Salone di Torino 2018: le auto d'epoca

9 giugno 2018

Non solo supercar moderne ma che le "vecchiette" sono protagoniste al Salone del Parco Valentino. Eccone una gallery.

Salone di Torino 2018: le auto d'epoca
Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
10 giugno 2018 - 12:45
Per una volta tanto devo dire che le auto d'epoca vere e proprie, un po' scomparivano rispetto ai prototipi nuovi torinesi e a tutti i prototipi storici di Giugiaro.
Ritratto di Bruno91
10 giugno 2018 - 13:46
1
Stupende! La Stratos verde poi... Vorrei essere lì.
Ritratto di Giuliopedrali
10 giugno 2018 - 15:19
Ieri ci sono stato e posso dire veramente meraviglioso. Ma quello che vale da solo la visita al Valentino è tutto ciò (esemplari unici soprattutto) che è stato disegnato da Giugiaro!
Ritratto di Giuliopedrali
10 giugno 2018 - 21:51
Il Valentino è stratosferico e unico in Italia perché è dove le auto nuove o uniche danno spettacolo, prototipi, novità vere, come non accadeva neanche al Motor show bolognese. Tutto il resto sono manifestazioni di auto d'epoca.
Ritratto di Bruno91
10 giugno 2018 - 21:56
1
Immagino, dev'essere veramente bello.
Ritratto di Giuliopedrali
11 giugno 2018 - 10:03
Le auto d'epoca danno più sensazioni non c'è niente da fare. Fino a pochi anni fa guidavo un Alfa33, semplicemente pazzesca! Però in quanto a design o tecnica, dipende: c'è sempre stata la mediocrità e il capolavoro. Alcune auto di oggi sono da svenimento, come la Bentley GT o le Aston Martin o la Peugeot 508 o forse anche la Jaguar I-Pace, a parte il colore grigio (tra quelle al Valentino) i prototipi di Giugiaro dal 1968 a oggi non sai quale scegliere...
Ritratto di Bruno91
11 giugno 2018 - 13:39
1
Concordo, ci sono sempre state e ci sono ancora auto che vanno da livelli bassi fino all'eccellenza, ma quello che hanno di più le auto d'epoca è il carattere maggiore. Prima il design si faceva con la matita oggi con il PC.
Ritratto di Giuliopedrali
11 giugno 2018 - 14:22
No, si fa sempre con la matita, chi usa solo il PC non fa bei progetti.
Ritratto di Bruno91
11 giugno 2018 - 15:03
1
Certo, scusami, intendevo che oggi dopo la bozza a matita si passa al PC. Da lì credo che sicuramente il modello viene migliorato in qualche modo. Ieri nessun progetto poteva passare al PC, semplicemente perché non esisteva nella forma attuale.
Ritratto di Giuliopedrali
11 giugno 2018 - 18:47
In realtà si usava il CAD CAM già negli anni 80. Diciamo ci sono sempre stati disegni perfetti e disegni che fa anche un quindicenne non portato per il design. Oggi anzi la qualità del design si è pure innalzata, è difficile vedere auto davvero brutte, una volta c'erano, però abbondavano anche i capolavori, oggi prevale più una estetica medio piacevole.
Pagine