NEWS

Tris di concept per la Suzuki

29 ottobre 2013

Saranno esposte al salone di Tokyo le tre concept car dalle dimensioni ridotte che strizzano l’occhio alle crossover.

Tris di concept per la Suzuki
PICCOLE E SIMPATICHE - “Small cars for a big future”, è lo slogan scelto dalla Suzuki per identificare le tre nuove concept car che il costruttore giapponese presenterà al Salone di Tokyo, in programma dal 23 novembre. Si chiamano Crosshicker (foto qui sopra), crossover compatto, X-Lander, ibrida a quattro ruote motrici e Hustler, minicar con tocchi da suv anche in variante coupé (foto qui sotto). La prima nasce dalla piattaforma di nuova generazione utilizzata dalla concept Regina del 2011, pesa solo 810 kg ed è spinta da un 1.0 tre cilindri di nuova concezione. La X-Lander, su base Jimny, è un piccolo fuoristrada dotato di trazione integrale e di un sistema ibrido composto da un 1.3 a benzina e da un motore elettrico, abbinati ad un cambio manuale a gestione elettronica. 
 
 
C’È ANCHE LA iV-4 - La Hustler infine, è una crossover appartenente alla categoria delle minicar che unisce dimensioni ridotte e ampio spazio a bordo grazie alle forme squadrate della carrozzeria. In versione Coupé, guadagna una linea ascendente del tetto e un lunotto inclinato. Dopo l’anteprima mondiale al salone di Francoforte, a Tokyo ci sarà anche la Suzuki iV-4, concept dalle line tese che prefigura la nuova suv cittadina della Suzuki in programma entro fine 2014. Lunga 421 cm, la iV-4 è dotata del nuovo sistema di trazione integrale ALLGRIP che ha debuttato sulla S-Cross.


Aggiungi un commento
Ritratto di Rav
29 ottobre 2013 - 20:32
2
le altre le trovo perfettamente in linea con la gamma Suzuki che ha smesso di piacermi dall'uscita di scena della Swift precedente a quella che c'è adesso. Che brutte macchine. Poi i gusti son gusti.
Ritratto di juvefc87
29 ottobre 2013 - 22:13
dalla prima possono trarre spunto per la nuova jimmy, mentre la green feel in pratica è una microcar (il giappone ne è pieno) rialzata quindi niente paura non la vedremo mai da noi
Ritratto di Fr4ncesco
29 ottobre 2013 - 23:35
Sarebbe più corretto il termine keicar e anche il Jimny lo è quindi un obbrobbrio simile potrebbe essere venduto anche qui. Spero che mantengano solo lo stile del primo.
Ritratto di MatteFonta92
30 ottobre 2013 - 00:54
3
Ai giapponesi di certo la fantasia non manca... però, se mai produrranno auto dalla linea simile a questi prototipi, sarà meglio che se le tengano per loro.
Ritratto di alessana
30 ottobre 2013 - 20:48
Basta poco per riportare le auto ad essere espressione di un mood Tutti i modelli di successo fanno questo