NEWS

Sony e Honda: un passo concreto verso la prima auto

Pubblicato 18 giugno 2022

Nasce ufficialmente la società Sony Honda Mobility che dovrebbe lanciare la sua prima automobile nel 2025.

Sony e Honda: un passo concreto verso la prima auto

IL DADO È TRATTO - Dopo vari colloqui, accordi e passaggi intermedi, la a lungo annunciata società per costruire l’auto elettrica di Sony e Honda è nata ufficialmente: si chiamerà Sony Honda Mobility e dovrebbe lanciare la sua prima automobile nel 2025. La sede sarà a Tokyo, il capitale sociale sarà di 10 miliardi di yen (circa 70 milioni di euro) e le quote saranno detenute pariteticamente da Sony Group Corporatione e Honda Motor Company. Già il nome rivela qualcosa di interessante: Sony è al primo posto e Honda al secondo, come a dire che il silicio “pesa” più del ferro. La società sarà molto focalizzata sui servizi di mobilità e si gioverà anche dell’esperienza della giovane divisione Sony Mobility (qui per saperne di più) per vendere i suoi veicoli in Europa, Stati Uniti e Giappone.

DIVISIONE DEI COMPITI - Dal comunicato stampa congiunto apprendiamo che “La nuova società mirerà a riunire le tecnologie all'avanguardia per l'ambiente e la sicurezza, le capacità di sviluppo della mobilità, la tecnologia di produzione dei veicoli e l'esperienza di gestione del servizio post-vendita di Honda con l'esperienza di Sony nello sviluppo e nelle applicazione di imaging, rilevamento, telecomunicazioni, rete e tecnologie dell'intrattenimento allo scopo di realizzare nuova di mobilità e servizi per la mobilità che siano strettamente allineati con gli utenti e l'ambiente e che continuino ad evolversi in futuro”.

SEGNI PREMONITORI - Sony ha progressivamente reso sempre più chiara la sua ambizione di entrare nel settore delle automobili elettriche negli ultimi anni portando il suo concept VISION-S EV (nelle foto) alle ultime tre edizioni del CES di Las Vegas, quel Consumer Electronic Show che ha visto una sempre maggior presenza dei marchi automobilistici quali Hyundai. (leggi qui la notizia). Queste presentazioni mettevano in evidenza l’esperienza di Sony nel settore dell’entertainment e del software per sottolineare un potenziale nei servizi tecnologici (compresa la guida autonoma) migliore rispetto ai costruttori tradizionali. I primi anni la Vision-S sembrava più una raccolta di tecnologia evoluta che il preludio a un vero impegno verso la costruzione di un veicolo elettrico. L’edizione 2022 del CES ha invece visto un’accelerazione poiché Sony ha affermato che stava "esplorando un lancio commerciale" del veicolo formando la nuova società, Sony Mobility (qui la notizia). A febbraio, il capo finanziario di Sony aveva dichiarato: "Non produrremo batterie o veicoli da soli" e che l'azienda si sarebbe concentrata sulle partnership. Subito dopo, Sony e Honda hanno firmato un memorandum d'intesa per evidenziare la loro intenzione di lavorare insieme e oera è arrivata l’ufficialità.

PROFITTI DAGLI ABBONAMENTI - Honda, come altre case giapponesi, è finora stata poco attiva nello sviluppo di veicoli elettrici, ma la musica potrebbe cambiare perché il  nuovo ceo, Toshihiro Mibe, era a capo della divisione ricerca e sviluppo. Non dimentichiamo che lo scorso aprile la Honda ha dichiarato che investirà 5 trilioni di yen (37,16 miliardi di dollari) nell'elettrificazione nei prossimi 10 anni per commercializzare 30 veicoli elettrici a livello globale e costruire una capacità di produzione per 2 milioni di veicoli elettrici all'anno entro il 2030 (qui la news). Dettagliando la sua strategia, Honda ha affermato fra l’altro che sposterà la sua attività dalle vendite di hardware, che si ripetono dopo molti anni, verso le vendite di servizi che combinano hardware e software, che ricorrono molto più di frequente.



