NEWS

Seat Ibiza 2017: presentazione imminente

27 gennaio 2017

La quinta generazione della Seat Ibiza raccoglierà l'eredità di un modello di successo, che ha visto la luce 33 anni fa.

Seat Ibiza 2017: presentazione imminente

CAMUFFAMENTI RIUSCITI - Martedì 31 gennaio sarà presentata la quinta generazione della Seat Ibiza, l'utilitaria spagnola concorrente di Renault Clio e Volkswagen Polo, che verrà poi mostrata al Salone dell’automobile di Ginevra e sarà in vendita dall’estate del 2017. Il nuovo modello sarà lungo circa 410 cm e avrà linee d’impronta sportiveggiante, ma la Seat ha deciso per adesso di mantenerle segrete: i tecnici hanno mascherato gli esemplari di test per farli assomigliare alla Hyundai i20, non dando indicazioni sull’aspetto generale dell’auto, che si avvicinerà in ogni caso alle Leon e Ateca. Possiamo quindi aspettarci fari anteriori molto spigolosi, una sottile mascherina e linee tese sulla fiancata.

MECCANICA EVOLUTA - La nuova Seat Ibiza porterà al debutto la piattaforma MQB A Zero del gruppo Volkswagen che verrà utilizzata anche dalle future Polo (attesa entro quest'anno) e Skoda Fabia. Questa nuova ossatura consentirà di ottenere un abitacolo più ampio in rapporto alla lunghezza e verrà utilizzata dalla Seat, nel prossimo futuro, per realizzare una crossover di lunghezza simile alla nuova Ibiza. I motori impiegati dall'utilitaria spagnola dovrebbero essere il 3 cilindri 1.0 TSI, oltre al diesel 1.6 TDI, ed è lecito aspettarsi anche versioni più prestazionali denominate Cupra, come da tradizione della casa.

STORIA DI SUCCESSO - La Seat Ibiza 2017 arriverà sul mercato 33 anni dopo la prima edizione, disegnata da Giorgetto Giugiaro, che diede origine alle fortune di un’automobile molto significativa per l’industria automobilistica spagnola: l'Ibiza è infatti il modello più venduto di sempre nel Paese, con 5.4 milioni di unità costruite nelle sue quattro generazioni. L’80% di queste è stato esportato in 75 Paesi al mondo. Dal 1984 ad oggi la Seat ha utilizzato 70 milioni di chili di vernice per colorare tutte le Ibizia uscite dalla fabbrica, quanto basta per verniciare la Tour Eiffel più di 1.000 volte.

Aggiungi un commento
Ritratto di gjgg
27 gennaio 2017 - 10:54
1
Per un po' è stata una valida alternativa alle classiche italiane e francesi, ma ultimamente mi sembra che il progetto come se fosse stato messo un pò in secondo piano rispetto alla Polo. Allo stato attuale le preferirei una i20 o una Rio
27 gennaio 2017 - 10:57
Leggendaria è eccessivo, comunque ho sempre trovato gradevoli le Ibiza nelle varie generazioni e sottovalutate rispetto la concorrenza, visto che sono a buon prezzo e hanno un piglio sportiveggiante. L'ultima generazione la vedo poco diffusa, le prime due invece si incrociavano facilmente. Non ricordo però se la prima o la seconda fu totalmente progettata dalla Seat, visto che fino agli anni 80 erano costruite su licenza Fiat e dopo su base VW. Peccato che la qualità non è sempre stata in linea con gli altri marchi del gruppo (mi da l'impressione che abbiano privilegiato la Fabia), mentre linea e guida sono sempre state piacevoli.
Ritratto di CiccioBe
27 gennaio 2017 - 11:50
Ciao Fr4. La prima serie (1984) fu praticamente progettata dalla Fiat (base Ronda, derivata da Ritmo) ma commercializzata da Volkswagen; fu la seconda serie ad essere "100% Volkswagen".
27 gennaio 2017 - 13:20
Grazie per il chiarimento ;)
Ritratto di Bruno91
27 gennaio 2017 - 13:42
1
Però è stato durante la produzione della prima serie il passaggio al gruppo VW. Ricordo la Seat Ibiza 1.2 prima serie con il System Porsche, con componenti Porsche e VW, ma con cambio Fiat. Ciao!
27 gennaio 2017 - 15:56
Solo per questa mescolanza diventa più interessante :D
Ritratto di supermax63
31 gennaio 2017 - 21:36
xFr4ncesco e CiccioBe:Confermo,ho posseduto la prima e la seconda serie.La prima serie montava il 903cc della Fiat 127 viceversa la seconda serie di cui comprai la versione più bellla ovvero 1400cc GLX 5Porte era a tutti gli effetti VW assimilabile a una Golf ma che costava ben 10 milioni di lire in meno.
Ritratto di Gianlupo
27 gennaio 2017 - 11:55
La versione SC attuale è IMHO le più bella hatchback del segmento B sul mercato. Sono curioso di vedere se, dopo Giugiaro, de Silva e Donckerwolke, Seat darà inizio ad un nuovo corso stilistico o se riprodurrà in scala l'attuale Leon. Spero sinceramente che osino: molto anche. Il marchio se lo può permettere e ne beneficerebbe enormemente in termini di brand awareness, considerato il suo passato "coloniale". Peccato non abbiano sviluppato lo splendido concept IBL, che con qualche adattamento poteva benissimo diventare la nuova Giulia, se non avessero continuato a ronzare attorno agli sciapi stilemi della Giulietta.
Ritratto di nicktwo
27 gennaio 2017 - 12:16
ma la ibiza oppure la leon sc? perche' passi la seconda ma per la prima personalmente in estetica mi sembra piu' accattivante la punto nonostante e' a 5 porte... mi spiego la ibiza mi da' un po' l'effetto bombato-gonfiato, alla ypsilon per intenderci... saluti
Ritratto di nicktwo
27 gennaio 2017 - 12:17
opps... chiedo scusa... avevi scritto segmento b, quindi intendevi proprio la ibiza... saluti bis
Pagine