VW E-coMotion: un van che guarda al futuro

8 marzo 2013

La Volksagen a Ginevra ha anche esposto questo studio di veicolo commerciale elettrico per la distribuzione urbana.

VW E-coMotion: un van che guarda al futuro

NOVITÀ MULTIFORME - Chi sta pensado di cambiar macchina acquistando una monovolume grande è possibile che al salone di Ginevra sia attratto da una delle tante proposte esposte sullo stand della Volkswagen, la E-coMotion. Una volta vicino magari è possibile un po’ di delusione perché scopre che non solo è una concept, con il futuro commerciale ancora lontano, ma per di più è un veicolo commerciale, e non una grande monovolume. D’altro canto il settore dei furgoni piccoli e compatti si presta molto a questo equivoco, dal momento che tutti i modelli prevedono anche la variante per il trasporto passeggeri. 

MODELLO ORIGINALE - In questo caso la Volkswagen E-coMotion è un van lungo 455 cm, largo 190 e alto 196. Da sottolineare che lo studio (la Volkswagen lo chiama così) non è riconducibile a nessuno dei modelli “commerciali” della casa tedesca. Il veicolo è un van per il trasporto merci ma evidentemente fa l’occhiolino al trasporto passeggeri, o per lo meno agli impieghi misti. Come si vede alle spalle dei posti davanti: le pareti sono parte vetrate e parte lamierate. Un segnale di versatilità.
 
EVOLUZIONE DI UN’IDEA - A parte ciò, l’aspetto particolare della E-coMotion è la trazione elettrica. Si tratta in pratica dell’evoluzione della proposta eT! esposta dalla Volkswagen all’ultimo salone del veicolo commerciale e industriale di Hannover. In quell’occasione l’allestimento era da veicolo delle poste ma il concetto era lo stesso: un mezzo per muoversi in città senza emissioni inquinanti.
 
 
TUTTI IN BASSO - Per salvaguardare al massimo le capacità di trasporto tutti i componenti del sistama di trazione sono sistemate in basso, sotto il piano di carico. Ciò assicura un volume utile proporzionalmente molto grande: 4,6 mc, cioè più dei 4,2 mc offerti dal Volkswagen Caddy Maxi, che pure è 33 cm più lungo. Un’altra soluzione tecnica che offre vantaggi nell’uso quotidiano è la trazione posteriore. In questo modo il diametro di sterzata è particolarmente ridotto: 9,8 metri, contro i 12,2 metri del Caddy Maxi. 
 
AUTONOMIA A SCELTA - Per quanto riguarda il sistema di trazione il propulsore elettrico fornisce una potenza continua di 68 Cv, con punta  massima di 115 CV. La coppia massima è di 270 Nm. Pur concepito con una logica di distribuzione door-to-door, l’E-coMotion raggiunge la velocità di 120 km/h. L’attenzione alle esigenze particolari delle varie figure di utilizzatori è testimoniata da quanto previsto per la batteria. È infatti una soluzione modulare a 3 stadi: uno con capacità di 20 kWh per un’autonomia di 100 km;  30 kWh per 150 km e 40 kWh per un’autonomia di 200.
 
 
INGEGNOSITÀ COSTRUTTIVA - Non percepibile al colpo d’occhio ma di notevole rilievo innovativo è la tecnica costruttiva impiegata per realizzare il van E-coMotion. Per la piattaforrma e la carrozzeria sono stati usati materiali grezzi precostruiti. La struttura portante della carrozzeria è costituita da profilati estrusi e semplici strutture a nodo. La parte esterna della carrozzeria viene realizzata con elementi di rivestimento in materiale sintetico. Tutto ciò per rendere il montaggio semplice e poco costoso.
Aggiungi un commento
Ritratto di mich88
9 marzo 2013 - 13:14
2
bellissimo e tecnologico, a me piace, brava volksvagen
Ritratto di LucaPozzo
9 marzo 2013 - 18:06
Non male come idea. Renault per ora ha dimostrato che gli esperimenti sull'elettrico puro han più senso se rivolti al trasporto commerciale. Bisogna solo vedere come si presta alle trasformazioni, ma vale la pena investirci un po'
Ritratto di Mattiaaq
9 marzo 2013 - 20:56
Se mettono la colorazione dell' E-TEAM lo compro
Ritratto di NicoHRC
10 marzo 2013 - 12:01
1
brava VW
Ritratto di akira55555
9 aprile 2015 - 22:08
.