NEWS

Suzuki iM-4 si prepara per il 2016

3 marzo 2015

Prototipo sì, ma si studia la messa in produzione, forse come erede della piccola fuoristrada Jimny.

Suzuki iM-4 si prepara per il 2016
SINTESI QUARANTENNALE - La concept Suzuki iM-4 esposta a Ginevra si candida a sostituta naturale della Jimny, fuoristrada in commercio dal 1997 che affonda le proprie radici nelle precedenti Samurai, SJ e LJ: quattro decenni e più di piccole fuoristrada, in grado di andare pressoché ovunque, dalle dimensioni di un'utilitaria e con un'insospettabile vocazione cittadina.
 
PERSONALE - La Suzuki iM-4 ha linee semplici,  un prototipo con linee semplici, tondeggianti nel frontale (che Suzuki definsce “human face”, volendo ricreare una sorta di espressione del volto con la forma di fari e mascherina) e tese nella fiancata fino a diventare spigolose in coda. L'aspetto è mosso dal tetto arcuato, dalla presa d'aria sopra il passaruota anteriore e dalla griglia diagonale sul montante posteriore, che riprende quello della Suzuki Fronte del 1971. I cerchi sono da 18”, con pneumatici 215/45: uno degli indizi maggiori sulla natura di show car della iM-4, visto che per il fuoristrada più impegnativo non risultano granché indicati in virtù della spalla superribassata. Le dimensioni sono prossime a quelle della Jimny: 369 cm in lunghezza, 171 in larghezza, 157 in altezza.
 
 
IBRIDO SEMPLIFICATO - Il motore è il 1.2 Dualjet a benzina della Swift, ma accoppiato con l'inedito sistema SHVS, Smart Hybrid Vehicle Suzuki: non c'è un motore elettrico come farebbe supporre la sigla, ma una piccola batteria al litio collegata al motorino d'avviamento/alternatore viene caricata in frenata grazie all'energia cinetica. Il sistema dovrebbe debuttare in serie già a partire dal 2016: secondo la Suzuki, rappresenta una soluzione ideale per migliorare l'efficienza energetica su un'auto compatta, in quento contiene i pesi, il dimensionamento e il costo complessivo. Quasi inutile, partendo dall'eredità della Jimny, sottolineare come la trazione sia integrale.


Aggiungi un commento
Ritratto di follypharma
3 marzo 2015 - 18:00
2
ma che c'entra con la jimni !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! un altro fuoristrada che diventa un aborto nooooooooo
Ritratto di M93
3 marzo 2015 - 18:24
Concept piuttosto bruttina e scialba. La Jimny è ormai un'istituzione e l'erede, di cui si parla ormai da molti anni, dovrà esserne all'altezza. Mi auguro che non derivi veramente dalla iM-4.
Ritratto di SuperMaserati
3 marzo 2015 - 18:39
poi solo pensare che possa sostituire la Jimny è un'offesa
Ritratto di alex_rm
3 marzo 2015 - 18:40
Inevitabilmente l erede dell jimmy sarà una banale crossover.
Ritratto di TheStig_97
3 marzo 2015 - 18:41
Meglio della iK-4 sicuro, però per essere l'erede della Jimny è troppo bassa, il frontale lo trovo carino peraltro solito stile Suzuki.
Ritratto di TheStig_97
3 marzo 2015 - 18:48
iK-2 non iK-4
Ritratto di Moreno1999
3 marzo 2015 - 18:50
4
SALVATE LA SUZUKI!
Ritratto di Franck Dì
4 marzo 2015 - 16:42
"salvate la suzuki!" chi?? noi italiani??? può pure fallire!!!!! perchè non chiedi alla tua amata mazda di "salvare" la suzukina del cazer???? ps: finora la japponese suzuki ha fatto BRUTTISSIME e insignificanti auto quindi per me può fallire limitando alla produzione di moto.... salverei l'Honda ma mai la suzuki.....
Ritratto di Moreno1999
4 marzo 2015 - 16:49
4
Honda senza dubbio, Mazda vende bene e da sola. Anche in Europa che ti piaccia o meno:)
Ritratto di Franck Dì
5 marzo 2015 - 16:33
forse Mazda visto ke ha bisogno di un partner per ampliare la gamma dei motori...
Pagine