NEWS

Sergio Marchionne all'attacco della Volkswagen

26 luglio 2012

Per il top manager, il gruppo tedesco sta mettendo in atto una politica di sconti aggressiva, per guadagnare quote di mercato: “è un bagno di sangue sui prezzi e sui margini” ha detto.

CONTRO VOLKSWAGEN - “Un bagno di sangue sui prezzi e sui margini”, così Sergio Marchionne (foto sopra), amministratore delegato del gruppo Fiat Chrysler e presidente dell'Acea, l'unione dei costruttori operanti in Europa, definisce la politica di sconti del gruppo Volkswagen in occasione di un intervista rilasciata all'International Herald Tribune. La dichiarazione, che non viene argomentata nel corso dell'articolo pubblicato dal noto quotidiano americano, fa parte di un più ampio discorso nel quale Marchionne evidenzia come il settore auto in Europa sia gravemente in crisi. Come già ribadito in occasione al Cars21 (Competitive automotive regulatory system for the 21st century), secondo il top manager italiano, la Commissione Europea dovrebbe “coordinare una razionalizzazione del settore in tutte le compagnie. Quelli che davvero non si sono mossi in questo senso sono i francesi e i tedeschi, che non hanno ridotto minimamente la capacità. Tutti dovrebbero apportare dei tagli”.

COSTRUTTORI DIVISI
- Il punto su cui battere, secondo Sergio Marchionne, è sempre lo stesso: risolvere il problema della sovraccapacità produttiva, ovvero avere stabilimenti che producono molto meno di quanto potrebbero. Un tema “caldo” che coinvolge le politiche dei singoli stati membri dell'Unione Europea, dato che rende necessaria la chiusura di impianti e tagli alla forza lavoro. E sul quale i costruttori di auto sono apparsi divisi: se gli stabilimenti di Fiat, Citroën, Peugeot e Renault lavorano solo al 60%, nel migliore dei casi al 75%, della loro capacità produttiva, quelli dei gruppi BMW, Daimler (Mercedes) e Volkswagen sono impegnati per oltre il 90%. Una differenza presto spiegata: i primi sono strettamente legati al mercato europeo e risentono pesantemente del crollo della domanda di nuove auto, mentre quelli tedeschi possono contare sul forte incremento delle vendite negli Usa e in Cina.

Aggiungi un commento
Ritratto di i♥fiat
26 luglio 2012 - 16:10
primo
Ritratto di Carlo Recla
27 luglio 2012 - 17:52
Non riuscirò mai ad essere il primo! Sono convinto che il discorso di Marchionne sia relativo ad un mercato decisamente più grande del nostro: Forse mi sbaglio, ma qui da noi non mi sembra proprio che il gruppo Volkswagen faccia prezzi particolarmente competitivi...
Ritratto di flavio musca
27 luglio 2012 - 23:33
se la fiat e tutto il suo grupèpo avessero costruito delle auto di qualità saremmo i pprimi costruttori al mondo invece di farsi sorpassare dai gruppi tedeschi ci vuole la qualità qualità qualità non carrette con quattro ruote capito marchionne e anche a tutti quelli che lo hanno preceduto
Ritratto di The frog
28 luglio 2012 - 08:04
Non sono assolutamente d'accordo ne' sul fatto che in FIAT si facciano carrette ne' sul fatto che Marchionne abbia sbagliato ( e bada bene che a me Marchionne non sta per nulla simpatico). Forse in VW si sono alterati innervositi dal megaflop della inguardabile VW UP nei confronti della frizzante nuova Panda..... Regards, The frog
Ritratto di flavio musca
28 luglio 2012 - 10:12
l'altro giorno son salito su una panda nuova per comprarla sono subito sceso "innoridito" meno male che è migliorata la qualità comunque un mercato internazionale non si conquista in dieci anni ma ci vuole una vita almeno trent'anni abbiamo i migliori disegnatori di auto al mondo e poi mettiamo quatttro ruote co una lamiera sopra e vogliamo conquistare il mondo visto che anche le mercedes le bmw le disegnavano gli italiani e non parlo solo di estetica perchè chi disegna un'auto disegna anche la qualità perche noi non siamo stati capaci " forse perchè volevano darci un prodotto di scarsa qualità con intenzione che dici o ragione?
Ritratto di osservatore
28 luglio 2012 - 12:37
Siete mai saliti su una Toyota Aygo Citroen C1, Peugeot 107 e simili ? Plastiche di pessima qualità,portabagagli senza telaio tenuto solamente dal vetro dalla capienza inesistente,motore che vibra ad alti giri, omologabili solo 4 posti contro i 5 posti della Fiat. Gli italiani sono esterofili perchè fa trendy,sono modaioli,sono molto critici con i prodotti nazionali e molto poco con quelli esteri. Stranamente i tedeschi anche se sono molto più nazionalisti di noi hanno dato dei giudizi molto più lusinghieri alla nostra Fiat Panda che alla loro Wolkswagen Fox , e noi poveri italiani facciamo il contrario !!!! Date uno sguardo a questi test eseguiti in Germania. http://www.youtube.com/watch?v=4tcGZxmmEIs
Ritratto di Carlo Recla
29 luglio 2012 - 09:15
Ho avuto occasione di percorrere un bel po' di chilometri con la Peugeot 107. E' vero che è un'auto economica, e credo nessuno lo nasconda, ma un'auto così, dotata di serie nella versione che ho avuto per le mani perfino di esp, radio e navigatore integrati, clima ecc. , devo dire che mi ha sorpreso. Il motore Toyota mi sembra addirittura fantastico per quel che è... e consuma perfino meno della mia moto!
Ritratto di rivarally
29 luglio 2012 - 11:21
Meno male che è frizzante, altrimenti a Pomigliano farrebbero ancora più Cassa Integrazione... Il problema di FIAT è il Prodotto. Se proponi vendiin tutto il mondo, fai lavorare e tutti hanno da vivere... seguardi solo il rendimento, metti i soldi in banche Off-shore e (da solo) te ne vai alle Bahamas... Bisogna essere imprenditori, non Bancari..... VW Propone in utto il mondo e non è contingentadogli l aproduzione che salviamo l'Europa, ma aiutando chi fa lavorare la gente e non mette i dipendenti fuori dai cancelli perchè il Cash-Flow non è positivo come vuole.....
Ritratto di Focus55
28 luglio 2012 - 20:15
Come mai all'estero le macchine Fiat costano meno che in Italia? come mai le macchine tedesche costano più o meno quanto una Fiat mentre gli operai tedeschi guadagnano 1 volta e 1/2 quello che guadagnano gli operai italiani? come mai le Fiat fanno schifo e le tedesche (Opel compresa) son più affidabili e longeve di Fiat?
Ritratto di swiss air
28 luglio 2012 - 16:53
Produci auto e non piangere, 8.000.000 di euro di utile nei primi 6 mesi, e oltretutto in un anno di crisi mostruosa possono dare fastidio Veroooooo!!!!!! Piangere non serve, bisogna progettare ,innovare e produrre !!!!!!!! Io però non dirigo una casa automobilistica, quindi a chi toccherà mai il compito sopra scritto?????
Pagine