NEWS

La Seat svilupperà la tecnologia del metano per il Gruppo VW

20 aprile 2018

L'annuncio arriva direttamente dal presidente Luca De Meo: il Gruppo Volkswagen ha deciso di puntare sul centro ricerche Seat.

La Seat svilupperà la tecnologia del metano per il Gruppo VW

IMPEGNO PER IL GRUPPO - Per la Volkswagen la Seat non è soltanto la marca giovanile e sportiva del gruppo. Il centro tecnico Seat di Martorell, nei pressi di Barcellona, è un’eccellenza nelle attività di ricerca e sviluppo. Proprio nei giorni scorsi, per esempio, è stato comunicato che il gruppo tedesco ha affidato alla Seat il compito di sviluppare la tecnologia relativa alle auto a metano, e questo appunto per tutto il gruppo. La cosa è stata resa nota dallo stesso presidente della Seat, l’italiano Luca De Meo, nel corso del sesto congresso della Gasnam (nella foto), l’Associazione iberica del gas naturale per la mobilità. La Gasnam è un organismo ispano-portoghese creato nel 2013 che riunisce tutti i soggetti interessati alla mobilità a metano: dalle istituzioni alle case costruttrici, comprese le aziende del settore gas. 

VANTAGGI PER TUTTI - De Meo ha sottolineato come l’auto a metano sia una soluzione di grande interesse sotto tutti gli aspetti: per l’ambiente, per gli automobilisti e per i costruttori. Per l’ecologia i vantaggi sono costituiti dai gas di scarico meno inquinanti rispetto ai motori a benzina, con il 20% in meno di CO2, l’assenza di particolato e gli ossidi di azoto so il 70% meno dei motori a benzina e il 95% meno di quelli diesel. Per gli automobilisti il metano offre il vantaggio di costare molto meno (55% meno della benzina e 30% meno del gasolio), e con il rifornimento che si fa in tempi analoghi a quelli necessari per il “pieno” nelle auto a benzina e diesel. Per i costruttori l’aspetto positivo è che il metano è una tecnologia già esistente e quindi non richiede grandi investimenti per lo sviluppo. 

METANO MEGLIO DELL’ELETTRICO? - Questa realtà è stata efficacemente sintetizzata da De Meo con la definizione del metano come due volte "eco": è ecologico ed economico, risultando così interessante in confronto a tutte le altre soluzioni alternative a benzina e gasolio. In pratica De Meo (e quindi il gruppo Volkswagen) ha affermato di credere nel metano come alternativa alla soluzione “elettrica”. Ciò appunto perché non richiede lo sforzo di sviluppo che invece è imposto dalla prospettiva dei veicoli elettrici. Per la diffusione del metano come carburante per la mobilità occorre principalmente potenziare la rete di distribuzione, oggi molto lontana da quella delle pompe di benzina e gasolio. Per questa ragione lo stesso De Meo ha comunicato che la Seat e altre aziende dei settore gas e automotive si è impegnata a realizzare in Spagna 300 stazioni di servizio con pompe di metano, ciò entro il 2020.

VENDITE IN SPAGNA - A proposito dell’impegno della Seat nella mobilità a metano, De Meo ha sottolineato che la marca spagnola ha la gamma a metano più ampia d’Europa e del Gruppo Volkswagen. E nel 2018, è previsto il lancio della Seat Arona TGI, l’unico modello SUV con motore a metano. Questo impegno comincia a dare frutti: da gennaio a marzo in Spagna le vendite di vetture a metano sono state oltre 900, che rappresentano quasi il totale registrato nel 2017. 



Aggiungi un commento
Ritratto di lucios
22 aprile 2018 - 15:52
4
Quando FCA comincerà a seguire la stessa strada?
Ritratto di s.pitte
22 aprile 2018 - 16:47
informati meglio l'alimentazione a metano e offerta da anni su auto fiat.
Ritratto di lucios
23 aprile 2018 - 10:22
4
Sono abbastanza informato per dirti che la Fiat, nonostante sia da anni in questo settore, non offre motori adeguati alle vetture sul mercato, per renderlo veramente attraente sto prodotto. Senza parlare della politica monofuel mai intrapresa!
Ritratto di xtom
23 aprile 2018 - 16:53
Infatti il grosso mistero rimane il 1.4 T-jet disponibile a metano solo sul Doblò, mentre in versione GPL è disponibile su Tipo, 500L, 500X, Renegade, di queste solo la 500L è disponibile a metano con il piccolo TwinAir, che va bene su Panda e Ypsilon, ma non è mai arrivato su Punto o Qubo, le altre poche auto del gruppo disponibili a metano. Un po' poco rispetto al gruppo VAG che sta per uscire anche con un 1.5 da 130 Cv a metano.
Ritratto di lucios
23 aprile 2018 - 17:06
4
Oltre alla mancata proposta dell'ottimo 1.4 a metano su auto come 500L, 500X, ecc. non dimentichiamo la mancata proposta delle versioni monofuel. Versione che sta facendo la fortune della UP e sorelle e, in futuro, della Polo.
Ritratto di Francesco_93
24 aprile 2018 - 16:40
La Polo attuale non è monofuel
Ritratto di lucios
24 aprile 2018 - 23:07
4
Attualmente no, ma ho letto da qualche parte che in futuro potrebbe essere prevista una versione monofuel.
Ritratto di 11kar11
22 aprile 2018 - 20:41
La domanda giusta è: quando FCA comincerà a seguire la stessa strada montando motori più consoni sulle sue auto (es il 1.4 da 120 cv che riserva unicamente al Doblo' anziché motori sfiatati cime quello della punti o frullini inadeguati alla massa della vettura come fa con la 500L?). FCA, SVEGLIATI!!!!
Ritratto di 11kar11
22 aprile 2018 - 20:42
Intendevo "Punto" (correttore di mmmmme. ..!) :-)
Ritratto di Luzo
23 aprile 2018 - 08:37
secondo te come mai NESSUNO offre auto a metano a parte vw fiat e opel ( che stai sicuro cesserà di farlo)?
Pagine