NEWS

Oggi il via definitivo allo “spin-off” Fiat

16 settembre 2010

Entro il primo gennaio verranno create due società diverse per la gestione dell'auto e delle altre attività industriali. E c'è chi crede che i "trattori" saranno più profittevoli dell'auto.

OGGI IL VIA - Oggi a Torino il consiglio di amministrazione della Fiat (in alto la storica sede del Lingotto) dovrebbe dare il via libera al cosiddetto “spin off”, cioè lo scorporo e quindi la separazione delle attività legate all'auto dal resto. In particolare la divisione veicoli industriali, motori industriali e marini, macchine agricole e per le costruzioni verranno conferite alla neonata Fiat Industrial SpA. Alla Fiat SpA resteranno la Fiat Group Automobiles (comprendente Abarth, Alfa Romeo, Fiat e Lancia), la Ferrari, la Maserati, la FTP Powertrain Technologies e le aziende di componentistica Magneti Marelli, Teksid e Comau. Entrambe le società verranno quotate in borsa e le azioni di Fiat Industrial SpA saranno assegnate agli azionisti Fiat sulla base di un rapporto uno a uno.

MEGLIO LA INDUSTRIAL? - Ora c'è chi ipotizza che la Fiat Industrial sarà più interessante per gli azionisti rispetto all'auto grazie alla maggiore crescita dei profitti prevista per il prossimo anno. Come dichiara un esponente della Banca Akros all'agenzia Bloomberg, “la Fiat Industrial è al momento sottovalutata dagli investitori e beneficerà molto del recupero di quel mercato previsto a partire dal prossimo anno. I mercati saranno più cauti su Fiat Auto, dato che dovrà investire molto per completare la sua offerta commerciale con negativi effetti sul flusso di cassa”.

Aggiungi un commento