Toyota Yaris 2017: nuovo 1.5 e più sicurezza

8 marzo 2017

La giapponese Toyota Yaris si rinnova e cambia nell’estetica, oltre a ricevere nuovi ausili di guida: c’è anche la frenata d’emergenza.

Toyota Yaris 2017: nuovo 1.5 e più sicurezza

TANTE MIGLIORIE - Per la Toyota Yaris, la novità più particolare qui al Salone Ginevra riguarda la versione sportiva da 210 CV (ottenuti da un 1.8 con compressore), denominata GRMN (foto qui sotto): le prime due lettere sono le iniziali del team Gazoo Racing, che schiera quest'anno con ottimi risultati la Yaris nel mondiale rally WRC (ha già ottenuto una vittoria). Ma non è ancora certo che questa sportivetta a tre porte arriverà in Italia: le vendite di questo tipo di vetture sono ridotte. Di sicuro, invece, a partire dalla seconda settimana di aprile sarà possibile ordinare la versione aggiornata della Toyota Yaris nelle versioni meno potenti, anch'esse al debutto qui al Salone. L'utilitaria giapponese, lunga 395 cm, viene aggiornata nell’estetica e nella dotazione. Il modello rinnovato adotta 900 parti modificate rispetto a quello odierno e si avvale del pacchetto Toyota Safety Sense, di serie fin dalla versione meno costosa: comprende i fari abbaglianti automatici, l'avviso per scarsa distanza di sicurezza con frenata automatica di emergenza e l'avviso per l'abbandono involontario della corsia. Queste dotazioni vanno a colmare il ritardo che aveva la Yaris nei confronti delle avversarie più recenti: del resto, l’edizione attuale dell’utilitaria giapponese è in vendita dal 2011, pur essendo stata sottoposta tre anni fa ad un primo aggiornamento (e adesso a uno più sostanzioso).

ESTETICA RINNOVATA - Per quanto riguarda l'estetica, la Toyota Yaris si rinnova soprattutto nel frontale e nella parte posteriore, dove maggiore è la somiglianza con le Toyota di ultima introduzione: cambiano i cerchi, i paraurti, i fari, la mascherina e il logo Toyota, nonché i fanali, che ora si estendono anche sul portellone. Arrivano poi le vernici azzurro Crystal Shine e bronzo metallizzato Avant Garde. Nell’abitacolo si trovano colorazioni inedite per sedili e plancia, uno schermo di 4 pollici nel cruscotto (non previsto nell'allestimento base), un display centrale con comandi più raffinati e nuove bocchette del "clima". Le finiture sono discretamente curate, l'abitacolo rimane tra i più spaziosi della categoria, con posizione di guida che risente un po' del volante basso.

ARRIVA UN 1.5. E BASTA DIESEL - Anche le novità meccaniche della Toyota Yaris sono piuttosto consistenti. Per ottenere una guida più precisa, sono stati rivisti gli ammortizzatori e affinata la taratura del servosterzo, ma le modifiche più sostanziose riguardano i motori, che adesso sono tutti a benzina (niente più 1.4 a gasolio). Se alla base della gamma c'è sempre il tre cilindri 1.0 con 69 cavalli (consumi dichiarati da 24,4 km/litro nella versione con Start&Stop), il vecchio 1.3 viene sosituito da un 1.5 con 111 CV (12 in più) che adotta una serie di tecnologie specifiche per il contenimento dei consumi e delle emissioni: il rapporto di compressione nei cilindri è molto elevato (13,5:1), il sistema EGR per il ricircolo dei gas emessi allo scarico è raffreddato a liquido e il sistema di fasatura variabile delle valvole consente ora, quando il guidatore accelera poco, di passare a un ciclo di funzionamento Atkinson, che sfutta meglio l'energia contenuta nella benzina. Con questo nuovo 1.5, secondo la casa, la Toyota Yaris passa da 0 a 100 orari in 11 secondi (0,8 meglio del precedente modello) e consuma in media 21,7 km/litro (invece di 20,4). Minimi, invece, i cambiamenti per la versione ibrida: con un 1.5 a benzina e un motore elettrico, promette percorrenze di 30,3 km/litro. Per la Yaris rinnovata, prevediamo un prezzo base di circa 11.500 euro (1.0 a tre porte); per l'ibrida, si partirà attrono ai 19.000 euro.

VIDEO
Toyota Yaris
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
81
89
68
38
30
VOTO MEDIO
3,5
3.5
306
Aggiungi un commento
Ritratto di C200
8 marzo 2017 - 09:32
Il posteriore è peggiorato tantissimo, secondo me la parte esteriore non aveva bisogno di un restyling. Piuttosto c'era da rinfrescare un pó la plancia.
Ritratto di cicciosalciccio
8 marzo 2017 - 10:16
3
Le Toyota e le Vw non si comprano per l' estetica.
Ritratto di elioss
9 marzo 2017 - 17:30
4
non mettere insieme m e marmellata....
Ritratto di Giorgio085
7 giugno 2017 - 10:23
la m sarebbe la VW?
Ritratto di M93
8 marzo 2017 - 11:22
Toyota Yaris 2017 - Restyling non troppo riuscito imho: estetica di frontale e coda troppo tormentata per i miei gusti, per un modello ormai non proprio fresco. Interno razionale e abbastanza piacevole, anche se non troppo moderno. I contenuti, a partire dal nuovo 1.5 (molto interessante da punto di vista tecnico) per arrivare all'ormai consolidato powertrain ibrido, vero asso nella manica di questa segmento B. Spero che la versione sportiva possa arrivare anche da noi, nonostante la nicchia di mercato molto ristretta nel nostro paese.
Ritratto di manuel1975
8 marzo 2017 - 12:31
il 1.5 non ha senso, meglio se montavano il 1.2 turbo benzina magari con tecnologia micro ibrida che sicuramente consuma meno del 1.5.
8 marzo 2017 - 13:13
Non ha senso per noi italiani su cui pende sempre la spada di damocle dei costi assicurativi ma stai sicuro che per il resto dell'Europa ha molto più senso un 1.5 sofisticato e affidabile piuttosto che un frullino col turbo.
Ritratto di Asburgico
8 marzo 2017 - 16:49
Concordo.
Ritratto di SSS94
8 marzo 2017 - 17:52
wow finalmente una seg.b sportiva che si distingue dalla solita solfa del turbo...poi con differenziale autobloccante e il manuale 6 marce si annuncia davvero interessante...Complimenti a Toyota!!
Ritratto di gynt
8 marzo 2017 - 20:00
E finalmente c'è il termometro dell'acqua sulla versione ibrida! non che serva molto su questo tipo di trasmissione, però...
Pagine