NEWS

Nuove informazioni sulla Suzuki S Cross

26 luglio 2013

Diffuso il peso e alcune altre caratteristiche che riguardano la costruzione e i materiali impiegati dalla crossover giapponese.

Nuove informazioni sulla Suzuki S Cross
È CRESCIUTA SOLO IN LUNGHEZZA - La Suzuki adotta la politica dei piccoli passi quando si tratta di diffondere tutti i dettagli della Suzuki S Cross. Della quale ha già annunciato la promozione fino al 15 settembre con prezzi a partire da 16.900 euro. Erede della SX4, rispetto alla quale è cresciuta di 18 cm, per una lunghezza totale di 430 cm, secondo la Suzuki può vantare una riduzione di peso di 55 kg per un totale di 1.160 kg. Si tratta di un valore decisamente inferiore (137 kg) rispetto alla concorrente più venduta, la Nissan Qasqai, che parte da 1297 kg pur avendo dimensioni coincidenti. Il peso contenuto, di norma, porta numerosi vantaggi in termini di migliore guidabilità e ridotti consumi (qui per saperne di più).
 
 
MERITO DEGLI ACCIAI - Merito della riduzione di peso va alla tecnologia TECT (Total Effective Control Technology). Quest’ultima garantisce, a detta della Suzuki, massima leggerezza costruttiva e miglior assorbimento dell’energia in caso di incidente grazie all’utilizzo di acciai speciali ad alta resistenza distribuiti attraverso avanzati sistemi computerizzati. Ottimizzato inoltre l’isolamento acustico, merito di nuovi materiali fonoassorbenti e un attento studio aerodinamico della Suzuki S Cross
 
 
DIESEL O BENZINA - Al capitolo sicurezza, la Suzuki ha risposto dotando la S Cross di sette airbag, pretensionatori per le cinture di sicurezza, sistema Isofix, limitatore di velocità, controllo della stabilità e di trazione, pedaliera collassabile e monitoraggio della pressione degli pneumatici. La Suzuki S Cross è disponibile con trazione anteriore o integrale in tre allestimenti, più la serie speciale “Web Edition” prenotabile via internet fino al 15 settembre. I motori sono un 1.6 a benzina, che può avere come optional il cambio CVT, e un 1.6 diesel della Fiat, entrambi da 120 CV.
Suzuki S-Cross
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
80
83
60
46
66
VOTO MEDIO
3,2
3.19403
335


Aggiungi un commento
Ritratto di plantini
26 luglio 2013 - 21:18
Se non avessi la Sedici 2.0 Diesel Multijet 135 cv direi che la S Cross è tanto, tanto, tanto interessante...ma da possessore della sopramenzionata auto ribadisco, come già commentato precedentemente, che in fatto di carrozzeria la S Cross è di livello certamente superiore, ma il mio motore non lo cambierei mai con il nuovo...per cui non cambierei mai la mia Sedici del 2010 con la nuova S Cross. Un saluto a tutti e buone vacanze a chi ha la fortuna di farle.
Ritratto di I love Italy
27 luglio 2013 - 02:25
Il nome non è SX4?
Ritratto di Peppe
27 luglio 2013 - 14:03
Grazie al c...o che è più leggera della Nissan, la Qashqai è un progetto nato, non ricordo esattamente, ma circa 6 anni fa! E' ovvio che il nuovo modello del prossimo anno avrà sicuramente un peso molto più contenuto! La S-Cross ha una linea equilibrata, ma senza un briciolo di originalità: è un mix indistinto tra Mitsubishi ASX e, appunto, Nissan Qashqai. Finiture non particolarmente curate, ma generalmente robuste, come da tradizionale japan style!
Ritratto di Massimo126
29 luglio 2013 - 10:34
ex Sx4, adesso e nuovo,però motore?? speriamo benzina orginale con GPL!!
Ritratto di Gordo88
29 luglio 2013 - 11:23
Appena uscita ha già bisogno di un restyling soprattutto all' interno sembra un' auto di 10 anni fà!!
Ritratto di francesko
29 luglio 2013 - 13:37
Il design è ben triste: sbalzo anteriore notevole, gruppi ottici del frontale troppo grossi, ruote minuscole . . . . per il resto andrà bene come tutte le made in Japan, e già questo per molti è un motivo più che valido per l'acquisto.
Ritratto di Pinorg59
29 luglio 2013 - 17:09
1
La FIAT concede motori ad altre case automobilistiche, e non li monta sui propri modelli! Potrebbe, infatti, montare gli stessi motori sulla "SEDICI", che con qualche ritocco potrebbe ancora dire la sua nel segmento delle SUV di media cilindrata, e ancora, installare anche il 1.3 multijet da 95 o 84 cv già montato sulla "500 Trekking". Infatti se confrontiamo i pesi della "Sedici" con quello della "500 Trekking", sono molto simili; E allora cosa si aspetta? Che la concorrenza ci superi ancora? O che si faccia inventori di un nuovo modello? Qualcuno si è vantato di aver inventato "la monovolume", ma abbiamo dimenticato quando la FIAT ha prodotto la "600 Multipla"?