NEWS

Toyota: garanzia di dieci anni sulle Hybrid

10 ottobre 2018

La Toyota ha avviato un programma per estendere la garanzia delle vetture ibride fino a 10 anni o 250.000 km.

Toyota: garanzia di dieci anni sulle Hybrid

OBBLIGO DI MANUTENZIONE UFFICIALE - La Toyota ha avviato il programma Hybrid Service che consente di estendere al garanzia sui modelli della gamma ibrida fino a 10 anni. La copertura tutela sia le parti meccaniche, sia quelle elettriche del sistema Full Hybrid delle vetture giapponesi e può essere sottoscritta di anno in anno fino al limite dei 10 anni o al raggiungimento dei 250.000 km. L’unico vincolo imposto è di effettuare la manutenzione ordinaria presso le concessionarie ufficiali o le officine autorizzate del marchio delle tre ellissi. Il costo del rinnovo annuale della garanzia non è dichiarato, ma dovrebbe essere l’equivalente della normale estensione del contratto previsto all’atto di vendita che, per la Auris Hybrid, è di 300 euro. Ricordiamo che all’acquisto le Toyota sono coperte da garanzia di 3 anni. 

FAVORIRE L’ACQUISTO - Il nuovo programma Hybrid Service si inserisce nella strategia Toyota per rendere più accessibile l’acquisto e la gestione delle vetture ibride. Un piano basato su quattro proposte del quale l’estensione della garanzia è soltanto l’ultima. La prima è facilitare la scelta della soluzione ibrida rendendo i listini comparabili con quelli delle vetture tradizionali grazie ai contributi offerta da Toyota e dalla rete di vendita. Di fatto, si tratta di uno sconto di 5.000 euro che, sempre per l’Auris, consentono di guidare la compatta a partire da 19.500 euro, prezzo di poco inferiore all’entry level della Volkswagen Golf. La seconda proposta riguarda la manutenzione e l’intento rimane quello di rendere la spesa equivalente a una vettura a benzina o diesel e, soprattutto, di favorire la “trasparenza” attraverso le tabelle Prezzi Chiari consultabili on line e dalle concessionarie. A completare il piano Toyota è la possibilità di restituire l’auto in qualsiasi momento se l’acquisto è effettuato tramite il programma Pay x Drive. Si tratta di sistema di finanziamento flessibile che consente di scegliere e variare l’importo delle rate e la durata anche dopo la firma del contratto, ad esempio, azzerando alcuni pagamenti o prevedendo la riconsegna anticipata come usato della vettura. 

Aggiungi un commento
Ritratto di stefbule
10 ottobre 2018 - 21:33
11
Toyota sta cercando di sfruttare al massimo l'ondata che sta arrivando. Fanno bene e hanno dalla loro parte (almeno per il momento) l'assenza della concorrenza. Se solo abbassassero i prezzi farebbero in questo momento di transizione un bell'aumento delle vendite. Certo i modelli sono quello che sono, non tutti da year of the car.
Ritratto di Rikolas
10 ottobre 2018 - 21:44
L'ibrido è una ca...ta colossale peggio dell'elettrico: queste auto costano un botto, non vanno un tubo, sono scomode e se hanno qualche problema sono soldoni da spendere, in più non hanno rivendibilità, chi te la compra un auto con anni di vita col pacco batterie andato? Le Prius taxi ad esempio sono quasi tutte sparite dopo la prima sfornata di parecchi anni fa, chiedi ai taxisti perché son tornati in massa al diesel o al GPL. Sono solo specchietti per allodole, non convengono assolutamente perchè il capitale speso per acquistare questo genere di veicoli, va tutto perso nell'arco di poco tempo. Col prezzo di un ibrida ti compri 4 Panda a benzina e te ne avanza ancora, e sopratutto sono sempre rivendibili. Evitate queste sciocchezze, sono auto per gente inesperta che si lascia attirare dal "facile guadagno", nulla di più falso.
Ritratto di Zot27
10 ottobre 2018 - 22:22
troll totale !!!!
Ritratto di Rikolas
11 ottobre 2018 - 14:55
Zot27, deutsch e Mark R, penso non abbiate mai letto nemmeno una rivista di tecnica in vita vostra, non sapete nulla sulle ibride e pretendete anche di giudicare? Lo sapete come viene progettato un motore termico ad assistenza elettrica? Suppongo di no. Ebbene allora sappiate che questi tipi di motori vengono studiati specificatamente per funzionare in piccoli range di rpm per ottimizzare i consumi, al di fuori di questi parametri la combustione non avviene più in maniera ottimale, vanificando di fatto tutto il risparmio inziale. Nel momento in cui si disattiva il gruppo elettrico, il motore a combustione lavora al 50% delle sue potenzialità, con prestazioni scarse e consumi mediamente elevati, mentre in modalità full-electric le batterie danno scarsa autonomia reale. Una volta esauriti i cicli di ricarica delle batterie stesse, l'auto è da buttare via. Siete liberi di credere a ciò che volete, anche a Biancaneve se credete, ma almeno informatevi prima di comprare.
Ritratto di Zot27
11 ottobre 2018 - 15:57
Le assicuro che con la sua incompetenza e ignoranza sta iniziando a dare fastidio, penso anche agli altri. La smetta per favore di trollare
Ritratto di Mark R
11 ottobre 2018 - 20:14
Beata ign0ranza.... fortunato tu che non capisci niente e non ti fai problemi nella vita ;) L'ho sempre detto io.... Gli ign0ranti sono quelli che vivono meglio a sto mondo ;)
Ritratto di Woldemort
12 ottobre 2018 - 14:02
Rikolas lasci perdere sti talebani delle toyota,sono come i no Tav,i no Nuke i vegani e tutta quell’accozzaglia intransigente che non sa nulla di nulla ma pretende di insegnare,lascia che si trastullino con le loro auto futuristiche,che se la cantino e se la suonino....... Oltretutto qualcuno di loro sará sicuramente stipendiato dalle case per trollare a più non posso...
Ritratto di Mark R
12 ottobre 2018 - 21:53
Tu sei uno di quelli stipendiati??
Ritratto di Giulk
12 ottobre 2018 - 15:30
Beh sul discorso delle batterie qualche dubbio ce l'ho anche io, mica sono garantite a vita, ed è una cosa da tenere in considerazione se si prende una ibrida usata, alla toyota dopo i primi tre anni o 100mila chilometri la estendono anno per anno, ma solo dopo il check, e se non passa il check?
Ritratto di Mark R
12 ottobre 2018 - 21:54
Batterie in ottimo stato dopo 12 anni e rimessata sempre fuori alle intemperie
Pagine