NEWS

Pronta la Toyota Corolla per gli USA

09 giugno 2013

La undicesima edizione del popolare modello giapponese è ancora più lunga e grintosa della precedente.

Pronta la Toyota Corolla per gli USA
MODELLO MILIONARIO - Tutto è pronto in America per il lancio della nuova Toyota Corolla. C’è tutta l’importanza di ogni lancio di un nuovo modello ma anche qualcosa di più. Quella alla vigilia della presentazione è infatti la undicesima edizione, che prosegue un discorso iniziato ben 47 anni fa con la prima Toyota Corolla e che ha portato alla commercializzazione di oltre 40 milioni di auto con lo stesso nome. Una storia che giustifica il richiamo e l’attenzione per questo debutto. 
 
 
ANCORA PIÙ LUNGA - La nuova Toyota Corolla è lunga 464 cm, larga, 178, alta 145, con passo di 270 cm. Ciò significa che rispetto al modello che va a sostituire è 9,9 cm più lunga e 1,6 cm più larga, mentre  è un centimetro più bassa. Il passo è dieci centimetri più lungo. Rispetto alla gamma Toyota per il nostro mercato, si può dire che la nuova Corolla “americana” è quasi 40 cm più lunga della Auris e solo 8 cm più corta della Toyota Avensis. 
 
 
LINEA FLUENTE - La gamma comprende le versioni berlina con carrozzeria con la coda tipica delle berline classiche, in cui il padiglione e la zona bagagliaio raccordati da una linea molto morbida in cui il lunotto risulta molto inclinato. La linea generale è quella che si è potuto vedere al salone di Detroit dello scorso gennaio sulla concept car Corolla Furia. Per quanto riguarda l’aspetto estetico, la nuova Toyota Corolla si distingue anche per l’adozione dei fari a led, essendo così il primo modello compatto proposto sul mercato americano con questa tecnologia. 
 
 
AMPIA GAMMA - Come motori previsti la Toyota ha annunciato due unità a benzina 1.8, rispettivamente da 132 e 140 CV. Il motore più potente è previsto nell’allestimento LE Eco che comprende il sistema Valvematic e tutta una cura aerodinamica che permette di ottenere risultati particolari sul fronte dei consumi grazie all’impiego della trasmissione CVT. Il motore 1.8 da 132 CV per distribuzione è invece dotato del sistema VVT-i, cioè della fasatura variabile delle valvole. Per quanto concerne la trasmissione CVT la Toyota ha dotato la nuova Corolla di un sistema che consente anche un uso “manuale” attraverso la leva o le “alette” ai lati del volante, con sette marce. La gamma della Toyota Corolla 2013 è articolata in quattro livelli: L, LE, LE Eco e S. Le versioni L e S sono comunque disponibili con cambio manuale a 6 marce.




