NEWS

La TVR ha aperto le prenotazioni

2 luglio 2015

Il debutto per la prima sportiva del nuovo corso TVR è previsto nel 2017. Se desiderate essere i primi ad averla, potete già versare la caparra.

La TVR ha aperto le prenotazioni
FANNO SUL SERIO - Dopo anni di oblio, per la TVR (piccola casa inglese famosa per sue potenti spider e coupé), sembra proprio arrivato il momento della rinascita (leggi qui la news). Les Edgar (foto sopra), che nel 2013 ha acquistato dal russo Nilolai Smolenski il marchio britannico, ha coinvolto nel progetto di rilancio niente meno che il progettista Gordon Murray e la Cosworth (che fornirà i motori). Il piano prevede il ritorno sui mercati nel 2017 e, a consolidare questa promessa, arriva la possibilità di prenotare già oggi il primo dei quattro modelli che comporranno la gamma TVR. Basta versare una caparra di 5.000 sterline e, con altre 2.500, si può essere certi di ricevere una delle primissime TVR prodotte (l’obiettivo è di costruire qualche centinaio di vetture l’anno).
 
TRADIZIONE RISPETTATA - In questi anni Les Edgar, divenuto ricco grazie alla realizzazione di videogiochi, ha tenuto volutamente un atteggiamento di basso profilo, per concentrarsi sul lavoro senza troppo clamore contando, a detta del presidente, su una solida base finanziaria, grazie anche al supporto di molti appassionati in tutto il mondo. Del resto, Edgar è da sempre vicino ai fan del marchio TVR, che conservano gelosamente i loro bolidi, e ha garantito che le nuove sportive manterranno i connotati delle TVR del passato. Quindi, saranno delle “due posti” piccole e leggere, con motori aspirati di alta cilindrata (i classici V8 della Cosworth), abbinati a cambi manuali e, naturalmente,  a trazione posteriore. Sportive alla “vecchia maniera”, quindi, ma con raffinati telai e carrozzerie in materiali compositi, di cui si sta occupando proprio Gordon Murray.


Aggiungi un commento
Ritratto di Sprint105
2 luglio 2015 - 17:13
ho ancora in mente la Griffith, bellissima. Peccato fosse costruita da cani. Mi auguro di rivedere macchine così, magari assemblate un po' meglio.
Ritratto di DK45
2 luglio 2015 - 18:27
3
Finalmente, marchi come questo e la Jensen meritano di rinascere e fare di nuovo splendide auto come in passato
Ritratto di Supra
2 luglio 2015 - 22:28
Ma chi versa 5.000 + 2.500 sterline per un auto che non si sa ancora niente??
Ritratto di superblood
3 luglio 2015 - 09:21
C'è chi quei soldi li prende in 1 ora circa di "lavoro" e vede 7500 sterline come io vedo 75 euro.
Ritratto di Supra
3 luglio 2015 - 13:42
E quindi? Allora spendiamoli a caso, se li prendessi io non li butterei in questo modo.
Ritratto di superblood
3 luglio 2015 - 14:40
Non lo metto in dubbio ... peccato che tutti i miei amici che han preso l'aereo per prendere qualcosina in più (5 volte quello che prendevano qui) spendono 5 volte quello che spendevano prima è normale e fisiologico ;-). Comunque a parte che non penso che la caparra venga data in nero dietro al capannone alle 24:00, ma ci sarà comunque un contratto che parla, poi ... sai cosa vorrà dire in una quotazione futura avere la numero 1 piuttosto che la 100, gli estimatori del marchio, sicuramente guardano anche queste finezze.
Ritratto di Supra
3 luglio 2015 - 16:27
Va beh, ognuno può spendere come vuole i suoi soldi ovvio, ma alcune trovate le trovo assurde e un modo per sprecare denaro..
Ritratto di Gordo88
3 luglio 2015 - 15:35
Sullo sfondo una tvr tamora.. uno spettacolo di macchina sia per il design molto particolare che per la meccanica raffinata col telaio in fibra di vetro. Curiosissimo di vedere la loro prox sportiva ma di certo non verserei la caparra così a scatola chiusa
Ritratto di DK45
3 luglio 2015 - 16:54
3
Mi spiace contraddirti ma quella è una TVR Sagaris, e quella alla sua sinistra una TVR M series
Ritratto di Gordo88
4 luglio 2015 - 15:49
Vero è una sagaris.. di profilo è molto simile alla tamora. Gran macchina anche questa senza dispositivi elettronici di sicurezza tutto concepito per il piacere di guida fantastiche le tvr!!
Pagine