, uscita di produzione qualche mese fa. La nuova Abarth 1000 SP è una barchetta che rispettata i principi della vettura originale, che faceva della leggerezza e dell’aerodinamica i suoi punti di forza. Anche le sinuose forme della carrozzeria riecheggiano linee ed elementi estetici che caratterizzavano la sua progenitrice. Non mancano chiaramente gli iconici fari anteriori puntiformi e i fanali rotondi al posteriore. Essendo priva del tetto, la casa, per proteggere gli occupanti, ha predisposto sui vetri dei deflettori laterali sagomati che scendono verso il posteriore.

TELAIO IN CARBONIO - Sotto la “pelle” della nuova Abarth 1000 SP il telaio tubolare della storica Sport Prototipo lascia il posto a un telaio con la cellula centrale in fibra di carbonio e l’avantreno in alluminio. Il motore centrale è 4 cilindri sovralimentato in alluminio di 1742 cc, che erogare fino a 240 CV di potenza. Le sospensioni sono a triangoli sovrapposti all’anteriore, mentre al posteriore troviamo lo schema Macpherson evoluto.

SOLO UNA - Prodotta in un unico esemplare, verrà messa in mostra nelle più importanti manifestazioni dedicate alle auto storiche.





Aggiungi un commento
Ritratto di AndyCapitan
14 maggio 2021 - 19:57
1
....cos'e' sta cosa.....davvero orrenda!
Ritratto di Oronzo Birillo
16 maggio 2021 - 10:12
È arrivato l'arrotino
Ritratto di katayama
14 maggio 2021 - 20:14
:0 Il bialbero Alfa... c'è. Incredibile.
Ritratto di Spock66
14 maggio 2021 - 20:17
Unico esemplare nooooo! Per una volta che viene fuori un bel mezzo me lo lasciate così ?? Daiiii, la vogliamo in produzione !!! Siiiiiiii
Ritratto di Gordo88
15 maggio 2021 - 10:44
Un po retro in fatto di linee però anch io penso sia un peccato, potevano almeno fare una produzione limitata di qualche centinaio di pezzi...
Ritratto di MS85
15 maggio 2021 - 12:35
E su quale base?
Ritratto di Oronzo Birillo
16 maggio 2021 - 10:12
Per altezza diviso due
Ritratto di lucaconcio
15 maggio 2021 - 16:02
2
Magari una piccola serie (che so io, 50 vetture) il che non inficierebbe il fatto che attualmente lo stabilimento Maserati di via Ciro Menotti è attualmente impiegato per la costruzione della MC20, e in più potrebbe giustificare un prezzo elevato, senza grandi rischi industriali... Ma penso che non accadrà
Ritratto di alex_rm
15 maggio 2021 - 16:22
Che tristezza,leggere di un articolo di un abarth prodotta in un unico esemplare(sarà avanzato un telaio della 4c e lo hanno usato).l’industria automobilistica è messa molto male.
Ritratto di Flavio8484
14 maggio 2021 - 21:04
Noto con piacere che l avvento dell elettrico non ha scalfito l animo di chi come me ama ancora sentire il rombo vero di un motore, a parte che questa é un prodotto unico, ma molti piccoli costruttori stanno creando auto vere riprese dal passato con motore termico. Cé ancora una tenue speranza...
Pagine