NEWS

Termini Imerese vivrà: farà componenti e auto ibride

24 dicembre 2014

Nella notte è stato firmato l’accordo che prevede il passaggio dell’impianto alla società Blutec, del gruppo Metec.

Termini Imerese vivrà: farà componenti e auto ibride
INTERVENTO ANCHE DI RENZI - Con un tweet anche il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha voluto sottolineare l’obiettivo raggiunto: “Dopo Terni, Piombino, Gela, Trieste, R. Calabria, Electrolux, Alitalia, oggi accordo Termini Imerese. Domani Taranto. Anche questo è jobsact” è infatti il messaggio lanciato da Renzi poco dopo che al Ministero per lo Sviluppo Economico era stato stato firmato il documento che conclude la transazione. A firmarlo sono stati Fiat Chrysler Automobiles, Ministero per lo Sviluppo Economico, Regione Sicilia e la società che ha rilevato l’impianto, la Blutec. La firma è avvenuta poco dopo che a Termini Imerese l’assemblea dei lavoratori dello stabilimento ormai ex-Fiat avevano votato a favore dell’accordo. 
 
PIANO A DUE TEMPI - Il programma alla base dell’operazione prevede che la società Blutec del gruppo Metec riavvii il lavoro nello stabilimento di Termini in una prima fase producendo componentistica per auto e veicoli commerciali, in una seconda fase con la produzione di veicoli ibridi di piccole dimensioni; per la precisione citycar e utilitarie (indicate come segmenti A e B). L’investimento per la prima fase è di 96,5 milioni di euro, altri 200 milioni sono previsti per il programma di produzione delle auto ibride.
 
DA UNA CASSA INTEGRAZIONE ALL’ALTRA - Con gennaio i 766 lavoratori di Termini Imerese (in parte della FCA in parte della Magneti Marelli) passeranno in forza alla Blutec. Dopo di che potrà scattare la cassa integrazione, per la quale c’è stato l’impegno del ministero per lo Sviluppo Economico per un periodo di due anni rinnovabili per altri due. Da notare che al 31 dicembre per i lavoratori di Termini Imerese sarebbe finita la possibilità di beneficiare della cassa integrazione come dipendenti FCA. L’accordo consente invece il mantenimento del trattamento straordinario in quanto ricadente nel progetto di ristrutturazione-conversione degli impianti da oparte della nuova impresa imprenditoriale.
 
UN PO’ DI PENSIONAMENTI - Per 130 lavoratori che sono in condizioni di guardare al pensionamento ci sarà l’offerta mobilità volontaria con “accompagnamento” di 40 mila euro ciascuno per lasciare l’azienda. Questo contributo sarà messo a disposizione dalla FCA. La ripresa del lavoro avverrà con gradualità: 200 lavoratori dovranno rientrare per il 2016, 400 per il 2017 concludendo con il totale dell’occupazione per il 2018. L’obiettivo è di far entrare alla Blutec anche lavoratori dell’indotto della zona di Termini Imerese.
 
CHE COSA FARANNO - La Blutec è una società del gruppo Metec, realtà di rilievo del settore componentistica per automotive. Metec è un importante fornitore della FCA. Per la prima fase di attività della nuova Termini Imerese è prevista una produzione nei settori della chimica automotive, engineering, illuminazione, allestimenti speciali. I pratica attività in cui il gruppo Metec è già ben attivo. Nulla è dato a sapere sui progetti di auto ibrida previsti dal piano di salvataggio.
 
