NEWS

Primi sei mesi del 2018: la regina resta la Volkswagen Golf

30 luglio 2018

Ecco la classifica di vendita del mercato europeo da gennaio a giugno 2018: in cima le solite… sospette.

Primi sei mesi del 2018: la regina resta la Volkswagen Golf

EUROPA “ALLARGATA” - C'è un'assenza illustre nella classifica delle auto più vendute in Europa da gennaio a giugno 2018, che per la prima volta da anni non include vetture della Opel. Lo dicono i numeri messi di Focus2Move, che stila le classifiche sulla base dei numeri di vendita per paese o area geografica: nel caso dell'Europa si considerano comprese le 28 nazioni che fanno parte dell'Unione più altri 16 stati (fra i quali Norvegia, Russia, Svizzera e Turchia). Il modello più venduto in Europa fra gennaio e giugno è stato ancora una volta la Volkswagen Golf, in grado di guadagnare il 6,4% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso e toccare quota 291.520 immatricolazioni. Al secondo posto c'è la Renault Clio (207.114 unità, +2,6%), davanti alla Volkswagen Polo (203.247, -1,4%).


Nelle foto, dall'alto: VW Golf, Renault Clio e VW Polo, rispettivamente prima, seconda e terza della classifica di vendita.

LA FIAT 500 E' 21° - Quarta si riconferma la Ford Fiesta, nonostante la flessione dell1,4% (162.180 auto), mentre dal quinto posto manca l'Opel Corsa: dal 30 giugno 2017 al 2018 l'utilitaria tedesca ha perso sette posizioni, scivolando al dodicesimo, dopo essere passata da 137.565 a 120.482 esemplari. Il suo posto è occupato dalla Volkswagen Tiguan, prima suv in classifica (159.529, +8,9%), davanti alla crossover Nissan Qasqhai (156.455, +1,0%) e alla Skoda Octavia (146.174, +8,2%). Chiudono la classifica delle prime dieci le Peugeot 208 (135.736, +1,5%), Ford Focus (133.282, -25,6%) e Citroën C3 (123.196, -1,6%). La Opel sconta anche il tonfo dell'Astra, che era decima a fine 2017 ma è piombata al ventiquattresimo posto al 30 giugno. La prima auto in classifica della FCA è la Fiat 500, ventunesima (96.516, -4,1%), che precede di due posizioni la Panda (94.694, -15,5%).

