Volkswagen Cross Coupé GTE: american style

12 gennaio 2015

Questa Cross Coupé GTE dovrebbe anticipare lo stile della prossima suv per il mercato Usa: il motore è un ibrido plug-in.

Volkswagen Cross Coupé GTE: american style
PREFIGURAZIONE DEL FUTURO - La Volkswagen vuole aggredire il mercato americano in cui finora non è riuscita a ottenere i risultati desiderati. Per farlo non si limita a lavorare sull’approccio commerciale ma punta sul prodotto. Lo testimonia la novità portata al salone di Detroit che apre oggi i battenti: la concept car Volkswagen Cross Coupé GTE che oltre ai contenuti tecnici d’avanguardia, vuole delineare le linee dello stile delle prossime vetture pensate per il mercato americano. E infatti, per stessa ammissione della Volkswagen, questa concept car anticipa come sarà la grusso suv a 7 posti la cui produzione inizierà a fine del 2016 presso la fabbrica Chattanooga, nel Tennesee,
 
IMPORTANTE E TRENDY - La Volkswagen Cross Coupé GTE già nel nome ha la sintesi della sua impostazione: la versatilità tipica delle suv coniugata in chiave sportiva, un mix che negli Stati Uniti sta mostrando di essere apprezzato. A questa impostazione di fondo è abbinata la tecnologia ibrida plug-in (cioè con batterie ricaricabili), così che la nuova proposta asseconda la tendenza oggi in atto di maggiore attenzione all’ambiente. Le dimensioni sono da vettura importante, ma senza esagerazioni. La Volkswagen Cross Coupé GTE è lunga 483 cm, larga 203 e alta 173,5. Il passo non è stato reso noto. 
 
V6 “STRETTO” 3.6 A BENZINA - Il sistema di potenza della Volkswagen Cross Coupé GTE si basa su un motore a benzina VR6, cioè a 6 cilindri a V stretto (10°6), di 3.598 cc di cilindrata (alesaggio x corsa 89x96,4 mm), basamento in ghisa e testata in lega d’alluminio, 4 valvole per cilindro con regolazione variabile, alimentazione tramite iniezione diretta. La potenza massima del VR6 è di 280 CV, con coppia massima di 350 Nm; il consumo medio di omologazione è stimato in 30 km/litro.
 
 
DUE UNITÀ ELETTRICHE - All’unità a benzina sono poi abbinati due motori elettrici, uno posto davanti e l’altro dietro. Il primo, con funzione di generatore, è da 55 CV e 220 Nm; quello dietro 116 CV e 270 Nm. Le due unità sono collegate a un pacco di batterie agli ioni di litio collocato nella zona del tunnel centrale con una capacità di 14,1 kWh. Complessivamente la Volkswagen Cross Coupé GTE ha a disposizione una potenza di 360 CV e una coppia di 380 Nm.
 
USO MULTIFORME - La velocità massima è di 209 km/h, con accelerazione 0-60 miglia orarie (0-96 km/h) in 6 secondi. Amplissima è la versatilità d’uso offerta dalla nuova concept Volkswagen. Il sistema prevede infatti diverse modalità d’impiego. Ci sono tre regolazioni di massima: su strada, off-road, sport e neve. A sua volta la modalità stradale offre le alternative eco e comfort e quella off-road può essere impostata in tre modi: roccia, neve & fango, pietrisco. A seconda di quale modalità si sceglie la Cross Coupé GTE modifica l’assetto. Ci sono poi le possibilità di scelta per quanto concerne il sistema di potenza. Cinque sono le possibili modalità: elettrica, ibrida, GTE, off-road e Battery Charge. 
 
MODALITÀ ELETTRICA - In modalità elettrica la VW Cross Coupé GTE è in grado di percorrere 33 km a trazione esclusivamente elettrica. In questo caso a spingere la vettura è il solo motore elettrico collocato dietro che agisce sulle ruote posteriori mentre il V6 a benzina è spento. Quando il sistema rileva che le batterie stanno per scaricarsi, il motore a benzina viene riavviato automaticamente. Le batterie possono essere ricaricate via cavo dall’esterno ma si ricaricano anche con l’uso del motore termico e con l’energia dispersa in frenata. 
 
 
SISTEMA IBRIDO - La Volkswagen Cross Coupé GTE è dotata di un sistema ibrido che sfrutta al meglio le potenzialità della trazione elettrica e del motore a benzina grazie alla gestione elettronica. Tra le altre cose il sistema è in grado di disinserire i motori non appena il conducente sollevi il piede dall’acceleratore, così da eliminare anche il pur minimo spreco di carburante. Inoltre, quando le batterie sono prossime a scaricarsi, i due motori elettrici fungono da sistemi di ricarica recuperando l’energia cinetica tendente a dispersa in frenata. Da notare che quando la vettura si muove solo grazie al motore termico, la trazione è sulle ruote anteriori.
 
