NEWS

Tutor: ne entrano in funzione altri 41

Pubblicato 03 ottobre 2019

Continua la progressiva riaccensione dei Tutor, che ora coprono 810 km di autostrade in Italia.

Tutor: ne entrano in funzione altri 41

390 KM IN PIÙ - Il Tutor (o Sicve PM), il sistema per la misurazione della velocità media in autostrada, dai giorni scorsi è tornato attivo in 41 tratte, che coprono 390 km di autostrade in Italia. Fra le nuove tratte ci sono ad esempio il tunnel del Monte Bianco, nelle direzioni da e verso la Francia, e il tratto fra Udine e Gemona dell’Autostrada A16 Dei Due Mari. In totale oggi i tutor monitorano 87 tratti autostradali per 810 chilometri (qui i dettagli delle tratte). 

SPENTI PER IRREGOLARITÀ - I Tutor furono disattivati ad aprile 2018, quando avevano raggiunto la copertura di 300 tratte per un totale di 2500 chilometri di autostrada. Lo spegnimento avvenne a seguito della sentenza del Tribunale di Roma, il quale stabilì che Autostrade per l’Italia non è proprietaria del software alla base del sistema Tutor (chiamato Sicve). Autostrade è corsa ai ripari introducendo il SICVe PM, una sorta di evoluzione del precedente sistema. La riattivazione dei dispositivi è quindi avvenuta sostituendo al sistema Sicve il SICVe PM. A dicembre 2018 il nuovo Tutor era in funzione su 31 tratti autostradali, per complessivi 290 km, saliti ai 37 di giugno e ai 42 di luglio.



Aggiungi un commento
Ritratto di anarchico2
3 ottobre 2019 - 12:56
In una trasmissione radiofonica un intervistato della polstrada ha affermato che, in mancanza dei tutor, gli autovelox avessero rilevato un aumento delle sanzioni per eccesso di velocità. Peccato che, per disonestà intellettuale, si sia dimenticato di ricordare che il numero degli incidenti NON è aumentato. Ciò dimostra che i limiti non servono a nulla, basta saper guidare.
Ritratto di Agl75
3 ottobre 2019 - 21:28
Non condivido: passo molto tempo sulle autostrade e vedo incidenti di tutti i tipi. Alcuni sembrano causati dalla stanchezza più che dalla velocità o dall’uso di droghe/alcool che, combinati a velocità esagerata, sono disastrosi. I limiti sono necessari, al massimo si possono discutere alcuni limiti ridicoli, fatti solo per fare multe
Ritratto di anarchico2
4 ottobre 2019 - 12:43
Se si guida in base a meteo, condizioni dalla strada e tipo di auto, ovviamente sobri, i limiti sono inutili. Tanto più che sono allegramente disattesi per primi dai tutori dell'ordine.
Ritratto di alex_rm
3 ottobre 2019 - 14:05
Bene più c’è ne sono e meglio é.ci vogliono più controlli anche nei centri abitati. L’incivilta,la maleducazione e l’arroganza dei guidatori italiani è aumentata esponenzialmente negli ultimi 10 anni e anche attraversare la strada é diventato molto rischioso
Ritratto di Pavogear
4 ottobre 2019 - 09:21
Saranno bravi quelli che vanno piano e non sanno le regole basilari del codice della strada. Eh ma l'inciviltà è solo chi va veloce...
Ritratto di Nigani
5 ottobre 2019 - 09:36
Come se la velocità fosse l'unico fattore pericoloso...
Ritratto di Gwent
3 ottobre 2019 - 14:08
2
L' autolimitazione a 180 di Volvo e Lexus acquista sempre più senso a quanto vedo. Con buona pace dei fanatici dei diesel da 250 km/h. Un saluto. Il Gwent.
Ritratto di anarchico2
3 ottobre 2019 - 15:07
180 è già una velocità accettabile, non certo i 50 di alcune strade extraurbane che nessuno rispetta, compresi i tutori dell'ordine fuori servizio.
Ritratto di Ale767
3 ottobre 2019 - 20:19
1
Veramente nella nazione che produce i "diesel da 250 km/h" puoi andare a 250 km/h o più 100% legalmente sulla maggior parte della rete autostradale.
Ritratto di andi9
3 ottobre 2019 - 16:46
Il limite di 130 in autostrada è ridicolo e assolutamente inutile per prevenire incidenti, è solo per far cassa ed accontentare gli ecologisti invidiosi
Pagine