NEWS

La Toyota dice addio (o quasi) al diesel

3 gennaio 2018

In Italia i motori diesel restano per le tre vetture più specialistiche, mentre tutte le altre ne saranno prive.

La Toyota dice addio (o quasi) al diesel

GIÙ LE EMISSIONI - Le Toyota Yaris, Auris e Rav4 sono ordinabili in Italia dal 1 gennaio 2018 soltanto con motori a benzina o ibridi, nell’ambito di una strategia a cui il costruttore giapponese sta lavorando da vari anni a questa parte: l’azienda ha deciso infatti di puntare nel nostro Paese sull’alimentazione ibrida e rinunciare ai più inquinanti motori a gasolio, che oggi sono disponibili soltanto sulla fuoristrada Land Cruiser, sul pick-up Hilux e sul furgoncino ProAce. Tutti gli altri modelli hanno motori a benzina o ibridi. Le Aygo, C-HR, Prius e GT86 li avevano anche nel 2017, mentre da quest’anno si sono aggiunte le restanti tre. La Toyota segue così l’esempio della Lexus, il suo marchio di lusso, che da anni vende in Italia soltanto auto ibride.

VERSO IL 2030 - Questa decisione rientra all’interno di un’ampia strategia per il contenimento delle emissioni, che la Toyota ha annunciato poche settimane fa, rivelando che entro il 2030 conta di vendere 1 milione di auto elettriche l’anno e 4,5 milioni di auto ibride. Ciò andrà a scapito delle auto diesel, che emettono il più particolato (PM10) e verranno fermate con maggiore frequenza dalle amministrazioni cittadine in Italia e nel mondo: Roma ad esempio ha bloccato le moderne Euro 6 nelle domeniche ecologiche e Parigi intende bandirle tutte dal 2024. I motori diesel saranno inoltre sempre più costosi da sviluppare, a causa dei complessi sistemi per l’abbattimento delle emissioni.

Aggiungi un commento
Ritratto di Thresher3253
3 gennaio 2018 - 19:59
Toyota sempre avanti in un panorama dove i diesel sono sempre più presenti e certi costruttori hanno il proprio punto di forza in queste motorizzazioni - l'efficiente, seppur obsoleto, multijet contro il quasi disastroso twinair é un esempio.
Ritratto di MAXTONE
4 gennaio 2018 - 12:58
Più che altro fanno bene perché, benzina a parte, ormai fanno numeri solo con le ibride: Ogni volta che vedi in giro Auris e RAV4 nuove sono quasi esclusivamente ibride, Yaris quando non è Hybrid è 1.0, Aygo ok c'era già da prima solo a benzina (per un brevissimo periodo di tempo hanno venduto la prima serie anche a gasolio ma vista la scarsa richiesta è sparita presto dal listino).
Ritratto di Fxx88
5 gennaio 2018 - 20:58
3
Anche perchè per avere un gasolio compro europeo non Toyota.
Ritratto di Jumputer
6 gennaio 2018 - 20:31
Appunto compri europeo... ma leggete qui https://goo.gl/M5U2vm da dove estrapolo questo paragrafo.. "Il motore da 177 cavalli si vanta di essere il diesel più ecologico del mondo per le emissioni combinate di NOX e PM. L'asso nella manica della tecnologia D-CAT è il catalizzatore DPNR (Diesel Particulate NOX Reduction System) a quattro vie, utilizzato per ridurre contemporaneamente PM, NOX, HC e CO. Un dispositivo che non ha bisogno né di manutenzione né di additivi, integrato con sistemi di iniezione allo scarico e di ricircolo dei gas di scarico e da una quindicina di sensori sparsi nei punti strategici del motore. I valori dichiarati da Toyota, sono effettivamente da primato." E' un articolo del 2005 non del 2018... Sapevano perfettamente quali erano i problemi e come rendere meno sporco un diesel... Pensare che i NON europei non siano capaca di fare i diesel è sbagliato. Altri non sono stati capaci di fare diesel PULITI ma purtroppo per la nostra salute ne hanno venduti milioni. Toyota ha fatto un piano industriale + di 20 anni fa che prevedeva Varie strade Ibrido e anche diesel. Il diesel sta ha finendo la sua strada ne più e ne meno di come non son più sul mercato le vhs, le pellicole fotografiche ma anche , per fortuna, l'eternit ecc ecc. Evoluzione...
Ritratto di Fxx88
7 gennaio 2018 - 00:57
3
Non sto criticando i motori a gasolio Toyota, ma fossi in loro li toglierei completamente in favore dell'ibrido. Ormai come dici tu il gasolio è in via di estinzione. Io sono sempre stato un fan dei motori a gasolio, devo ammetterlo, ma l'ultima auto l'ho acquistata a benzina nonostante i consumi ed il costo superiore del carburante, però penso al futuro dei miei figli (e anche al presente visto che l'aria schifosa della Pianura Padana se la devono respirare pure loro) e sono andato su un carburante meno inquinante, nell'attesa di avere più possibilità economiche (spero!) e poter passare all'ibrido. Sperando anche in un futuro in cui più ibride avranno cambi veri e non CVT, che sarà senza dubbio più efficiente ma davvero non riesco a digerirlo in quanto a me piace anche guidare oltre che usare l'auto come mero mezzo di trasporto.
3 gennaio 2018 - 20:12
Giusto così per loro, chi vuole un'ibrida prende una Toyota e chi vuole una Toyota prende un'ibrida. Considerando che il 90% delle ibride sono Toyota (private, di servizio come i Taxi...) "monopolizzando" la categoria (meritatamente investendoci seriamente, con l'intenzione di venderle e non solo fare propaganda con showcar per le testate) del diesel ne possono fare a meno e chi vuole un diesel non prende una Toyota, semplice.
Ritratto di Fxx88
7 gennaio 2018 - 00:59
3
Non è questione di emettere sentenze, ma di statistiche. Diciamo che se acquisti una Toyota benzina o gasolio sei l'eccezione che conferma la regola.
Ritratto di bridge
3 gennaio 2018 - 20:13
1
In Francia nel 2017 solo il 7% di chi ha scelto Toyota la presa diesel. Il 61% ha scelto l'ibrido e il resto benzina. Fa bene il gruppo giapponese a togliere i motori a gasolio su Yaris, Auris e Rav4. Sono stati lungimiranti a puntare sull'ibrido.
Ritratto di bridge
3 gennaio 2018 - 20:13
1
In Francia nel 2017 solo il 7% di chi ha scelto Toyota la presa diesel. Il 61% ha scelto l'ibrido e il resto benzina. Fa bene il gruppo giapponese a togliere i motori a gasolio su Yaris, Auris e Rav4. Sono stati lungimiranti a puntare sull'ibrido.
3 gennaio 2018 - 20:14
Anche per l'Italia avevo letto una statistica simile e che più della metà di prende una Toyota nuova la prende ibrida.
Pagine