SPORTIVITÀ UGUALE GTE - La regolazione sul modo d’uso GTE è quella da adottare quando si vuole avere a disposizione il massimo di sportività. La vettura assume l’assetto più adatto a una guida brillante e il motore a benzina e quello elettrico posteriore funzionano entrambi per fornire il massim delle prestazioni.
 
OFF-ROAD - Come si deduce dal nome, impostando la modalità offroad, la Volkswagen Cross Coupé diventa istantaneamente 4x4, con il motore a benzina che agisce sulle ruote anteriori e quello elettrico collocato dietro che invia la coppia alle ruote posteriori. L’unità elettrica anteriore anche in questa circostanza agisce esclusivamente come generatore, grazie all’energia recuperata in frenata e al motore termico cui è collegato.
 
BATTERY CHARGE - In questa regolazione, la Volkswagen Cross Coupé GTE funziona in maniera da mantenere sempre le batterie efficienti in vista di un imminente ricorso alla modalità esclusivamente elettrica.


Aggiungi un commento
Ritratto di hulk74
12 gennaio 2015 - 15:50
A che serve?
Ritratto di PariTheBest93
12 gennaio 2015 - 17:13
3
Molto probabilmente per avere più compatto possibile il V6.
Ritratto di hulk74
12 gennaio 2015 - 18:08
Ma 10? Di quanto disassi i cilindri?!? Guadagnerai qualche mm...
Ritratto di Stiletto
13 gennaio 2015 - 09:55
I propulsori VR6 (così come i derivati VR5 a 5 cilindri, non più prodotti) fanno parte del listino Volkswagen da una vita. Sono nati prevalentemente per poter usare un V6 montato trasversalmente che occupasse poco spazio e, non meno importante, hanno si due bancate di cilindri disassate di 10 gradi, ma UNA SOLA testata, come in un normale motore in linea. In pratica si tratta del discendente del motore che in versione da 3,2 l ha equipaggiato la Golf R32 (Serie V) e la Passat V6, e che oggi già é montato come 3,6 l sulla Skoda Superb come motore di punta. E non finisce qui, perché il progetto VR6 é alla base dei W8, W12 e W16 che sono stati montati negli anni su Passat (4.0 l W8), su Audi e Bentley e SOPRATUTTO su Bugatti Veyron (8.0 l W16 quadriturbo). L'unica differenza, concettualmente parlando, tra VR6 e W12 (ad esempio) é che il motore W12 si ottiene unendo in una V più ampia, 2 motori tipo VR6 a V stretta, così da avere 4 bancate di cilindri, ma due sole testate. P.S. Posto un VR6 aperto per far capire il caposaldo due bancate-una testata: http://image.superstreetonline.com/f/8955264+w+h+q80+re0+cr1/0103_turp_09z%2Bvolkswagen_golf_vr6%2Bblock.jpg
Ritratto di hulk74
13 gennaio 2015 - 15:36
Ora tutto torna!
Ritratto di Fr4ncesco
12 gennaio 2015 - 16:18
Secondo me, viste le forme e le dimensioni, anticipa la futura Touareg piuttosto che il SUV da 7 posti...
Ritratto di fabri99
12 gennaio 2015 - 18:57
4
E' così: la Crossblue anticipava la sette posti, questa il crossover mid-size tipo X5. Saranno due auto diverse, prodotte tutte e due a Chattanooga, ma comunque diverse.
Ritratto di Fr4ncesco
12 gennaio 2015 - 20:07
E' la CrossBlue il SUV di taglia grande a 7 posti, non questa come dice l'articolo.
Ritratto di Sepp0
12 gennaio 2015 - 16:25
chissà se il nuovo Tiguan sarà vagamente simile. Non male, peccato che "osino" qualcosa solo per gli States. :(
Ritratto di TheStig_97
12 gennaio 2015 - 17:52
Trovo alquanto inusuale l'uso di questo V6 stretto (10°??), di quale non ho mai sentito parlare e non ne capisco l'utilità. Parlando dello stile, trovo bello il frontale parzialmente condiviso con le altre VW della serie Cross, e gli interni. Il posteriore, con quella falsa forma da coupè rovina l'auto. Ma per gli americani andrà bene lo stesso... tanto, a quanto ne capiscono.
Pagine