NEWS

Seat: si arricchisce la gamma di Ateca e Leon

20 febbraio 2019

Il 1.5 TGI a metano è disponibile per la Seat Leon e il 2.0 TDI 150 CV con cambio DSG e trazione integrale 4Drive, per la Ateca.

Seat: si arricchisce la gamma di Ateca e Leon

SEAT LEON  1.5 TGI - Il nuovo motore a metano 1.5 TGI, basato sul quattro cilindri a iniezione diretta di pari cilindrata, equipaggia la nuova Seat Leon TGI Evo (foto qui sopra), vettura disponibile anche in versione station wagon ST. Il motore è stato riprogettato per soddisfare le esigenze di funzionamento a metano. Nello specifico, i pistoni, rivestiti in nichel-cromo, incorporano nuovi segmenti modificati per essere compatibili con il gas; le valvole, si sollevano maggiormente per migliorare la circolazione del gas all’interno della camera; le sedi delle valvole sono state rinforzate per incrementare la resistenza all’usura.

Il gas metano è stoccato in tre bombole, due in materiale composito e la terza in acciaio. La capacità totale dei serbatoi è di 17,3 kg, consentendo una percorrenza totale a metano, con la versione con il cambio automatico DSG, fino a 500 km (che con il cambio automatico DSG scendono a 480 km). La capacità del serbatoio in acciaio per la benzina si attesta invece a 9 litri, che si traduce in un’ulteriore autonomia di circa 150 km. Il motore si avvia sempre in modalità metano, eccetto quando la temperatura esterna è particolarmente rigida o subito dopo un rifornimento di gas. Quindi la benzina viene utilizzata come carburante di emergenza, ossia quando i serbatoi del metano sono vuoti. 

La nuova Seat Leon 1.5 TGI Evo eroga 130 CV di potenza a 5.000 giri e una coppia di 200 Nm tra 1.400 giri e 4.000 giri. Il propulsore può essere abbinato sia al cambio manuale a sei rapporti, sia al cambio automatico DSG a sette rapporti. La Leon 1.5 TGI 130 CV ha consumi di carburante nel ciclo combinato WLTP (min-max) pari a 6,0-6,9 m3/100 km, a fronte di emissioni di CO2 nel ciclo combinato WLTP (min-max) pari a 108-123 g/km. 

La nuova Leon TGI Evo è disponibile nelle versioni Style, Business e, per la prima volta, nella più sportiva versione FR, ampliando così ulteriormente la scelta a disposizione del cliente. Per quanto riguarda i prezzi, la Leon 1.5 TGI 130 CV, parte da 24.415 per l’allestimento Style, fino ad arrivare a 26.615 per la variante FR. Il prezzo di partenza della Leon Station Wagon in allestimento Style è di 25.165 euro, fino ad arrivare a 27.365 della versione FR. Per il cambio automatico DSG bisogna aggiungere al prezzo di listino poco più di 1.000 euro a seconda dell’allestimento.

SEAT ATECA  2.0 TDI 150 CV - La gamma della suv Seat Ateca (foto qui sopra) può invece beneficiare del motore 2.0 TDI 150 CV con cambio automatico DSG e sistema integrale 4Drive, già ordinabile. Il quattro cilindri diesel eroga la potenza massima tra i 3.500 e i 4.000 giri e, con una coppia massima pari a 340 Nm tra 1.750 e 3.000 giri, riesce a spingere la vettura ad una velocità massima di 196 km/h con un’accelerazione di 0-100 in soli 8,8 secondi. La Ateca 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG ha consumi di carburante omologati tra 14,7 e 15,8 km/l (a seconda degli allestimenti, ciclo combinato WLTP) a fronte di emissioni di CO2 pari a 164-178 g/km (min-max in ciclo combinato WLTP). I prezzi partono da 33.820 euro per la versione Business e 35.470 euro per le versioni top di gamma XCellence ed FR.

