NEWS

La TVR Griffith in produzione dal 2022

Pubblicato 26 gennaio 2021

A oltre tre anni dalla presentazione della Griffith iniziano i lavori per la fabbrica nel Galles, che dall’inizio del 2022 produrrà il primo modello della nuova TVR.

La TVR Griffith in produzione dal 2022

IL RITORNO - TVR è stato un costruttore inglese specializzato nella costruzione di sportive leggere, potenti ed essenziali, che ha realizzato dalla fine degli Anni 50 fino al 2006, quando le difficoltà economiche sono diventate insormontabili e ha dovuto cessare l’attività. Nel 2013 il marchio TVR è stato rilevato dall’imprenditore inglese Les Edgar, che ha dato inizio al suo programma di rilancio. Il primo frutto della nuova strategia è stata la presentazione, nel settembre del 2017, della TVR Griffith (nelle foto), progettata dalla Gordon Murray Design, che sarebbe dovuta entrare in produzione di lì a breve, 11 anni dopo l’uscita di scena della Tuscan. 

TROVARE I FINANZIAMENTI - Ma portare in produzione la TVR Griffith si è rivelato molto più complicato del previsto, soprattutto a causa della scelta del sito produttivo. La TVR scelse il Galles perché poteva usufruire dei fondi messi a disposizione dall’UE per le aree meno sviluppate industrialmente. Poi è arrivata la Brexit e le cose sono cambiate, i soldi dell’Europa non c’erano più e trovare nuovi finanziamenti non è stato facile per una società indipendente. I problemi, però, sembrano finalmente essere risolti e, a tre anni e mezzo dalla presentazione della Griffith, questo mese inizieranno i lavori di ristrutturazione del sito gallese di Ebbw Vale, che saranno propedeutici per l’avvio della produzione in serie. Inizialmente saranno impiegati circa 80 addetti, che passeranno a 200 quando i lavori saranno completati. La consegna delle prime auto è attesa nel 2022.

LA FIRMA DI GORDON MURRAY - La TVR Griffith è una coupé sportiva progetta da Gordon Murray basata su una meccanica a motore anteriore e trazione posteriore. Il telaio è di tipo multimateriale: al traliccio di tubi in acciaio si aggiungono pannelli in fibra di carbonio per conferire maggiore rigidità. Dello stesso materiale è anche la carrozzeria e per questo la TVR dichiara per la Griffith un peso di 1.250 kg, ripartito equamente fra l’asse anteriore e quello posteriore, peculiarità che la dovrebbe rendere molto equilibrata nella guida al limite. 

LO ZAMPINO DELLA COSWORTH - La TVR Griffith è lunga 431 cm ed una classica coupé fastback bassa e filante, con un lungo cofano anteriore, un abitacolo raccolto spostato verso la coda tronca, che termina con alettone retrattile per scomparire alla vista. La Griffith è spinta da un V8 aspirato 5.0 della Ford Mustang GT, modificato dal preparatore Cosworth e portato a 500 CV, associato a un cambio manuale a 6 rapporti che trasmette il moto alle ruote posteriori. Le prestazioni dichiarate dalla casa sono di alto livello: 0-100 km/h in meno di 4 secondi e una velocità massima nell’ordine dei 320 km/h. In occasine della presentazione fu comunicato un prezzo di partenza di circa 120.000 euro.

TVR Griffith
TI PIACE QUEST'AUTO?
I VOTI DEGLI UTENTI
31
9
3
1
3
VOTO MEDIO
4,4
4.3617
47




Aggiungi un commento
Ritratto di Giuliopedrali
27 gennaio 2021 - 18:34
Allora prendi un auto media, e poi mica parlo di appariscente ma di capolavori del design.
Ritratto di Oxygenerator
27 gennaio 2021 - 18:48
@ Giuliopedrali Ma sta cosa abbastanza orrenda, fatico a catalogarla tra i capolavori del design....
Ritratto di Andre_a
27 gennaio 2021 - 19:07
9
Ma un'auto media non ha certo le prestazioni, il comfort o la tecnologia di una S cabrio AMG. Capisco che per te possa sembrare un pensiero eretico, ma non tutti mettono il design al primo posto
Ritratto di Oxygenerator
27 gennaio 2021 - 18:46
@ Giuliopedrali Compro un’automobile per me, non per gli altri. Non tutti amano apparire. Non mi piacciono le taroccate, neanche fatte dalle case madri. Mi piace il low profile ( che in realtà vuol dire, in questo caso, godere il prodotto, senza chiasso inutile). Concordo con Andre_a.
Ritratto di Giuliopedrali
28 gennaio 2021 - 08:43
Si benissimo infatti io adoro ste nuove cinesi tutte simili alla Tesla che fanno status ma non sono neanche appariscenti, ma quello fino a 50 / 90.000 Euro, poi dai 200.000 in su bene una Ferrari (magari Roma) o qualcosa di spettacolare non una Mercedes, o qualcosa d'epoca di stratosferico, come dire a volte uno allora vuole passeggiare con Belèn non con una che ha qualità nascoste se è milionario, scusate l'esempio sessista ma se ho i milioni o prendo un'auto si con tante qualità eccellenti ma non vistosa e spendo una cifra relativamente umana ma se devo spendere cifre pazzesche: Rolls Royce tutta la vita altro che Mercedes super top per quella cifra.
Ritratto di Oxygenerator
28 gennaio 2021 - 09:26
@ Giuliopedrali. Questo succede perchè a lei interessa più apparire che godere del mezzo in se. Io ad esempio auto come Ferrari, Lamborghini Bugatti , o tutte queste nuove termiche che nascono, super vistose ( in generale le definisco le bat mobili per far capire che le trovo esagerate ) se anche dovessi avere il denaro per comprarle e mantenerle, con tranquillitá, non le comprerei mai. Sono troppo appariscenti. Vanno bene per gli arabi e i rapper. Non per me.
Ritratto di Oxygenerator
28 gennaio 2021 - 09:27
Ovviamente per me, anche le Rolls sono troppo appariscenti.
Ritratto di Giuliopedrali
28 gennaio 2021 - 18:41
Si ma allora non spendere da 250.000 Euro in su, le Rolls sono stupende e più perfette senza tempo che vistose, comunque sarebbe da prendere auto d'epoca altrochè. nuove oltre i 90.000 Euro anche potendo: boh.
Ritratto di Andre_a
28 gennaio 2021 - 20:00
9
Ma uno sarà libero di spendere come vuole i soldi che si è guadagnato?
Ritratto di Andre_a
28 gennaio 2021 - 11:13
9
Se proprio vuoi usare il paragone sessista, capisci bene che mentre tu preferisci Belen, altri preferiscono una persona con cui poter fare una conversazione, con interessi in comune, e che ci sappia fare sotto le lenzuola, soprattutto se si tratta di una relazione a medio-lungo termine, come generalmente avviene con le auto. Devi accettare che i gusti non sono oggettivi, ognuno ha i propri, non esiste il bello e il brutto oggettivo, non esiste chi ha ragione e chi ha torto. Personalmente trovo triste chi compra un'auto soltanto perché "fa status", soprattutto se si ritiene un appassionato, ma è una mia opinione. A differenza di Oxygenerator, io se fossi multimilionario, Ferrari, Lamborghini e Rolls-Royce le comprerei molto volentieri, ma non per esibirle o perché fanno status, ma semplicemente perché piacciono a me. Probabilmente continuerei a usare l'auto che già ho per gli spostamenti quotidiani o, al massimo, una Toyota Century.
Pagine