NEWS

Stellantis: si ferma la produzione a Melfi e Cassino

Pubblicato 29 marzo 2021

A Melfi i lavoratori saranno in cassa integrazione dal 2 al 12 aprile. Stop che interesserà anche la fabbrica di Cassino, dall’1 al 2 aprile.

Stellantis: si ferma la produzione a Melfi e Cassino

MELFI CHIUDE 10 GIORNI - Nel 2020 il mercato dell’auto è stato messo in ginocchio dalla pandemia. Crisi che prosegue anche nei primi due mesi del 2021, che hanno fatto segnare in Europa un meno 21,7% rispetto allo stesso periodo del 2020. Flessione che chiaramente ha influenze dirette anche sulla produzione delle auto e che sta interessando da molto vicino anche lo stabilimento di Melfi. Secondo quanto riportato dalla Reuters, Stellantis avrebbe deciso di fermare la produzione nello stabilimento lucano dove vengono attualmente prodotte la Fiat 500X, e le Jeep Compass e Renegade. Stop causato dalla bassa domanda e che, secondo il sindacato UILM, dovrebbe interessare il periodo che va dal 2 al 12 aprile, nel quale tutti i 7.000 lavoratori saranno messi in cassa integrazione. 

Negli ultimi mesi la produzione nello stabilimento lucano è andata molto a singhiozzo sia per la scarsità di chip, che per la bassa domanda. Secondo il sindacato FIM CISL Stellantis starebbe considerando di chiudere definitivamente una delle sue due linee di produzione così da affrontare il problema della sovrapproduzione. 

ANCHE CASSINO A RILENTO - Stop e sottoproduzione che interessano anche un altro stabilimento italiano, quello di Cassino, dove attualmente vengono prodotte la berlina Giulia e la suv Stelvio. La produzione ha infatti già subito uno stop, sia a febbraio, per sei giorni, che a marzo, per otto. Stando a quanto annunciato dalla direzione dello stabilimento, lo stop interesserà anche il mese di aprile, durante l’1 e il 2, ma quasi sicuramente potrebbe essere prolungata e abbracciare il periodo delle festività di Pasqua. L’azienda farà ricorso alla cassa integrazione.

Lo stabilimento di Cassino negli ultimi mesi sta facendo i conti con una scarsa domanda che ha conosciuto un ulteriore flessione a causa della pandemia. Ad oggi l’impianto è fortemente sotto utilizzato rispetto a quelle che sono le sue effettive capacità produttive. E la situazione non dovrebbe cambiare nemmeno nei prossimi mesi. Bisognerà infatti attendere ottobre quando dovrebbe iniziare la produzione della suv Maserati Grecale, che verrà costruita nello stabilimento campano sulla base della piattaforma, condivisa con Giulia e Stelvio.





Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
29 marzo 2021 - 19:36
Inizio del rilancio...
Ritratto di Rendi
29 marzo 2021 - 19:45
Sono arrivati i francesi... ora va di moda spostare le produzioni in Spagna
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2021 - 20:13
Est Europa e Turchia, prego.
Ritratto di Biondi stefano
29 marzo 2021 - 19:59
La Maserati grecale sarà fatta sulla piattaforma di Giulia e Stelvio? Questo é guardare avanti con ottimismo.
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2021 - 20:14
Bah, semplicemente la messa in opera di scelte industriali che risalgono all'era Marchionne.
Ritratto di Biondi stefano
29 marzo 2021 - 21:20
P.S. la mia é naturalmente una battuta.
Ritratto di desmo3
29 marzo 2021 - 20:02
6
Un mese fa le grandi sfilate di Tavares ed Elkann... e oggi già si vocifera di uno studio di fattibilità per tagliare a Melfi una delle due linee produttive (e produrre tutti i modelli su una sola), che significa circa 2.500 lavoratori in meno. Ma bravi, alla faccia della tutela dell'occupazione che avete tanto sbandierato. Ah, comunque a Melfi saranno tutti in CIG a rotazione fino al 2 maggio, salvo ulteriori proroghe che vanno avanti da quando è nata questa maledetta Stellantis.
Ritratto di Check_mate
31 marzo 2021 - 09:56
Sfilate perché volevano vedere prima cosa dovevano chiudere poi
Ritratto di Oxygenerator
29 marzo 2021 - 20:10
Prima la pandemia, poi auto che vendono poco, e la frittata è fatta. In realta si temeva questo scenario, già dalla nascita di stellantis. Vedremo più avanti gli sviluppi, sperando siano positivi. C’è da dire che anche altri gruppi, a suo tempo, avevano tagliato posti di lavoro a go go.
Ritratto di Meandro78
29 marzo 2021 - 20:16
Si, ma si possono fare varie proposte. Smantellare una linea lancia un messaggio chiarissimo.
Pagine