FCA MOLTO VICINA - Il gruppo Metec a cui appartiene per il 100% la Blutec (capitale sociale 25 milioni di euro) fa capo a Roberto Ginatta, ex manager della Magnati Marelli. Ginatta è anche socio al 50% nella società Investimenti Industriali che si occupa di finanziare e gestire aziende nei settori dell’Industria. L’altro socio al 50% nella Investimenti Industriali è Andrea Agnelli, della famiglia azionista della FCA e presidente della Juventus. 
Aggiungi un commento
Ritratto di PongoII
24 dicembre 2014 - 15:23
7
...ottima notizia... natalizia. Speriamo possa anche migliorare la situazione.
Ritratto di M93
24 dicembre 2014 - 16:31
Ogni tanto una buona notizia, sopratutto per i lavoratori.
Ritratto di IloveDR
24 dicembre 2014 - 16:31
4
augurandomi che non sia un'altra cattedrale nel deserto, che fra un 5/6 anni un Marchionne qualunque la chiude perché antieconomica
Ritratto di cat72
26 dicembre 2014 - 10:59
Farli passare a Metec e poi dare la CIG.Che regola è?Bisogna finirla con la cassa integrazione straordinaria che tra l'altro non tutela i lavoratori delle piccole aziende.A questo punto meglio dare un minimo reddito.
Ritratto di trautman
26 dicembre 2014 - 19:36
I soliti privilegi dei dipendenti fiat pagati dagli altri lavoratori. Tra l'altro fiat per fare bella figura offre 40000€ di incentivo al prepensionamento a quelli di termini imerese, cifre mai sentite in una azienda normale adesso si puo' licenziare e prendere qualche mensilita' di buonuscita.
Ritratto di onlyroma
29 dicembre 2014 - 07:22
Hai proprio ragione,adesso che il nostro caro presidente è riuscito nell'impresa,mai riuscita dallo zietto Berlusca,di licenziare i dipendenti come niente,noi che facciamo? cerchiamo di salvaguardare ancora questi scemi di operai e padri di famiglia. Che vergogna. Finalmente basta un nulla x scaricarsi operai e manodopera senza troppi impicci,magari dopo aver guadagnato milioni di euro in anni di attività. Grazie proprio a questi dipendenti oramai inutili,specie adesso che di soldi ne entrano di meno ai mega fenomeni di imprenditori che abbiamo in Italia. Naturalmente le mie sono parole sarcastiche. Ma mi spieghi una cosa semplice. invece di inveire contro gli operai,che fortunatamente in questo caso hanno ancora un minimo di agevolazioni,non sarebbe giusto criticare chi questi "privilegi" non li estende a tutti? Ma possibile che noi italiani non lottiamo mai uniti,ma ogniuno guarda il proprio orticello? Io vorrei,anzi voglio e pretendo,che dopo che ho lavorato anni x una azienda,questa se decide di chiudere o licenziare,lo debba dimostrare con i fatti il motivo di tale decisione,poi se effettivamente reale e giustificato,deve essere lo stato a sostenere ed aiutare il dipendente a trovarsi un nuovo lavoro,dignitoso. Questo si chiama stato civile,qui,invece mi sembra che sia fico licenziare e mandare a casa un padre di famiglia. Ma sai cosa vuol dire x un uomo,amgari di 45-50 anni tornare a casa dalla propria famiglia e dirgli che da oggi non avranno un minimo reddittivo x sopravvivere? Fortunatamente io non l'ho mai provato sulla mia pelle,ma riesco ancora a immedesimarmi e piangere x tutte le persone che perdono il proprio posto di lavoro. Questi dipendenti privilegiati,come li chiami tu,dovrebbero essere la nomalità. purtroppo persone ignoranti,hanno messo gente al potere che pensano solo ai numeri,ma le persone nn sono solo statistiche,ma esseri umani. Quindi ti prego di riflettere e di essere contento che almeno questa volta,non avremmo altri padri di famiglia senza una dignità.
Ritratto di zero
27 dicembre 2014 - 01:54
10
Ce n'è voluto di tempo e pure di pazienza, ma alla fine le buone idee vincono su tutto, pure sul disfattismo di quanti (per convenienze e interessi personali) hanno sempre liquidato come antieconomico uno stabilimento e un'intera area industriale che antieconomici non sono affatto. Dopo i vari Rossignolo, Di Risio e Grifa, era inevitabile che Termini iniziasse a fare gola ad operatori automotive finalmente seri come la Metec... E la conclusione di questa vicenda è ancora più buona se si pensa al contributo che Termini darà ad un settore su cui l'industria italiana è paurosamente indietro: quello dell'auto ibrida. Davvero un bel regalo di Natale: quando impresa, politica locale (in questo caso siciliana) e lavoratori sanno muoversi insieme, i risultati arrivano.
Ritratto di Nathan
28 dicembre 2014 - 09:30
Vorrei tanto credere a quello che scrivi! Non so quanti anni hai, ma di operazioni ipocrite come temo sia questa ne abbiamo viste sin troppe! Il nocciolo dell'operazione per me è la proroga della CIG per altri 4 anni. Non discuto sulla componentistica... ma sel nel 2018 da Termini uscirà anche una sola auto ibrida prometto di caricarmela sulle spalle e attraversare a nuoto lo stretto di Messina.
Ritratto di lucios
28 dicembre 2014 - 08:15
4
.......esce una frase un po preoccupante:"nulla è dato a sapere sui progetti di auto ibrida previsti dal piano di salvataggio."........insomma, dopo la prima fase della componentistica, cosa produrranno poi?
Ritratto di Nathan
28 dicembre 2014 - 09:33
Faranno un'altra proroga fino a pensionarli tutti?