NEWS

Smog: il ministero dell’Ambiente punta al limite di 30 km/h

30 dicembre 2015

Per arginare l’emergenza inquinamento, il ministero dell’Ambiente mira ad abbassare i limiti di velocità nei centri urbani: da 50 a 30 km/h.

Smog: il ministero dell’Ambiente punta al limite di 30 km/h
MENO CONSUMI E SMOG - Abbassare il limite di velocità nei centri urbani per combattere lo smog: 30 km/h contro i 50 attuali. Secondo indiscrezioni riportate dal Corriere della Sera, è questa una delle proposte di cui parlerà fra poche ore il ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti, durante il vertice con i rappresentanti degli enti locali (vedi qui). Inoltre, il dicastero punta a diminuire il limite in autostrada: da 130 a 110 km/h. Stando ai tecnici del ministero, l’elevata velocità è associata a maggiori emissioni: riducendola, si otterrebbero importanti cali dell’inquinamento. Il governo ha in programma anche gli incentivi al trasporto pubblico e alle modalità di trasporto alternative (veicoli in condivisione) e la limitazione dell’uso del riscaldamento di uffici pubblici, centri commerciali e altri edifici privati. 
 
QUALI RICHIESTE - Intanto, a Milano, a dispetto del blocco totale delle auto, il PM è salito dopo il primo giorno di blocco (vedi qui); idem a Roma, dopo una giornata a targhe alterne. Il motivo? Stando agli esperti del Cnr (Consiglio nazionale ricerche), le polveri sono emesse dai combustibili fossili e restano sospese nell’atmosfera finché non le porta via il vento o la pioggia. Intanto, il sindaco di Torino Piero Fassino, presidente dell’Anci (Associazione nazionale comuni italiani), chiede al governo il finanziamento delle infrastrutture metropolitane, il potenziamento del sistema ferroviario, incentivi per la mobilità sostenibile. Mentre il governatore lombardo, Roberto Maroni, è perentorio: “Servono 2 miliardi di euro”. E la Puglia propone la sua ricetta: “Rendiamo l’Ilva a gas”.
Aggiungi un commento
Ritratto di lucio 85
30 dicembre 2015 - 11:31
6
Altra scusa per riempire le casse con multe per limiti di velocità assurdi
Ritratto di Moreno1999
30 dicembre 2015 - 11:41
4
Si tanto nessuno gli rispetta (IMHO 20-30 km/h deve essere il limite di velocità solo nei parcheggi dei supermercati...), nè in città e figuriamoci il 110 in autostrada! Occasione solo per dare qualche multa in più...che poi vorrei capire, a 30 km/h con una marcia bassa cosa si consuma di meno
Ritratto di DavideVR46
30 dicembre 2015 - 16:37
Giusto Moreno. Puoi anche mettere il limite a 20, ma se vado in prima inquino più di chi va a 50 in quarta. Piuttosto bus efficienti ( io a Roma mai mi sognerei di prende i mezzi pubblici ) e car sharing non a peso d'oro
Ritratto di Moreno1999
30 dicembre 2015 - 17:10
4
Ti dico che io vado a scuola o su autobus Euro 4 oppure addirittura su altri Iveco l'anno scorso targati AY-AZ e recentemente ritargati (presuppongo Euro 2)...prima c'erano i filobus e ora li hanno tolti, c'erano i tram nella mia zona e gli hanno tolti tutti sostituendoli con i pullman già presentati. Biglietti ovviamente in costante rincaro!
Ritratto di studio75
30 dicembre 2015 - 11:44
5
in città, i limiti più bassi serviranno a far cassa con le inevitabili multe. in autostrada, diventerà più pratico prendere il treno che perdere un mare di tempo per spostarsi da una città all'altra. Poi i signori politici avranno gli autisti con licenza di infrangere qualsiasi limite....
Ritratto di marco.stroppare
30 dicembre 2015 - 11:49
Ma questi politici non hanno nient'altro da fare se non partorire queste idiozie mentali? Perché non si incentiva l'elettrico e l'ibrido a metano, magari usando un motore diesel come motore termico........ Perché non si possono sviluppare ed incentivare le tecnologie che già esistono?
Ritratto di AMG
30 dicembre 2015 - 13:10
Ma anche per me queste situazioni dovrebbero solamente far riflettere sull'inquinamento che continuamente produciamo e dovrebbero far rivolgere attenzione e investimenti sulle tecnologie alternative che si stanno sperimentando quasi esclusivamente in altri paesi
Ritratto di Challenger RT
31 dicembre 2015 - 00:23
D'accordissimo sul gpl, sul metano, sull'elettrico, e sull'ibrido, ma esclusivamente ibrido elettrico/benzina. Il diesel è la principale causa dei disastri di oggi, provocati dalle criminali politiche fiscali di tutti i Governi italiani che, tassandolo meno della benzina (per favorire alcune lobby di loro votanti), ne hanno incentivato il tragico uso.
Ritratto di anarchico2
30 dicembre 2015 - 11:52
E' una stronxata solenne, per inquinare di meno occorre utilizzare marce alte, a 30 all'ora queste testine che marcia pensano che si usi?
Ritratto di Claus90
30 dicembre 2015 - 12:09
Tutta una buffonata da parte del ministro, così i comuni mettono il limite di velocità a 30 km/h e faranno multe a non finire, bellissima idea su come sfruttare un problema per fare cassa, , limite a 110 sull'autostrada assurdo meglio alzarlo a 150.
Pagine