LA TOP 100 DA GENNAIO A GIUGNO 2018

  Modello 1 sem. 2018 % variaz. 2018-17
1 Volkswagen Golf 291.520 6,4%
2 Renault Clio 207.114 2,6%
3 Volkswagen Polo 203.247 -1,4%
4 Ford Fiesta 162.180 -1,4%
5 Volkswagen Tiguan 159.529 8,9%
6 Nissan Qashqai 156.455 1,0%
7 Skoda Octavia 146.174 8,2%
8 Peugeot 208 135.736 1,5%
9 Ford Focus 133.282 -2,8%
10 Citroen C3 123.196 -1,6%
11 Renault Captur 120.582 7,3%
12 Opel Corsa 120.482 -14,9%
13 Dacia Sandero 119.858 6,3%
14 Toyota Yaris 113.345 16,8%
15 Volkswagen Passat 113.179 10,6%
16 Peugeot 3008 112.883 29,2%
17 Dacia Duster 103.882 26,1%
18 Peugeot 2008 100.066 -5,1%
19 Renault Mégane 99.603 -10,4%
20 Skoda Fabia 97.559 -1,5%
21 Fiat 500 96.516 -4,1%
22 Ford Kuga 95.280 11,1%
23 Fiat Panda 94.694 -15,5%
24 Opel Astra 94.283 -34,6%
25 Peugeot 308 90.317 -3,9%
26 Mercedes C Class 87.236 -14,1%
27 Hyundai Tucson 86.872 -2,4%
28 Audi A3 86.043 -5,6%
29 Kia Sportage 84.185 -5,9%
30 Seat Leon 81.992 -2,4%
31 Kia Rio 80.461 -7,5%
32 Audi A4 80.156 -1,3%
33 Toyota C-HR 74.271 30,2%
34 Mercedes A Class 70.931 -6,3%
35 volkswagen T-Roc 70.654  
36 BMW 1 Series 70.341 -2,2%
37 Mini 68.803 -1,8%
38 Mercedes E Class 68.289 -5,2%
39 Fiat Tipo 65.810 -15,8%
40 Seat Ibiza 64.962 -6,6%
41 Hyundai i20 64.951 -0,6%
42 Toyota Auris 64.090 8,4%
43 BMW 3 Series 63.529 -6,5%
44 Mercedes GLC 63.284 20,6%
45 Fiat 500x 61.969 12,4%
46 Renault Kadjar 61.689 -6,3%
47 BMW X1 61.156 -1,4%
48 BMW 5 Series 58.113 6,6%
49 Renault Scénic 57.585 8,5%
50 Toyota RAV4 55.547 9,7%
51 Ford Ecosport 54.932 41,9%
52 Opel Mokka 54.799 -41,6%
53 Volkswagen Touran 54.638 -6,7%
54 Skoda Rapid 54.393 5,4%
55 Volkswagen Up! 52.477 -0,9%
56 Lada Vesta 52.176 47,7%
57 Kia Cee’d 49.915 4,9%
58 Opel Crossland X 49.565 680,1%
59 Citroen C3 Aircross 49.358  
60 Mazda CX-5 49.273 29,8%
61 Renault Twingo 48.870 14,2%
62 Nissan Micra 48.812 3,3%
63 Toyota Aygo 48.801 2,7%
64 Nissan X-Trail 46.735 -9,5%
65 Lada Granta 46.607 9,1%
66 Skoda Superb 46.086 -6,0%
67 BMW 2 Series 44.927 -0,2%
68 Volvo XC60 44.804 -15,4%
69 Audi A6 44.465 -2,7%
70 Suzuki Vitara 44.049 5,7%
71 Kia Picanto 43.193 23,6%
72 Jeep Renegade 42.518 0,6%
73 Hyundai i30 42.459 5,5%
74 Audi A1 42.263 -7,3%
75 Audi Q2 41.995 6,6%
76 Peugeot 5008 41.377 164,3%
77 Seat Arona 40.587  
78 Opel Insignia 40.426 21,1%
79 Jeep Compass 40.138 1740,7%
80 Hyundai i10 40.131 -19,2%
81 Citroen C4 Picasso 39.627 -15,5%
82 Audi Q3 39.556 -10,2%
83 Seat Ateca 39.328 2,3%
84 Skoda Kodiaq 39.281 89,6%
85 Audi Q5 39.253 13,6%
86 Fiat 500L 39.112 -11,4%
87 Nissan Juke 38.679 -27,6%
88 Ford C-max 37.724 -6,7%
89 Honda Civic 37.479 20,8%
90 Mercedes GLA 37.139 6,0%
91 Mercedes B Class 37.103 3,0%
92 Skoda Karoq 36.583  
93 Opel Grandland X 36.541  
94 Mercedes CLA 34.968 -0,6%
95 Citroen C4 Cactus 34.826 -3,2%
96 Peugeot 108 34.189 2,1%
97 Hyundai Creta 33.977 38,0%
98 Hyundai Solaris 33.910 3,4%
99 Audi A5 32.486 0,8%
100 Ford Mondeo 32.320 -4,7%
Aggiungi un commento
Ritratto di Claus90
30 luglio 2018 - 15:29
A me stupisce la LaDA Vesta sia al gradino 56, una obsoleta auto del genere sia in classifica significa che alcune parti d'Europa sono povere e antiquate, il rovescio della medaglia è che per essere al gradino 56 e non essere presente in alcuni paesi europei è un'ottimo risultato.
Ritratto di Alfiere
30 luglio 2018 - 15:38
1
Non è un auto obsoleta. Progetto debuttato nel 2015, esteticamente molto più armonizzata di altre carrette, e le tecnologie di base che ti aspetti in un modello europeo. Partecipa anche al wtcc.