Aggiungi un commento
Ritratto di mustang54
9 giugno 2013 - 18:26
2
della Auris, ma perché non viene venduta Ibrida? Eppure negli USA la Prius va forte..
Ritratto di MAXTONE
10 giugno 2013 - 11:44
La trovo superiore alla Focus 3 volumi venduta negli USA (piuttosto orripilante) e decisamente superiore a livello qualitativo alla terribile chevrolet cruze (americana di nome,coreana di fatto) che chi sento sento se ne lamenta. In Europa questa Corolla la venderanno (rimaneggiata nel frontale e in coda e onestamente mi piace di piu'questa americana) col grintoso turbodiesel BMW di due litri da 184cv. Non so se la faranno anche ibrida in quanto a Shangai avevano presentato il concept della Corolla in versione ibrida per cui parrebbe fattibile la cosa, staremo a vedere
Ritratto di Fr4ncesco
10 giugno 2013 - 12:54
2
La Cruze non è coreana. E' fatta sulla piattaforma GM sviluppata dalla Opel ed è stata sì sviluppata anche dalla GM Korea, ma anche da quella americana ed australiana, ispirandosi alla precedente compact Cobalt. E' come dire che questa Corolla è americana perchè prodotta negli USA e sviluppata dalla divisione americana Toyota. Piuttosto è più europea la Focus praticamente sviluppata in Germania e gli standard qualitativi sono notevolmente migliorati, sia per la Ford che per la Chevrolet che ora non hanno niente da invidiare alle giapponesi. Se poi non piacciono a qualcuno sono gusti soggettivi, ad esempio trovo le americane più grintose e filanti, questa se non fosse per la mascherina spudoratamente ispirata a focus e Dart e alla coda simil Cruze sarabbe molto anonima. Non discuto il resto, nulla da dire sulla qualità e sulla tecnica, preferisco sicramente il gruppo Toyota che VW, ma preferisco anche essere obiettivo nel giudizio sulla concorrenza.
Ritratto di MAXTONE
10 giugno 2013 - 15:15
Un altro una Cruze sviluppata in Korea (la differenza è sostanziale, te la sei gia'dimenticata la disastrosa Daewoo Lemans? E'stata la mamma della Cruze, dire un cesso è fargli un complimento. E francamente questa macchina qui di ispirato alla Focus e ancor peggio alla Dart, non ha proprio nulla, forse volevi dire il front fascia nero? Ma quella è una moda che esisteva da ben prima della Dart, non c'è ragione per l'auto più venduta al mondo, di ispirarsi a un clamoroso flop come la Dart, al limite ci si può ispirare a prodotti di successo ma non ad auto che appena nate sono già neglette dalle posizioni di vertice. Poi non ho capito come te esci alla fine: "comunque preferisco Toyota a VW": se apprezzi tanto Ford e Chevrolet non capisco come fai a non apprezzare VW che oggettivamente fa auto leggermente superiori alla prima e nettamente superiori (direi che non c'è neanche paragone) alla seconda. E chi legge di solito i miei commenti sa che non sono una fan VW.
Ritratto di Fr4ncesco
10 giugno 2013 - 15:33
2
1) La Cruze è un'auto, la LeMans un altra, non vedo il nesso. La LeMans derivava dalla vecchia Opel Kadett, la Cruze è totalmente nuova e tra i due modelli c'è un totale cambio generazionale, quindi questa considerazione non ha alcun senso obbiettivo, considerando tra l'altro che la Cruze ha sostituito varie auto differenti 2) Che la Dart sia un flop lo dici tu, se prendi i numeri e li compari a quelli di Corolla e Civic è ovvio che sono inferiori, considerando che Honda e Toyota dominano il segmento da Compact e Mid-size da anni, nonostante ciò le americane stanno riguadagnando strada 3) La mascherina nera lucida è stata usata per il segmento ultimamente dalla Dart 4) Prerisco Ford e Chevrolet a VW perchè non fanno auto anonime e non sono così inferiori come vogliono far credere (provare per credere).
Ritratto di MAXTONE
10 giugno 2013 - 11:49
E' tra quelle che non stanno facendo copia-incolla come VW (polo-golf-jetta-passat tutte uguali vista dal frontale) anzi, la tendenza che hanno messo in atto è quella di diversificare al massimo anche i modelli dello stesso segmento, questa macchina qua' non ha praticamente nessun punto in comune con la pur bellissima Auris, neanche il frontale. Trovo che sia una politica giusta perché la gente s'è stufata dei modelli tutti uguali,mo pure land rover ormai non le distingui piu'le stanno facendo tutte uguali alla bruttissima evoque.
Ritratto di fabri99
9 giugno 2013 - 18:59
4
Devo ammettere che non è malaccio questa Corolla, sicuramente meglio della nostra assai particolare Auris... Esteticamente è parecchio aggressiva, ma con quei cerchi sembra quasi sospesa in aria e risulta parecchio goffa... Internamente non mi sembra granchè: sinceramente, in design Toyota lascia parecchio a desiderare ultimamente... Comunque potrebbe avere un buon successo, sembra una buona auto... Non capisco perchè non venderla pure ibrida, sarebbe sicuramente più appetibile per i giovani, rispetto ad una Prius, e anche meno costosa... Boh, oltre a non capire i designer Toyota, non ne capisco nemmeno gli addetti al marketing... Per il resto sarà la solita validissima e solidissima auto giapponese, ottima alternativa a Ford Focus Sedan, Civic Sedan, Buick Verano eccetera... Non male, gli americani sanno apprezzare questo genere di auto... Ma Toyota deve fare ben altro per sfondare qui in Europa, in fondo, è il primo produttore al mondo... Un saluto!
Ritratto di Fr4ncesco
9 giugno 2013 - 20:49
2
Piuttosto sono le varie Focus e Verano le alternative... La Corolla insieme alla Civic sono da anni le auto più vendute del segmento e probabilmente le più vendute in generale. Sono un po' come la Golf qui in Europa. Sta agli altri marchi "attaccarle", loro devono difendere la loro posizione. Credo che non ci sia una versione ibrida perchè probabilmente questa è dedicata alla prius più "famigliare". Penso che vogliano "sportivizzare" questo modello stile Dart.
Ritratto di fabri99
9 giugno 2013 - 21:00
4
Sì, mi sono espresso male, intendevo concorrenti... Comunque non mi piace proprio come su quest'auto tutto sembri più piccolo e alto, sembra volare, essere sospesa in aria, mentre le avversarie, Cruze e Dart su tutte, sono molto più belle, più piantate a terra... Sembra proprio che abbiano paura degli avversari e facciano di tutto per essere più sportivi, ma mi sembra scopiazzino un po'. Per l'ibrida, non ho capito cosa intendi dire. La Prius è un'ibrida quasi SW, da famiglia e quindi grossa e spaziosa. La Corolla d'altrocanto, potrebbe essere una piccola berlina ibrida, che non farebbe concorrenza alla Prius, ma inviterebbe i meno danarosi e soprattutto i giovani ad un'auto ibrida. Insomma, credo sia da fare: renderebbero più appetibili le auto ibride soprattutto ai giovani e in america le ibride piacciono, perciò... Ciao!
Ritratto di Fr4ncesco
9 giugno 2013 - 21:36
2
Il discorso che faccio è che secondo me, un auto simile, non si preoccupano a renderla ibrida perchè è "piccola" e destinata ad un pubblico più giovane, rispetto ad una Prius più parsimoniosa e tranquilla dedicata maggiormente ad una famiglia. Non credo che i giovani si facciano tanti problemi di risparmio per quello che costa li la benzina, anzi visto le dimensioni e le propulsioni cosumerà già poco per gli standard locali.
Pagine