Seat Ateca
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
97
73
64
43
87
VOTO MEDIO
3,1
3.137365
364




Aggiungi un commento
Ritratto di Leonal1980
20 febbraio 2019 - 17:21
4
il migliore motore a metano del mondo al momento in commercio. visto che il 150 cv Bti non esiste più.
Ritratto di Boys
20 febbraio 2019 - 20:18
1
Se a questi livelli non c'è concorrenza...ovvio che sia il migliore...chiaro che i prezzi sono molto alti e solo 9 lt. di benz...
Ritratto di 82BOB
20 febbraio 2019 - 21:56
2
Con 9lt di benza risparmi tantissimo di bollo!
Ritratto di Fra977
20 febbraio 2019 - 17:35
Finalmente questa motorizzazione a metano anche sulla Leon. Bel motore,buone prestazioni e consumi,ottimo a soppiantare l'ormai obsoleto diesel. Tra l'altro anche il gruppo di cui fa parte Seat ha dato la data di scadenza del diesel che avverrà entro il 2026. Il capo della strategia del gruppo wolkswagen Michael Jost è stato chiarissimo.
Ritratto di Giuliopedrali
20 febbraio 2019 - 19:04
Molto interessante anche perché sento più di uno che vorrebbe proprio prendersi una metanomobile. Però la Leon è a fine carriera come serie.
Ritratto di stefanotorino
20 febbraio 2019 - 19:13
Ha dato di Scadenza per tutti i motori termici, ultimo anno dell'ultima generazione 2026 con termine ciclo vita 2033. Fonte sia auto.it che LaStampa.it. comunque ormai ci siamo
Ritratto di tramsi
21 febbraio 2019 - 00:01
Non so a quale Michael Jost ti riferisca tu, ma quello a cui mi riferisco io ha dichiarato tutt'altro: entro il 2016 Vw group farà debuttare l'ultima evoluzione dei suoi motori endotermici (benzina inclusi!) per poi interromperne lo sviluppo. Equivale allo stop alla progettazione e sviluppo di nuovi motori, non alla produzione, che continuerà fino a data non stabilita. Il tempo parrebbe ancora esserci. Quanto all'obsoleto", stando ai diesel di ultima generazione, è un aggettivo immotivato e preconcetto.
Ritratto di tramsi
21 febbraio 2019 - 00:01
2026
Ritratto di Fra977
21 febbraio 2019 - 09:44
@Tramsi. La prossima generazione di motori termici, diesel e benzina, sarà l'ultima per Volkswagen e la casa di Wolfburg nel 2026 metterà in produzione l'ultimo modello di auto con motore termico. Dopo quella data solo auto elettriche. Non è una speculazione giornalistica ma quanto detto, chiaramente, dal capo della Strategia di Prodotto Volkswagen Michael Jost durante la Handelsblatt Automotive Summit Conference, ospitata proprio da VW nel suo quartier generale. Ormai il diesel,ripeto,è obsoleto e troppo costoso per produrlo un po' più pulito,lo stesso Jost lo ha dichiarato,a differenza dell'altro manager licenziato che esaltava tutto ciò che poi non era vero. Il benzina meno costoso per produrlo ma i tempi cambiano e questi motori termici,per la massa,è giusto che scompaiano. Sono arrivati al capolinea. Otto anni passano velocemente e dietro queste decisioni di vari gruppi automobilistici si accoderanno un po' tutti. È il futuro che avanza e non il passato,il mondo va avanti.
Ritratto di tramsi
21 febbraio 2019 - 21:45
Intanto, il tuo post a cui ho risposto è errato. Poi, basta googlare per trovare la dichiarazione di Michael Jost, esattamente corrispondente a quel che ho scritto in risposta: https://www.motorbox.com/auto/magazine/lifestyle-auto/volkswagen-abbandonera-i-motori-a-combustione-interna-dal-2026 Infine, non si comprende ancora perché un motore a gasolio dovrebbe essere obsoleto, prescindendo, oltretutto, dal tipo di motore. Se è obsoleto il motore a gasolio, lo è parimenti anche il motore a benzina, senza considerare vantaggi in termini di coppia e rendimento del primo rispetto al secondo.
Pagine