NEWS

Nella Subaru Forester il nuovo EyeSight

21 dicembre 2018

In attesa della nuova generazione, prevista a luglio 2019, l’attuale Forester viene aggiornata con gli ultimi sistemi di assistenza alla guida.

Nella Subaru Forester il nuovo EyeSight

LA SICUREZZA AL PRIMO POSTO - La nuova generazione della Subaru Forester, che è già in vendita negli Usa (qui per saperne di più), arriverà in Italia intorno a luglio 2019. Nonostante ciò l'attuale Subaru Forester sarà dotata di serie su tutti gli allestimenti del sistema di assistenza alla guida EyeSight v3: due telecamere stereo posizionate nell’abitacolo affianco allo specchietto retrovisore (foto più in basso) catturano le immagini tridimensionali a colori e riconoscono la segnaletica orizzontale e la forma degli ostacoli, distinguendo la presenza di veicoli, moto, biciclette o pedoni. Questo dispositivo aggiornato all’ultima versione, porta con se tutta una serie di funzionalità importanti per la sicurezza.

I SISTEMI DI ASSISTENZA ALLA GUIDA - L’Adaptive Cruise Control mantiene la velocità selezionata dal guidatore e la modula a seconda della distanza dal veicolo che precede; il sistema si adegua automaticamente alle variazioni del traffico autostradale. Lane Sway Warning e Departure Warning avvertono il guidatore con un segnale sonore se ha superato la corsia senza azionare la freccia. Il Lead Vehicle Start Alert agisce quando l’auto è ferma in coda: non appena il sistema rileva il movimento del veicolo che precede, una spia lampeggiante e un segnale acustico avvertono il conducente segnalandogli lo sblocco del traffico. Il Lane Keep Assist, ovvero il sistema di mantenimento della corsia, entra in funzione alla velocità di circa 65 km/h ed è utile soprattutto su autostrade e strade a scorrimento veloce: quando il veicolo si allontana dalla corsia senza che siano stati attivati gli indicatori di direzione, agisce sul volante per correggere la traiettoria.

I SISTEMI DI PREVENZIONE DEGLI INCIDENTI - Il Pre-collision Braking System, ovvero il sistema di prevenzione degli incidenti, si attiva quando le telecamere rilevano un veicolo o un altro ostacolo davanti all’auto; un allarme sonoro e una spia sul cruscotto allertano il guidatore riportando la sua attenzione alla guida. Se il guidatore non reagisce, il sistema agisce sui freni per prevenire la collisione o limitare l’impatto. Il Pre-collision Throttle Management gestisce l’acceleratore in caso di pericolo di urto; per esempio, se si innesta la prima marcia anziché la retromarcia e le telecamere rilevano un ostacolo di fronte all’auto, il sistema emette diversi segnali acustici, attiva una spia lampeggiante e, contemporaneamente, riduce la potenza del motore in modo da evitare l’impatto frontale.

GLI ALLESTIMENTI - La gamma 2019 della Subaru Forester sarà disponibile in tre allestimenti: Free, Style e Premium; tutti e tre saranno equipaggiati con il motore boxer aspirato 2.0 benzina da 150 CV, la trazione integrale permanente  e la trasmissione Lineartronic CVT a variazione continua, un cavallo di battaglia della Subaru. L’allestimento Premium sarà dotato anche di sedili posteriori e volante riscaldabili, e interni in pelle in colorazione marrone. I prezzi della Subaru Forester non sono ancora stati resi noti ma sono previste novità già nelle prossime settimane, giacché Subaru Italia ha già avviato la fase di distribuzione delle vetture alle concessionarie.

Subaru Forester
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
63
34
36
18
19
VOTO MEDIO
3,6
3.611765
170


Aggiungi un commento
Ritratto di otttoz
22 dicembre 2018 - 16:37
bene! ADAS per tutti!
Ritratto di Giuliopedrali
22 dicembre 2018 - 17:21
Ah è del 2019, non del 1999 questa...
Ritratto di MAXTONE
22 dicembre 2018 - 18:22
Probabilmente anche la generazione del 2049 non sarà molto diversa da questa.
Ritratto di tramsi
22 dicembre 2018 - 21:38
So' meglio le DR, vero?
Ritratto di Giuliopedrali
23 dicembre 2018 - 10:49
Be dai esteticamente siamo là, ma vengono 1/3 e col GPL si risparmia, in ogni caso questo mese DR sta superando Subaru come vendite da noi.
Ritratto di tramsi
23 dicembre 2018 - 12:25
Esteticamente non siamo affatto là, ma è soggettivo. Di oggettivo, invece ci sono le seguenti considerazioni: nessuna DR ha la trazione integrale (tutte le Subaru sono a trazione integrale. Se poi sapessi distinguere - ne dubito fortemente! - un'integrale da un'altra, sapresti che il sistema Subaru è uno dei migliori, addirittura il migliore, a detta di alcuni tester), a parità di potenza e dimensioni, una Subaru costa appena il 50% più di una DR, nonostante il divario ANNI LUCE (stavolta sì!) in termini di contenuti tecnici, qualitativi, l'affidabilità e la durevolezza. Mettiamoci anche l'equipaggiamento! Ti do una notizia: copiare-incollare (a proposito, vorrei la fonte dell'immatricolato Subaru e DR) dati di vendita a casaccio, senza alcuna ratio, sganciandoli dal resto,crea semplicemente disinformazione e non ti rende certo ferrato in materia di automotive.
Ritratto di Giuliopedrali
23 dicembre 2018 - 19:21
Certo che tecnicamente sono superiori le Subaru alle DR: cioè auto cinesi di alcuni anni fa, però appunto ancora ad inizio autunno DR aveva quasi raggiunto Subaru, circa 230 DR e 340 Subaru in Italia a ottobre, DR cresce del 400% l'anno, quindi entro fine 2018 dovrebbe averla pure superata. Dico: semplicemente pur rimanendo un grosso gap tecnologico tra le due, però a questo punto DR è una marca che viene presa sempre più in considerazione dagli italiani, forse anche per le ristrettezze economiche, Subaru invece viene poco presa in considerazione ormai a quanto pare anche da chi vive in zone impervie.
Ritratto di Giuliopedrali
23 dicembre 2018 - 19:29
Poi sti "anni luce" tra DR e Subaru, anche se è un confronto piuttosto assurdo, l'italiano non lo nota più, se DR cresce così tanto e Subaru sta diventando una rarità, tipo Daihatsu che poi non compare più in listino, l'italiano avrebbe spesso bisogno di un auto pratica, robusta e con la trazione integrale come la Subaru, ma a quanto pare le linee poco avvincenti, gli interni quasi anni 90, i consumi decisamente alti non lo convincono. Tra l'altro ricordo che l'Alfa 33 Imola col boxer base 1300 che avevo faceva 0/100 in 11 secondi, la Subaru Impreza 1500 ci metteva 15 secondi, quindi tutta sta tecnologia all'italiano non interessa.
Ritratto di tramsi
23 dicembre 2018 - 20:35
ANNI LUCE tra Subaru e DR, assolutamente! A parte il fatto che ti è stato già scritto che l'incremento del "400% annuo" deve correlarsi con i dato iniziale: se prima vendi 1 e poi vendi 4...
Ritratto di Giuliopedrali
23 dicembre 2018 - 21:49
Be ora cioè a ottobre DR vendeva 227 auto, quindi ora saranno perlomeno 300, ma sai iniziando da zero. Mentre la tecnologicissima Subaru, per l'italiano medio insomma Subaru: consumi da petroliera, tende allo zero... È chiaro il concetto.
Pagine