NEWS

Seat Leon: ora anche ibrida plug-in

Pubblicato 09 ottobre 2020

La Seat annuncia due nuove versioni ibride della Leon: la ricaricabile 1.4 e-Hybrid con 204 CV e la ibrida leggera 1.0 eTSI da 100 CV.

Seat Leon: ora anche ibrida plug-in

I PREZZI - La gamma della quarta generazione della compatta Seat Leon, da maggio 2020 negli autosaloni, si arricchisce di due nuovi propulsori ibridi; il 1.4 e-Hybrid da 204 CV, che per la casa spagnola segna il debutto della prima versione ibrida ricaricabile, e il 1.0 eTSI da 100 CV mild hybrid, che si aggiunge al 1.5 eTSI da 150 CV presente dal lancio. La prima è già disponibile in abbinamento agli allestimenti top di gamma FR ed Xcellence, a partire da 27.150 euro; la variante mild hybrid richiede un esborso di 21.930 euro in allestimento Style.

60 KM COL MOTORE ELETTRICO - La Seat Leon 1.4 e-Hybrid unisce il benzina 1.4 TSI da 150 CV con un’unità elettrica da 115 CV, situata tra il motore a combustione e la scatola del cambio DSG a doppia frizione, alimentata da una batteria agli ioni di litio da 13 kWh (otto moduli da 12 celle ciascuno). La capacità dell’accumulatore, posizionato davanti all’asse posteriore, consente di percorrere fino a 60 km a emissioni zero. È possibile fare il pieno di energia tramite il cavo di tipo Mode2 con presa Schuko, di serie, che garantisce una ricarica completa in meno di sei ore, e un cavo di ricarica Mode3 con connettore Mennekes (disponibile a richiesta), che consente di ripristinare l’energia dell’accumulatore in 3,5 ore circa.

DIVERSE MODALITÀ DI GUIDA - Al volante della Seat Leon 1.4 e-Hybrid è possibile scegliere tra diverse modalità di guida: e-Mode, che consente alla vettura di procedere con il solo motore elettrico, Hybrid, che prevede la selezione automatica della tipologia di propulsione da utilizzare, in base alle condizioni di guida, e la modalità di “riserva dello stato di carica”, che mette in funzione solamente il motore a combustione per caricare le batterie. Potendo procedere anche in via esclusiva con la trazione elettrica, così come previsto dalla normativa, è dotata di un dispositivo che emette un suono così da avvertire i pedoni della prossimità del veicolo.

LA IBRIDA LEGGERA - La Seat Leon 1.0 eTSI da 110 CV con cambio automatico DSG, abbina il motore a benzina a una piccola unità elettrica da 12 CV (collegata tramite una cinghia) che lo supporta nelle partenze e in ripresa, riducendo consumi ed emissioni, visto che è alimentato da una batterie agli ioni di litio (collocata sotto il sedile del passeggero anteriore) che si ricarica nei rallentamenti. Questo motore è disponibile in abbinamento a tutti gli allestimenti presenti in gamma; si parte dallo Style, ricca versione base che già comprende di serie il Seat Virtual Cockpit, i fari anteriori e posteriori led, il clima, il sistema di avviamento senza chiave Kessy Go, il Cruise Control, il sistema multiemdiale Seat Connect e alcuni ADAS come il sistema di frenata di emergenza e rilevamento di pedoni e ciclisti, l’assistenza al mantenimento della carreggiata, il sistema di rilevamento della stanchezza e la chiamata di emergenza E-call.

Seat Leon
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
52
62
41
22
31
VOTO MEDIO
3,4
3.39423
208




Aggiungi un commento
Ritratto di Dr.Torque
9 ottobre 2020 - 11:28
Sta diventando un po' cara ma anche sempre più interessante, molto più della cugina Golf a mio parere, specie la e-Hybrid.
Ritratto di ziobell0
9 ottobre 2020 - 14:25
non mi piace più di tanto ma di fianco alla golf sembra la parente ricca
Ritratto di Giuliopedrali
9 ottobre 2020 - 15:23
Molto bella, così dovrebbe essere una compatta, i prezzi si stanno adeguando, comunque penso che pur non superando altre VAG di quella categoria nelle vendite, supera di sicuro Astra, Megane e altre a questo giro.
Ritratto di studio75
9 ottobre 2020 - 15:47
5
Ma il prezzo è fantastico! la I30 con il 3 cil e 120cv costava uguale!
Ritratto di NeroneLanzi
9 ottobre 2020 - 16:41
Fa un po’ sorridere che mettano a pagamento la presa Mennekes. Ok che magari molti non stanno a mettersi la wallbox in garage e ricaricano solo a casa, però molti ti fanno in dotazione entrambe le opzioni.
Ritratto di Ercole1994
9 ottobre 2020 - 17:01
Vista dal vivo la nuova Leon, ed è l'ennesima generazione di quest'auto (4 su 4), che mi piace. Anzi, a dirla tutta, il 3/4 posteriore, è anche più equilibrato della mk3. Se proprio le devo trovare un difetto estetico (l'unico), è la mascherina della Tarraco, che non mi piace granché, se confrontata a quella della generazione precedente.
Ritratto di gioy97
9 ottobre 2020 - 18:22
Ma mi spiegate perchè le plug in hanno tutti questi cavalli? Perchè non le fanno da 130/150 cv?
Ritratto di Giuliopedrali
9 ottobre 2020 - 19:23
Una delle poche medie (senza entrare nel settore premium) europee ad avere ancora un senso, se parliamo di SUV i nuovi orientali stanno già su un 'altro pianeta.
Ritratto di Andre_a
9 ottobre 2020 - 22:38
9
Secondo me è un discorso di costi: se ho capito bene, tra un motore elettrico da 50 cv e uno da 150 la differenza è trascurabile, o almeno lo è rispetto al resto del sistema, e quindi le plug-in più potenti (ma lo stesso vale anche per le elettriche pure) hanno un prezzo più allineato alle concorrenti termiche.
Ritratto di Redfra
9 ottobre 2020 - 19:35
Siete sicuri di questi prezzi ? 27 K per una plug-in 205 cv sembrano pochi forse avete dimenticato l'IVA
Pagine