Ritratto di MAXTONE
30 luglio 2018 - 20:04
Poi mi sorprende l'ostinata presenza di Clio saldamente in seconda posizione la quale nonostante la bella età di 6 anni non ne vuole proprio sapere di lasciare spazio alle ben più giovani Fiesta e Polo. Come ulteriore sberleffo la Clio fa segnare un ottimo +2,6% contro i segni negativi delle rivali. Quando un progetto è riuscito è riuscito, c'è'poco da fare. Mi riporta alla mente i fasti del successo della prima mitica Clio I del 90 la quale, presentata a maggio e posta in vendita in italia a ottobre, iniziò a spopolare dal 91 in poi creando un mito capace di far quasi dimenticare l'altrettanto mitica progenitrice, la R5.
Ritratto di Ercole1994
30 luglio 2018 - 21:58
Non per niente, la Clio, è la mia segmento B preferita. Ha una linea che potrebbe durare anche per altri svariati anni. Spero non facciano danni sulla quinta generazione.
Ritratto di MAXTONE
31 luglio 2018 - 02:52
Lo pensavo anch'io e spero resti sul mercato anche un po' più a lungo dei canonici 7 anni: La Clio 1 fu un grandissimo successo negli anni 90 ma le serie successive non ottennero altrettanto successo ed in effetti, soprattutto la terza serie è stata davvero incolore, Clio IV invece è riuscita nel difficilissimo compito di riproporre intatta la magia dell'iconica prima serie senza neppure il bisogno di riproporne le linee in una sorta di remake. Situazione diametralmente opposta per Fiesta: Quando uscì la serie precedente dieci anni fa fu un successo immediato e duraturo perché una linea del genere è ancora tanta roba oggi, figuriamoci nel 2008, ma l'attuale,a mio avviso, benché molto dotata in qualità e contenuti, è stata parecchio imborghesita e appare molto meno sportiva perché troppo alta per essere una segmento B e molto banalizzata negli stilemi. Questo imho e con rispetto parlando.
Ritratto di Ercole1994
31 luglio 2018 - 07:37
Totalmente d'accordo sulla Fiesta: la precedente serie, comunicava sportività anche nelle versioni più scarne, quelle con copricerchi di plastica per intenderci. La nuova, è si bella, ma solo nelle versioni ST-Line, mi viene davvero voglia di comprarla, proprio per il fatto che è più "razionale", che "sportiva".
Ritratto di ziobell0
31 luglio 2018 - 12:32
La nuova fiesta pare più vecchia del modello che va a sostituire.
Ritratto di FiestaLory
31 luglio 2018 - 12:37
Preciserei, ovviamente a mio parere, la pre-restyling, perché col restyling la versione precedente l'hanno davvero rovinata.
Ritratto di Mattia Bertero
30 luglio 2018 - 15:32
3
Niente di nuovo all'orizzonte. D'altronde se riesci a costruire un nome intorno alla macchina è una forte garanzia di successo. La Golf vende sia per il nome ma anche perchè ad ogni generazione è stata tra quelle che hanno interpretato meglio i gusti dei clienti, creando anche una clientela affezionata. Molti che prendono la Golf, e ne sono rimasti soddisfatti, continueranno a comprare Golf.
Ritratto di str
30 luglio 2018 - 18:20
Il fascino fa dimenticare i difetti. La Golf non aveva la spia del carburante, potevi lasciare le chiavi all'interno e chiudere l'auto, era senza caramedaria anche se le strade erano dissestate e si bucava, aveva i sedili dietro più piccoli diversamente non ci stavi con le gambe, ....fino a venderti Euro 4 per Euro 6. Questo insegna che imbrogliare paga se investi in Mito.
Pagine