Aggiungi un commento
Ritratto di alvola2023
19 giugno 2022 - 12:27
Per un certo verso strana l’accoppiata giapponese con una coreana. Ma onestamente non me la sento di dargli torto come scelta. HK al momento mi sembra il gruppo più completo, con notevole e continua progressione in tutti gli aspetti. Commerciabilità e presenza nei vari mercati mondiali. Vasta gamma di prodotti. E altrettanta vasta copertura di tutte le svariate tecnologie motoristiche (reale e e non solo in maniera figurata). Ultimamente poi, anzi già da un po’, hanno anche un loro stile molto personale (piaccia o meno, ma guardando come vanno rispetto alle medie dei mercati direi più sì che no). L’altro giorno mi guardavo la recensione di un suvvone per il mercato Usa e il tester, molto seguìto,nominava la Telluride (e non una Ford o Jeepo Chevrolet) come riferimento estetico per averci molto preso sul tipo di linea che piace all’americano su tale mezzo.
Ritratto di alvola2023
19 giugno 2022 - 12:31
Invece ovviamente hanno dato precedenza alla connazionalità :) Per dire quanto poi con l'elettrico le cose siano tutt'altro che rivoluzionarie...
Ritratto di giulio 2021
19 giugno 2022 - 12:39
Sono tutte e due giap, ma che giap!
Ritratto di alvola2023
19 giugno 2022 - 12:42
Era una costruzione alternativa e teatrale per dire: io avrei scelto HK, per questo e quest’altro motivo. I costruttori auto giapponesi in generale non mi sembrano tanto avvezzi alle elettriche attualmente, compreso in pieno Honda la quale non va (se non erro) oltre la singola auto, alla stregua di Fiat con la sua 500 elettrica (che anzi rispetto alla Honda E mi sembra anche più realistico come progetto che vorrebbe effettivamente provare a vendere, e non fare solo da vetrina tecnologica che in un modo o nell’altro bisogna presenziare)
Ritratto di giulio 2021
19 giugno 2022 - 12:48
A me quest'auto sembra spettacolare per il fatto che lo spettacolo c'è ma non è dato dai soliti effetti speciali ma lo si apprezzerà nel tempo, sarà la fiera del ben fatto tra Sony e Honda e primeggerà su tutto come solo certe americane e orientali nel settore EV possono fare, la 500E è molto indovinata (ed è anche la ventesima elettrica più venduta al mondo dopo 15 cinesi mi sembra) però indica anche che in Europa soprattutto nel sud l'elettrica è vista come una risorsa per la città, su questo non ci piove, non ancora l'auto per tutta la famiglia o per i gran viaggi, e al MIMO era esposta l'impressionate comunque Sportequipe S1 piccola EV per la città a 4 posti lunga solo 320 cmche costerà più o meno uguale alla 500E e potrebbe fargli concorrenza da noi.
Ritratto di alvola2023
19 giugno 2022 - 12:57
Per i tuoi canoni era ovvio che fosse spettacolare, visto che ha 2 caratteristiche in tal senso: forse la fanno nel 2025 (n.d.s. fra 3 anni), ma forse nemmeno poi la faranno. Automatico che per te diventasse la miglior auto di sempre.
Ritratto di alvola2023
19 giugno 2022 - 12:59
n.d.s = nota del sottoscritto
Ritratto di Goelectric
19 giugno 2022 - 14:49
Ma per te sono tutte spettacolari....
Ritratto di Oxygenerator
20 giugno 2022 - 08:38
La tizia al Mimo ha detto che quella esposta era un prototipo. Devo poi dire che dr evo sportequipe, mi sembrano un po tutte uguali, non mi sono piaciute. Vista la tonale. Anche lei dal vivo non mi piace. Meglio in foto.
Ritratto di Hondista99
19 giugno 2022 - 12:44
Honda coreana è come dire che Ford è russa e Fiat cinese.
Pagine